Nyt svela tasse Trump, per anni non ha pagato

Pubblicato il 03 ottobre 2016 da ansa

Nyt svela tasse Trump,

Nyt svela tasse Trump,

WASHINGTON. – Per quasi 20 anni Donald Trump non ha pagato tasse: lo ha scoperto il New York Times, e il tycoon non ha smentito. Lo hanno fatto per decenni tutti i candidati presidenti: rendere pubbliche le loro dichiarazioni dei redditi. Ma Donald Trump no. Così è stato il New York Times il primo a mettere le mani su documenti relativi alla situazione fiscale del tycoon che aspira alla presidenza e a rivelare che Trump ha usufruito di una detrazione fiscale tale che potrebbe avergli consentito, in maniera legale, di non pagare le imposte federali sul reddito per 18 anni.

Lo scoop del New York Times è arrivato da fonte anonima e per posta direttamente ai reporter, ma è il risultato di un lavoro lungo, ricerche laboriose, verifiche certosine da ‘vecchi tempi’ che non escludono altre ‘puntate’. Ad essere stata resa pubblica è la dichiarazione dei redditi di Donald Trump per il 1995 in cui l’informazione chiave riguarda la somma di 916 milioni di dollari denunciata come perdita e la conseguente detrazione fiscale che, in quella entità dovrebbe aver consentito al magnate del mattone di ‘spalmarla’ legalmente e di non pagare le imposte federali per quasi due decenni successivi.

Insomma, se provata, una conferma di quanto ipotizzato dalla rivale Hillary Clinton che durante il primo dibattito televisivo del 26 settembre aveva chiesto al candidato repubblicano se forse il motivo per cui non diffondeva i documenti era per rivelare che non paga proprio le imposte federali. Sebbene infatti il reddito di Trump soggetto a tassazione per gli anni successivi resti sconosciuto, dichiarare una tale perdita per quell’anno potrebbe averlo messo nelle condizioni di ‘cancellare’ oltre 50 milioni di dollari all’anno di reddito imponibile per oltre 18 anni, secondo i calcoli.

Lo spiegano gli esperti fiscali interpellati dal New York Times sottolineando proprio come alcune regole particolarmente vantaggiose per i più facoltosi possano aver consentito a Trump di utilizzare la perdita dichiarata per cancellare una somma equivalente di reddito imponibile in un periodo di 18 anni.

Una “indennità fiscale straordinaria”, nota il giornale, “che Trump ha tratto dallo sfascio finanziario che si lascio’ alle spalle all’inizio degli anni attraverso la cattiva gestione di tre casinò ad Atlantic City, la sventurata incursione nel settore delle compagnie aeree e l’intempestivo acquisto del Plaza Hotel a Manhattan”.

Il candidato repubblicano minaccia un’azione legale: “l’unica notizia qui è che un documento fiscale di oltre vent’anni fa è stato ottenuto illegalmente”, afferma il suo staff, che però non smentisce né conferma quanto emerso dal servizio del quotidiano. Ma incalza: “Mr Trump è un uomo d’affari molto abile che ha la responsabilità di non pagare più tasse di quanto sia legalmente richiesto”.

A fare da eco a questa difesa scende in campo l’amico e sostenitore Rudy Giuliani che afferma: Donald Trump “è un genio” nell’usufruire dei benefici fiscali. “Sarebbe stato sciocco non approfittarne”, aggiunge l’ex sindaco di New York, in quanto “è tutto perfettamente legale”.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

06:16Trudeau, difenderò con vigore il legno canadese

(ANSA) - WASHINGTON, 26 APR - "Il governo del Canada difenderà con vigore gli interessi dell'industria canadese del legno, come abbiamo fatto con successo in tutte le passate dispute con gli Usa". Lo ha detto il primo ministro canadese Justin Trudeau al presidente degli Stati Uniti Donald Trump, durante una conversazione telefonica tra i due leader, dopo l'annuncio dell'amministrazione Usa che intende imporre una tariffa doganale del 20% sull'import del legname canadese. La Casa Bianca ha definito il colloquio telefonico "molto amichevole"."I due leader hanno discusso del settore della produzione di latte in Wisconsin, nello Stato di New York e in altri luoghi. Hanno inoltre discusso del legno che entra negli Stati Uniti. E' stata - afferma una nota della Casa Bianca - una conversazione molto amichevole".

00:12Calcio: Spagna, Atletico Madrid ko con Villareal

(ANSA) - ROMA, 25 APR - Seconda sconfitta dell'anno per l'Atletico Madrid. Nell'anticipo del turno infrasettimanale della Liga, battuta d'arresto per la squadra di Simeone superata in casa 1-0 dal Villareal: decide la rete di Roberto Soriano che entra e gela così il Calderon. Un ko che complica la vita dell'Atletico che resta a quota 68 punti, terzo, ma con il Siviglia lontano solo tre lunghezze e con una gara in meno. Nelle altre gare disputate 1-1 tra Sporting e Espanyol, vittoria per 2-0 del Malaga in casa del Granada.

