Roma, volano stracci e querele su Mafia Capitale

Pubblicato il 03 ottobre 2016 da ansa

Raggi: conti Roma in disordine Muraro querela Renzi per diffamazione su Mafia Capitale

Raggi: conti Roma in disordine Muraro querela Renzi per diffamazione su Mafia Capitale

ROMA. – E’ guerra di querele tra il Pd e la giunta M5S di Virginia Raggi, al centro il fantasma di Mafia Capitale. L’assessora all’Ambiente Paola Muraro denuncia Matteo Renzi per le affermazioni che la collegano a imputati del processo sul presunto clan. Il presidente del Consiglio e segretario dem, irritato per la piega che sta prendendo lo scontro con i pentastellati non risponde direttamente ma lascia parlare il suo Partito che risponde con durezza querelando per diffamazione la sindaca Virginia Raggi: che al presidente del Consiglio aveva detto “non siamo mica il Pd”.

Muraro querela anche alcuni giornalisti per gli articoli degli ultimi giorni sulla sua vita privata e parla di un “linciaggio quotidiano e vergognoso subito nelle ultime settimane”. Il Pd invece risponde portando in tribunale Raggi. “Continua da tempo la pratica dell’insulto e della menzogna da parte degli esponenti del M5s – dice il tesoriere dem Francesco Bonifazi – che puntualmente, una volta chiamati a rispondere delle loro affermazioni, ricorrono a tutti i privilegi per non farsi giudicare. Un conto è il dibattito politico, un altro è diffamare”.

“Se avessero applicato lo schema Beppe Grillo a noi, pensate che cosa sarebbe potuto accadere – aveva detto Renzi – se fosse venuto fuori, come é venuto fuori, che la grande novità, la grande svolta sui rifiuti é stato consegnare il settore dei rifiuti a una donna che é totalmente collegata agli uomini chiave della vicenda Mafia Capitale”.

Allude in particolare all’ex direttore generale dell’Ama Giovanni Fiscon, assieme al quale Muraro é indagata per abuso d’ufficio per le ricche consulenze. Fiscon é imputato nel processo sul ‘Mondo di mezzo’. Muraro deve difendersi dalle accuse dei pm di Roma – é indagata anche per reati ambientali nello smaltimento dei rifiuti – che hanno smentito di aver fissato l’interrogatorio e di averne parlato con il suo legale.

Il posto in giunta resta in bilico e potrebbero con ogni probabilità averne parlato Beppe Grillo e Davide Casaleggio incontrandosi a Roma. Secondo notizie di stampa Muraro potrebbe essere mollata da Raggi – che fino ad ora l’ha sempre difesa, rivalutando il garantismo – e le sue deleghe venire affidate al neo assessore alle aziende partecipate dal Comune Massimo Colomban.

“Non mi risulta”, ha risposto la sindaca sul punto a margine di una conferenza stampa sul reperimento in bilancio di 9 milioni per la spesa sociale dei Municipi della capitale, con uno sguardo a tagli e risparmi. “La nostra attività di governo in questo primissimo periodo – ha detto – è stata dedicata alla verifica puntuale dei conti di Roma Capitale, che non sono in ordine. Abbiamo iniziato a cercare tutte quelle economie di bilancio che potessero andare a sostenere i servizi che Roma deve erogare e che troppo spesso negli anni scorsi non è stata capace di supportare a causa di sprechi”.

La sindaca difende il neo assessore al Bilancio Andrea Mazzillo, che “conosce i conti perché é con noi dal 2012” – dice – “ed é un onore averlo”. Per il senatore Pd Stefano Esposito invece Mazzillo nel 2013 faceva campagna per i dem a Ostia. E i Democratici presentano anche un’interrogazione urgente sui conti del Campidoglio, dopo la relazione della Ragioneria che parla di un buco di un miliardo.

(di Luca Laviola/ANSA)

Ultima ora

03:56Usa: catturato autore sparatorie in Maryland e Delaware

WASHINGTON - E' in manette l'uomo sospettato di aver sparato a sei persone, in Maryland e Delaware, uccidendone tre. E' finita con la cattura del 37enne Radee Labeeb Prince la caccia all'uomo scattata dopo che l'uomo aveva aperto il fuoco ieri mattina contro cinque colleghi a Edgewood, in Maryland, per poi dirigersi a Wilmington in Delaware e sparare ancora contro un uomo che pare conoscesse.

