Deutsche Bank: paura di un lunedì nero, accuse vendetta Usa

Pubblicato il 03 ottobre 2016 da ansa

Deutsche Bank: paura di un lunedì nero,

Deutsche Bank: paura di un lunedì nero,

ROMA. – Le Borse rischiano un “lunedì nero”, se nelle prossime ore non ci sarà una schiarita sulla maxi-multa da 14 miliardi di dollari ipotizzata dalle autorità Usa per Deutsche Bank, su cui ora pesano nuove iniziative giudiziarie inclusa quella italiana.

E’ il timore che serpeggia nei circoli finanziari alla riapertura dei mercati, mentre in Germania la politica ipotizza una “guerra economica” scatenata dagli Usa nei confronti di Berlino dopo l’offensiva europea su Apple. Se Deutsche Bank non raggiungerà un accordo con il dipartimento di Giustizia americano, sarà “lunedì nero”, avverte Pedro Texeira dai vertici dell’hedge fund newyorchese Nakota Management.

Sono parole tutt’altro che disinteressate: proprio la fuga degli hedge fund da Deutsche Bank e il loro ‘short selling’, le scommesse al ribasso sul valore di Borsa, hanno contribuito al crollo iniziale del 9% venerdì scorso, e alcuni fondi speculativi stanno mettendo l’istituto in difficoltà sul fronte, critico, delle garanzie ai derivati. Ma che dichiarazioni di questo tenore possano dar luogo a un effetto ‘palla di neve’, con una nuova fuga sui mercati, è ipotesi condivisa da molti: sia a Francoforte, dove il monitoraggio della situazione tiene in allerta la Bce e la Bundesbank.

Sia a New York, dove è ben chiaro che se un colosso come Deutsche Bank sfuggisse di mano è a rischio la stabilità finanziaria globale. Deutsche Bank rassicura, “abbiamo 215 miliardi di euro di liquidità”. C’è preoccupazione (le azioni sono ai minimi dagli anni ’80) per i suoi 985 miliardi di euro di asset finanziari di cui 28,8 miliardi ‘level 3′, con valutazioni dubbie e illiquidi.

Ma tutti sanno che il vero nodo oggi è politico. E’ opinione comune che l’ipotesi di 14 miliardi di dollari di multa per le malefatte della banca tedesca nella crisi dei ‘subprime’ è sproporzionata, alla luce delle sanzioni agli altri istituti, sia statunitensi che europei. E non è un caso che venerdì, da un crollo di circa il 9%, Deutsche Bank sia passata a guadagnare ben il 6,4% in chiusura dopo le indiscrezioni di un accordo con gli Usa che taglierebbe il valore di quella sanzione a ‘soli’ 5,4 miliardi di dollari. La voce ha preso a circolare poco dopo la telefonata Obama-Merkel. Un dettaglio che dà una forte connotazione politica alla vicenda.

Il ragionamento è: non conviene a nessuno destabilizzare i mercati con una multa che sarebbe insostenibile per il bilancio di Deutsche Bank, che è già sotto pressione di per sé. Probabile che la politica negozi una sanzione significativa, ma sopportabile. Sia Washington che Berlino tacciono. Ma a conferma di quanto per la Merkel la questione rischi di diventare un’insopportabile spina nel fianco, alzano la pressione sulla stampa i top manager di cinque colossi industriali – Basf, Daimler, Siemens, Eon e Rwe: “l’industria tedesca ha bisogno di una Deutsche Bank che ci accompagni nel mondo”.

E la politica dà fuoco alle polveri: Peter Ramsauer, presidente della commissione Economia del Bundestag, dice alla stampa che la mossa di Washington “ha le caratteristiche di una guerra economica”: Markus Feber (Csu) dice che è una risposta “pan per focaccia” alle accuse europee ad Apple.

(di Domenico Conti/ANSA)

Ultima ora

04:28Bus ungherese si incendia in A4, 4 morti e alcuni feriti

VENEZIA - Sarebbero 4, secondo le prime informazioni, le persone decedute nell'incidente avvenuto poco prima di mezzanotte lungo la A4, a Verona est che ha coinvolto un autobus di nazionalità ungherese, pare con a bordo diversi ragazzi tra i 14 e i 18 anni. Ci sarebbero anche alcuni feriti. Secondo una prima ricostruzione, l'autobus ha preso fuoco dopo essere finito contro un pilone dell'autostrada. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale e i vigili del fuoco. Al momento il tratto autostradale é stato chiuso in direzione Venezia con uscita obbligatoria a Verona Sud.