23:31Calcio: Chelsea vince e va a +7 su Tottenham

(ANSA) - ROMA, 25 APR - Gli applausi alla fine sono tutti per Antonio Conte. Il Chelsea torna a vincere dopo la battuta d'arresto col Manchester e allo Stamford Bridge batte il Southampton 4-2, compiendo così un altro passo verso la conquista del titolo in Premier League. La squadra allenata dall'ex ct azzurro sale infatti a 78 punti, con sette lunghezze di vantaggio sul Tottenham che scende in campo domani in casa del Crystal Palace. Nella serata trionfale dei Blues i riflettori sono per Diego Costa, autore di una doppietta, seguita alle reti di Hazard e Cahill. Di Romeu e Bertrand i gol del Southampton.

21:09Calcio: Baccaglini, lavoriamo in silenzio a futuro Palermo

(ANSA) - PALERMO, 25 APR - "Ci sono avvocati, banchieri e tecnici che stanno lavorando intensamente per finalizzare l'operazione entro i termini stabiliti. Lo fanno nel modo in cui si svolgono gli affari seri: in silenzio e con discrezione. Nel frattempo stiamo lavorando intensamente alla pianificazione del prossimo anno che deve vederci squadra forte, competitiva e all'altezza dei colori societari". E' quanto dice il presidente del Palermo calcio, Paul Baccaglini.

21:09Il paese raccolse 2 mln euro per cure, morto 14enne malato

(ANSA) - NUORO, 25 APR - E' morto questa mattina, nella sua casa di Gavoi (Nuoro), Roberto Sanna, il ragazzo di 14 anni affetto da leucodistrofia metacromatica, una malattia rara per le cui cure, undici anni fa, si era mobilitato il paese e l'intera Sardegna in una campagna di raccolta di fondi che doveva servire per i viaggi della speranza negli Stati Uniti. In quella campagna di solidarietà, da cui nacque il comitato "pro Roberto", furono raccolti oltre due milioni di euro. Molti di più di quelli che sono serviti per finanziare i due viaggi in America per sottoporre Robertino al trapianto di cellule staminali. Purtroppo, però, la sua malattia era già in stato avanzato e il piccolo che allora aveva tre anni, non è stato sottoposto all'intervento. Quei fondi, però, non sono rimasti inutilizzati. Grazie alla generosità del Comitato, presieduto da Dario Sanna, padre di Robertino, i soldi sono stati donati per la cura di altre malattie rare, per l'inserimento di ragazzi svantaggiati e per l'acquisto di apparecchiature mediche. (ANSA).

21:04Calcio: Baccaglini tagli al Palermo, ‘via molti giocatori’

(ANSA) - PALERMO, 25 APR - "Molti dei giocatori nella rosa attuale non faranno parte del futuro del Palermo che deve ai suoi tifosi e alla propria storia un impegno maggiore, migliore e più continuativo". Lo annuncia il presidente del Palermo, Paul Baccaglini, che critica senza giri di parole i giocatori soprattutto dopo la pessima figura rimediata a Roma, dove i rosanero, a un passo ormai dalla serie B, hanno lasciato l'Olimpico con un pesante 6-2.

21:03Pallavolo: gara-1 finali scudetto, Civitanova-Trentino 3-0

(ANSA) - CIVITANOVA MARCHE, 25 APR - Il primo acuto delle finali scudetto della Superlega di pallavolo è della Cucine Lube Civitanova. La formazione vincitrice della 'regular season' e della Coppa Italia si è assicurata gara 1 della serie, confermando il pronostico della vigilia e il fattore campo. 3-0 ((25-18, 25-20, 25-17) il risultato finale di un match che i padroni di casa hanno condotto fin dall'inizio nel punteggio dei singoli parziali ma anche per il volume di gioco espresso. Con un muro attento (11 block vincenti in tre set, quattro di Stankovic) e un attacco che ha viaggiato sempre su percentuali elevate (60% di squadra), la squadra di Blengini ha preso in mano le redini del gioco fin da primi scambi, non consentendo agli avversari di rispondere colpo su colpo. La Diatec Trentino ha faticato a contenere gli ex Sokolov (14 punti, con 3 muri e il 69%) e Juantorena (11 col 53%) e la potenza del servizio avversario. I cambi in corsa di Lorenzetti non hanno invertito la tendenza. Gara-2 è in programma il 4 maggio al PalaTrento.

Archivio Ultima ora