03:53Battisti: discussione Stf su habeas corpus forse in plenaria

BRASILIA - A pronunciare un parere sulla richiesta di habeas corpus presentata dagli avvocati di Cesare Battisti potrebbe essere la plenaria, e non una sala, del Supremo Tribunale Federale (Stf) brasiliano. Lo riferisce il giudice Gilmar Mendes, commentando quanto dovrà decidere il Tribunale martedì prossimo. Battisti non potrà in effetti essere estradato dal Paese finché la stessa Alta Corte non avrà emesso un parere sulla richiesta di habeas corpus presentata dai suoi legali.

03:48Cnn, Trump ha inviato in queste ore assegno a padre soldato

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump avrebbe inviato in queste ore l'assegno di 25mila dollari promesso al padre di un sergente dell'esercito ucciso in Afghanistan nei mesi scorsi. Lo riferisce la Cnn citando fonti. Apparentemente l'assegno sarebbe stato inviato dopo la pubblicazione di un articolo del Washington Post in cui si rivelava che Trump aveva offerto il denaro al padre del 22enne Dillon Baldrige poche settimane dopo essere rimasto ucciso in un attacco compiuto da un poliziotto afghano lo scorso 10 giugno ma che l'assegno non era mai arrivato.

00:09Calcio: Juve, Allegri ‘risultato ok ma noi non brillanti’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''E' un momento in cui non siamo brillanti, abbiamo avuto degli infortunati e dei rientri non buoni dalle nazionali''. Massimiliano Allegri fa i complimenti alla sua squadra per la sofferta vittoria in Champions League contro lo Sporting Lisbona. ''Dobbiamo essere concentrati - aggiunge Allegri ai microfoni di Mediaset Premium - quello che abbiamo fatto l'anno scorso è passato. I giocatori hanno fatto una prestazione importante e sono contento per Higuain. Domenica dobbiamo riprendere il cammino a Udine e riconnetterci. Dobbiamo cercare di andare avanti anche con fatica e ritrovare compattezza. Stasera sono contento per il risultato ma non per quanto fatto in alcuni momenti della partita''.

00:08Calcio: Roma, Dzeko ‘notte splendida ma potevamo vincere’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Una notte splendida per noi, ma potevamo vincere": cosi' Edin Dzeko riassume la partita della Roma in casa del Chelsea. "Un punto va bene, abbiamo fatto una gara incredibile. Peccato per i gol presi, dobbiamo lavorare di più ma abbiamo fatto bene - le parole del bosniaco a Mediaset Premium - Il Chelsea ha fatto tre gol in tre occasioni, la nostra mentalita' era quella giusta". Infine la prestazione personale. "La Serie A mi ha migliorato molto, si è visto pure oggi. Al City non ho fatto gol al Chelsea, qui sì..."

00:01Calcio: Roma, Di Francesco, partite cosi’ le devi vincere

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - "Dzeko e' nato per fare gol cosi': non spendo piu' di tanto parole per lui, anche perche' era stato criticato troppo": cosi' Di Francesco rende merito al suo centravanti, autore di una doppietta col Chelsea e applaudito per un primo gol che a qualcuno ha ricordato acrobazie alla Van Basten. "Ma lasciamo perdere i singoli - aggiunge il tecnico della Roma, a Mediaset Premium - Stasera abbiamo messo in campo la mentalita' giusta, abbiamo messo in difficolta' il Chelsea e anche sotto di due gol siamo sempre stati in partita: abbiamo pagato qualche ingenuita' da cui sono arrivati i loro gol, e c'e' il rammarico perche' partite cosi' le devi portare a casa".

23:59Calcio: Chelsea, Conte ‘ho sbagliato a cambiare la squadra’

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - ''Ho cambiato assetto, e in campo eravamo improvvisati ed è stata la cosa che mi piace meno. La responsibilita' e' mia". E' il mea culpa di Antonio Conte, dopo il pari in casa con la Roma del suo Chelsea. "Nonostante il 2-0 non abbiamo dato mai l'impressione di dominare la partita. Devo ringraziare i miei giocatori altrimenti la partita l'avremmo persa - ha aggiunto il tecnico italiano, a Mediaset Premium - L'impegno dei miei giocatori è stato massimale, nel primo tempo abbiamo sofferto e anche all'inizio del secondo. La scelta di cambiare non è andata''. ''Abbiamo subito il pressing della Roma e - chiude Conte - non riuscivamo ad essere propositivi. Mi devo assumere la responsabilità di aver cambiato sistema e non ha pagato. Abbiamo tre infortunati ma è lo stesso una situazione di emergenza e difficoltà per noi. Nonostante questo abbiamo pareggiato contro una buonissima Roma''.

Archivio Ultima ora