3 ottobre, la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione

Pubblicato il 03 ottobre 2016 da ansa

Coffin of victims are seen in an hangar of Lampedusa airport on October 5, 2013 after a boat with migrants sank killing more than hundred people. Italy mourned today the 300 African asylum-seekers feared dead in the worst ever Mediterranean refugee disaster, as the government appealed for Europe to stem the influx of migrants. Italian emergency services hoped to resume the search for bodies on October 5, 2013 despite rough seas after the accident, in which 111 African asylum-seekers are confirmed dead and around 200 more are still missing. AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI

Coffin of victims are seen in an hangar of Lampedusa airport on October 5, 2013 after a boat with migrants sank killing more than hundred people. Italy mourned today the 300 African asylum-seekers feared dead in the worst ever Mediterranean refugee disaster, as the government appealed for Europe to stem the influx of migrants. Italian emergency services hoped to resume the search for bodies on October 5, 2013 despite rough seas after the accident, in which 111 African asylum-seekers are confirmed dead and around 200 more are still missing. AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI

LAMPEDUSA. – “Dalla Ue ci aspettiamo che la solidarietà si estenda nei confronti dell’Italia, della Grecia e di tutte le Lampedusa del Mediterraneo. Sbrigatevi perché il prezzo delle politiche di chiusura lo pagano anche comunità come quelle della nostra isola”. E’ l’appello lanciato dal sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini alla vigilia della Prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, nell’anniversario di quel 3 ottobre di tre anni fa in cui si consumò nel Canale di Sicilia una delle più gravi stragi di migranti costata la vita a 386 persone che su una ‘carretta’ del mare speravano una vita migliore.

“L’impegno preso dall’Unione europea con l’approvazione del piano Junker è stato totalmente disatteso”, ha continuato il sindaco, rivolgendosi al vicepresidente della Commissione Ue, Frans Timmermans, sull’isola per partecipare, insieme al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, al convegno di chiusura del Prix Italia organizzato dalla Rai.

“Se l’Europa non si dimostra solidale con Italia sul tema dell’immigrazione, l’Italia non può farcela”, ha risposto Timmermans, spiegando che “occorre reinventare il concetto solidarietà” per salvare L’Europa.

Anche Gentiloni, esprimendo soddisfazione per il fallimento del referendum turco sulle quote per i migranti, ha spiegato che “se l’Europa non si dimostra all’altezza di rispondere a un problema come l’immigrazione, alla fine non ce la farà per tante ragioni”. Poi ha ricordato che Lampedusa “è un simbolo positivo per tutta l’Europa”.

Nell’isola, oltre a una ventina di sopravvissuti della strage, sono arrivati più di 200 studenti da tutta Italia e dall’Europa, accompagnati dai loro insegnanti, per confrontarsi concretamente sui temi dell’immigrazione e dell’integrazione nell’ambito di un progetto promosso dal ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Comitato 3 Ottobre.

Celebrazioni anche a Roma: in Senato la giornata sarà ricordata nel corso di un incontro al quale parteciperà anche il presidente Piero Grasso. L’Arci invece ha organizzato, un flash mob alle 11 davanti al Pantheon, a Roma, per ricordare non solo il naufragio di tre anni fa ma anche le migliaia di migranti morti (solo dall’inizio dell’anno più di 3500), e chiedere “l’apertura di corridoi umanitari e una vera politica d’accoglienza”.

“A tre anni di distanza è ancora forte il dolore per le centinaia di vittime innocenti annegate per colpa di un sistema immorale, criminale ed egoista dell’Europa”, ha affermato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che ricorderà i migranti, incontrando alcuni studenti insieme al presidente della Consulta delle Culture, Adham Darawsha.

“L’Europa dovrebbe essere il primo Paese al mondo. Il problema è che non è un Paese. Questo impedisce di avere una buona politica sull’immigrazione attraverso una discussione democratica. Invece stiamo combattendo gli uni contro gli altri”, ha commentato l’economista francese Jean Paul Fitoussi, Presidente Ofce, parlando nel corso del Prix Italia.

Ultima ora

16:48Pullman linea con studenti in fiamme su A2, nessun ferito

(ANSA) - PIZZO CALABRO (VIBO VALENTIA), 20 OTT - Un pullman di linea con a bordo, in maggior parte, studenti delle università di Catanzaro e della Calabria ha preso fuoco, per cause in corso di accertamento, lungo l'autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria, nei pressi dello svincolo di Sant'Onofrio-Vibo Valentia, nel territorio di Pizzo Calabro. I passeggeri e il conducente sono riusciti ad abbandonare il mezzo prima che le fiamme si estendessero. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Vibo Valentia e gli agenti della Polizia stradale. Nessuno degli occupanti del pullman ha subito conseguenze. Il traffico lungo il tratto della carreggiata sud dell'autostrada percorso dal pullman nel momento in cui é scoppiato l'incendio é stato bloccato fino a quando non sono state completate le operazioni di spegnimento delle fiamme e di rimozione del mezzo. (ANSA).