02:19Trump e Melania entrano alla Casa Bianca

(ANSA) - NEW YORK, 21 GEN - Donald Trump e Melania entrano alla Casa Bianca con tutta la famiglia Trump al completo. La coppia uscirà a breve per partecipare ai balli in loro onore.

02:17Trump: polizia, 217 arresti in scontri a Washington

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - Sono 217 gli arresti effettuati a Washington durante le proteste nel corso dell'Inauguration Day. Lo ha reso noto la Polizia della capitale americana, riferendo inoltre che sei poliziotti sono rimasti feriti in maniera lieve negli scontri con i manifestanti.

01:00Calcio: rientro Balotelli non basta, Nizza fa 1-1 con Bastia

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il ritorno di Mario Balotelli, al rientro dopo aver scontato due giornate di squalifica, non è bastato al Nizza per vincere sul campo dei 'rivali storici' del Bastia nell'anticipo di oggi della Ligue 1. Al vantaggio della squadra della Corsica con Oniangué ha risposto per il Nizza il difensore Souquet. Così adesso per il Nizza sono trascorsi 32 giorni dall'ultima vittoria, quella del 18 dicembre in casa per 2-1 contro il Digione, con doppietta di Balotelli (oggi poco assistito dai compagni). Da quel giorno la squadra rossonera ha ottenuto tre pareggi in campionato e una sconfitta in Coppa di Francia. E ora il Nizza, che è in vetta con 46 punti con + 1 sul Monaco, rischia di perdere il primato ed essere staccato dalla squadra del Principato, in campo domenica contro il Lorient penultimo.

00:42Rugby: 6 Nazioni, lunedì 23 allenamento azzurri è aperto

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - La nazionale italiana di rugby apre subito le porte al proprio pubblico in vista dell'esordio nel 6 Nazioni 2017 fissato per domenica 5 febbraio all'Olimpico di Roma contro il Galles. Parisse e compagni si raduneranno al Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti" di Roma nella serata di domenica 22 gennaio, per una tre giorni di raduno in vista delle prime due gare del torneo (l'11 febbraio, sempre a Roma, è in calendario il secondo turno contro l'Irlanda). Lunedì 23 alle ore 14.30 svolgeranno sul prato dell'Onesti la prima sessione di allenamento, interamente aperta ai sostenitori azzurri. Per i tifosi ci sarà la possibilità di incontrare i giocatori, dopo il lavoro sul campo, per foto e autografi di rito.

00:24Atletica: Tamberi ha problemi, venerdì 27 consulto medico

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Su richiesta di Gianmarco Tamberi e del padre allenatore Marco, il medico della Fidal Andrea Billi ha disposto un consulto per definire la natura dei problemi alla caviglia di stacco (operata nel luglio scorso) ancora avvertiti dall'azzurro. Il consulto si terrà venerdì 27 gennaio a Roma, presso l'Istituto di Medicina dello sport, alla presenza degli specialisti in chirurgia artroscopica della caviglia Francesco Allegra, Francesco Lioi, e Raul Zini, oltre che del Direttore dell'Istituto, prof. Antonio Spataro. Tamberi, che ha affrontato un primo periodo di preparazione in Sudafrica, a Stellebosch, a cavallo dei mesi di dicembre e gennaio, è rientrato in Italia da una settimana. L'obiettivo del campione del mondo indoor dell'alto, grande assente dell'Olimpiade di Rio de Janeiro a causa dell'infortunio patito al meeting Diamond League di Montecarlo del 15 luglio scorso, è quello di rientrare alle gare nel corso della stagione estiva. "Ma potrei tornare di nuovo in sala operatoria", commentato l'azzurro.

00:21Calcio: Coppa Africa, Marocco-Togo 3-1

(ANSA) - LIBREVILLE, 20 GEN - Il Marocco ha battuto il Togo per 3-1 in una partita del gruppo C della Coppa d'Africa. Togolesi in vantaggio al 5' pt con Dossevi, poi le reti dei marocchini di capitan Benatia con Bouhaddouz (15' pt) Saiss (21' pt) ed En Nesyri (27' st). Quest'ultimo era entrato al 15' st al posto del napoletano El Kaddouri. Questa del Marocco è una vittoria molto importante, visto che riapre il discorso qualificazione: ora la nazionale del ct Renard se la giocherà contro la Costa d'Avorio. Il Togo, invece, è praticamente fuori dal torneo continentale.

Archivio Ultima ora