Berlusconi ricoverato a New York, processo Ruby ter rinviato

Berlusconi ricoverato a New York, processo Ruby ter rinviato
Berlusconi ricoverato a New York, processo Ruby ter rinviato
Berlusconi ricoverato a New York, processo Ruby ter rinviato

MILANO. – Silvio Berlusconi è stato ricoverato venerdì scorso, il giorno dopo il suo 80esimo compleanno, al Presbyterian Columbia University Medical Center di New York per accertamenti che si sono resi necessari nel “decorso post operatorio” seguito al delicato intervento al cuore del giugno scorso ed è stato dimesso già oggi.

Dopo giorni di indiscrezioni e rumors sui motivi del viaggio ‘a stelle e strisce’ dell’ex premier, la notizia del nuovo ricovero è emersa a Palazzo di Giustizia a Milano, dove i legali del leader di Forza Italia, proprio sulla base di documentazione medica, hanno chiesto e ottenuto il rinvio per lui dell’udienza preliminare sul caso ‘Ruby ter’.

Intanto, dalla segreteria dello stesso Berlusconi hanno fatto sapere che l’ex premier ha anche avuto un lieve malore mentre l’aereo su cui viaggiava era in fase di atterraggio a New York City. E il medico curante, il professor Alberto Zangrillo, al suo seguito, ha disposto il trasferimento proprio al pronto soccorso del Presbyterian Hospital a cui, poi, ha fatto seguito il ricovero.

Dopo una serie di approfonditi accertamenti, che hanno escluso problemi di natura cardiovascolare, Berlusconi è stato dimesso con indicazione di rimanere a New York sotto controllo sanitario.

In Tribunale il gup Laura Marchiondelli ha accolto la richiesta di legittimo impedimento per motivi di salute presentata dai difensori dell’ex Cavaliere, gli avvocati Franco Coppi e Federico Cecconi, e ha stralciato la sua posizione, come chiesto dai pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio, da quella degli altri 23 imputati, aggiornando solo per lui l’udienza al prossimo 15 dicembre.

E proprio nei certificati medici prodotti dalla difesa per l’istanza veniva indicato che il leader di FI – che già dieci anni fa, nel 2006, era andato negli Usa dove gli era stato impiantato un pacemaker – era entrato nell’ospedale newyorchese tre giorni fa. Documentazione nella quale è stato chiarito anche che gli accertamenti erano legati a “scompensi pressori” e a “flogosi”, ossia ad una infiammazione, dovuti al decorso post operatorio. Conseguenze, dunque, di quell’intervento, definito “severo” dalla stessa difesa, di sostituzione della valvola aortica del 14 giugno scorso.

Nel frattempo, dopo lo stralcio della posizione di Berlusconi (oggi avrebbe dovuto parlare in aula la sua difesa), l’udienza preliminare davanti al gup è proseguita per gli altri 23 imputati, tra cui la stessa Ruby – accusata, così come l’ex premier, di corruzione in atti giudiziari oltre che di falsa testimonianza – e il suo ex legale, l’avvocato Luca Giuliante. Si sono conclusi gli interventi delle difese e, tra gli altri, hanno parlato i legali di Barbara Faggioli, uno delle giovani ospiti alle serate hard di Arcore, e di Maria Rosaria Rossi, parlamentare di Fi accusata di falsa testimonianza, stessa accusa contestata anche al giornalista Carlo Rossella.

Il gup, invece, nei mesi scorsi aveva trasmesso per competenza territoriale in altri sei Tribunali gli atti relativi a sette posizioni (in concorso sempre con Berlusconi), tra cui quella del cantante e storico amico dell’ex premier, Mariano Apicella.

Il prossimo 19 ottobre il gup Marchiondelli deciderà se mandare a processo o meno i 23 imputati. In teoria, dopo la decisione sui coimputati, si potrebbe porre un problema di incompatibilità del gup a pronunciarsi anche sulla posizione di Berlusconi, accusato di aver comprato con “oltre 10 milioni di euro” il silenzio o la reticenza della marocchina e delle altre ‘olgettine’ passate dalle feste a luci rosse di Arcore al banco dei testimoni. In caso di incompatibilità del gup, a dicembre (e a meno di ulteriori rinvii dell’udienza per motivi di salute) dovrebbe essere individuato un altro gup per far proseguire l’udienza preliminare a carico del leader di FI.

(di Igor Greganti e Francesca Brunati/ANSA)