16:45Cade in piscina coperta da plastica,gravissimo bimbo 22 mesi

(ANSA) - PENNA SAN GIOVANNI (MACERATA), 20 OTT - Sfuggito al controllo della nonna, un bimbo di 22 mesi è caduto in una piscina privata piena d'acqua e coperta da un telo di plastica. La donna lo ha trovato che galleggiava e ha chiamato il 118. Il piccolo è stato trasportato con l'eliambulanza all'ospedale di Torrette di Ancona: è in prognosi riservata e in pericolo di vita. E' accaduto intorno alle 13 a Penna San Giovanni, in contrada Biordi, dove la nonna era andata con il nipotino, residente a Fermo, affidatole dai genitori durante l'orario di lavoro, per portare via i mobili dalla casa resa inagibile dal terremoto. Mentre era dentro l'abitazione, il bimbo è uscito in giardino ed è finito dentro la piscina. Gli operatori del 118 lo hanno trovato fuori dall'acqua e privo di segni vitali. Sono riusciti a rianimarlo e intorno alle 14 è stato trasferito dall' elisoccorso ad Ancona. La zona non è videosorvegliata. Procedono i carabinieri di Penna San Giovanni anche per accertare eventuali responsabilità della nonna.(ANSA).

16:45Usa: prove di muro in California, eretti otto prototipi

(ANSA) - NEW YORK, 20 OTT - A San Diego in California si fanno prove di muro. Otto prototipi hanno fatto la loro comparsa in una zona al confine con il Messico, sono in cemento, in acciaio e cemento e uno di essi presenta estremità appuntite. Sono alti oltre nove metri e il governo americano, in particolare l'ente che si occupa della protezione dei confini, ha pagato venti milioni di dollari a sei imprese di costruzione di Mississippi, Maryland, Alabama, Texas e Arizona che hanno tempo fino a fine mese per presentare i prototipi completi. Poi si decidera' quale scegliere. La realizzazione dei prototipi non ha impedito ad immigrati illegali di tentare di oltrepassare il confine, la maggior parte di loro cercando di scavalcare la recinzione di poco piu' di tre metri attualmente esistente. Secondo gli agenti del Border Patrol, in media a San Diego vengono fermati una settantina di illegali al giorno. La costruzione del muro per proteggere i confini americani e' stata uno degli elementi chiave della campagna elettorale di Donald Trump.

16:33Schembri ‘non dormo per Daphne, Malta non è terzo mondo’

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - "Quando hanno ucciso Daphne per tre notti non sono riuscito a dormire: Malta e' Europa, non e' terzo mondo. Dobbiamo essere uniti di fronte a un lutto del genere, per dire che siamo migliori di tutto questo". Andrè Schembri, capitano della nazionale di Malta, spiega all'Ansa la sua scelta di non esultare al gol di ieri all'Atalanta, il primo nelle coppe europee di un giocatore maltese. "Amo il mio Paese, e a quella rete mi e' venuto naturale pensare alla liberta' di una cronista e alla vita di una madre di tre figli".

16:23Calcio: Spalletti, a Napoli possiamo giocarcela ad armi pari

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 20 OTT - "Siamo nelle condizioni di giocarci la partita ad armi pari. Loro hanno giocato in Champions, ma noi saremo gli stessi di domenica. Noi siamo costruiti in maniera perfetta per quella che è la nostra corsa": lo dice il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti alla vigilia della partita contro il Napoli. "Loro sono belli - continua il tecnico - ma sono anche concreti. Però noi ci stiamo attrezzando, le cose migliorano di vola in volta, lo scalino fatto in avanti o il balzo fatto ci permetterebbe di accorciare le differenze con loro. Quanto fatto finora sé merito di tutti, siamo una grande squadra in cui ognuno conta uno".

16:22Brexit: Farage, pessima May, ha chiesto l’elemosina all’Ue

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Pessima". E' la valutazione di Nigel Mansell, l'ex leader dell'Ukip e primo promotore della Brexit, che stamane si è presentato nella sede del Consiglio Europeo per una 'passerella' in sala stampa. Parlando con l'ANSA ha elaborato: "Pessimo vedere un primo ministro britannico che va dentro e va a chiedere l'elemosina. Che dice 'per favore datemi qualcosa altrimenti ci sarà un'eruzione politica a casa'. Non avremmo mai dovuto essere d'accordo con un processo negoziale in cui abbiamo lasciato la frusta in mano agli europei sin dal primo giorno, in particolare quando ci hanno detto che se non avessimo fatto l'accordo sulle tre precondizioni non avremmo parlato di commercio. Lo abbiamo accettato ed ora il Regno Unito rischia di esserne vittima di questo".

16:20Scherma: sotto sfratto spadisti argento a Rio 2016

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Quattro giorni di tempo per lasciare la palestra della Caserma dei vigili del fuoco di Milano, dove si allenano dal 2012: questo l'ordine di sfratto ricevuto dagli schermidori Marco Fichera, Enrico Garozzo e Andrea Santarellli - argento nella spada a squadre ai Giochi di di Rio 2016 - e con loro i 50 bambini dell'Associazione di scherma Cariplo Piccolo Teatro, a una settimana dalla gara di Coppa del Mondo a Berna (prossima tappa 27-29 ottobre). "Siamo esterrefatti - afferma il presidente dell'Associazione Cariplo Piccolo Teatro di Milano, Girolamo Abbatescianni, - la richiesta del comandante Gaetano Vallefuoco non ha motivo di esistere essendovi un regolare contratto". Vallefuoco, affermano gli schermidori in una nota, non riconosce il protocollo di intesa che l'associazione ha firmato cinque anni fa con il precedente comandante Barberi "che prevede l'uso degli spazi con lo scopo di promuovere la scherma tra i vigili e aprire la palestra alla città".

Archivio Ultima ora