Migranti: Firenze, squadra calcio ‘mista’ per inclusione

Pubblicato il 04 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – FIRENZE, 4 OTT – Lamina, originario dal Gambia, ha 17 anni, ha perso il papà quando ne aveva cinque e la mamma quando ne aveva 12. A 16 anni ha deciso di andare via dal suo Paese e così poco più che adolescente ha iniziato un cammino che lo ha portato fino a Firenze. A piedi, da solo e senza soldi. Quella di Lamina è una delle tante storie dei calciatori del Teatro del Sale Football club, la squadra composta da 10 italiani e tredici extracomunitari e presentata questa mattina a Firenze e che ha lo scopo di favorire l’integrazione attraverso lo sport. Con lui nella rosa anche Uva, centrocampista nigeriano, Francis, difensore centrale ghanese ma anche il docente universitario Neri Binazzi, Neri Calamai, promotore dell’iniziativa e Niccolò, studente universitario che della squadra è anche il capitano. Allenatore Michelangelo, palermitano: una storia di inclusione sociale che vede questi ragazzi allenarsi insieme per ora due volte a settimana. Di Lamina è stato raccontato l’arrivo in Libia, la voglia di salire su uno barcone per l’Italia ma anche la consapevolezza di non aver la possibilità di pagare quel viaggio. Più volte ha provato a salire sù ma per tre volte è stato preso a bastonate dagli scafisti, solo alla quarta volta, grazie all’aiuto di una donna che gli ha teso la mano, c’è riuscito. Il viaggio fino a Palermo e poi quello fino a Firenze. Per vivere ha lavato vetri, auto, chiesto l’elemosina. “Nel giro di un paio di mesi – ha detto Neri Calamai – il colore della pelle è scompare ed arriva il simpatico, l’antipatico, quello ritardatario, quello preciso”. L’idea è nata da una storia triste, la morte di un ragazzo africano. “Un mese dopo la disgrazia Francis ed Ovadia – ha concluso Calamai – ci hanno chiesto di giocare con noi e così ha avuto inizio la storia. Anche il campionato amatoriale è fatto di spese, di qui anche collette per comprare materiale o comunque tanti aiuti per l’affitto del campo di allenamento e quello che serve”. La squadra parteciperà al campionato Aics B2, giocherà al Velodromo delle Cascine. La maglia a righe bianca e rossa come i clown. Presidente l’attrice Maria Cassi.(ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

16:14Calcio: Moratti, Borja Valero profilo che serve a Inter

(ANSA) - MILANO, 23 GIU - "Borja Valero il regista giusto per l’Inter? Chi lo sa, speriamo di sì. E’ un grande giocatore, ha esperienza, è punto di riferimento per tutta la squadra e ha personalità: è il profilo che serve". L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, intervistato da Premium Sport, approva la trattativa per portare il centrocampista della Fiorentina in nerazzurro. Tra l'Inter e lo spagnolo ci sarebbe già un accordo per un triennale, manca solo l'intesa tra i due club con l'Inter che avrebbe già messo sul tavolo un'offerta ufficiale. "Bernardeschi? E’ bravo - continua Moratti - ma anche noi abbiamo degli ottimi giocatori".

16:10Calcio: agente Deulofeu, lui alla Roma? E’ un ipotesi

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "E' tutto da vedere però la Roma è un grandissimo club, quindi rappresenta un'ipotesi". Gines Carvajal, procuratore di Gerard Deulofeu, è intervenuto ai microfoni di Romanews WebRadio strizzando l'occhio ai giallorossi. L'esterno classe '94 è stato autore di una buona seconda parte di stagione con la maglia del Milan, collezionando 4 gol e 3 assist in 17 presenze. Sono tanti i nomi accostati al club capitolino per individuare il sostituto dell'egiziano Salah.

15:53Motop: Olanda, seconde libere a Vinales

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Maverick Vinales ha firmato il miglior tempo delle seconde libere, classe motoGp, sul circuito olandese di Assen, con il tempo di 1'33"130. Seconda un'altra Yamaha, quella di Jonas Folger, staccato di 367 millesimi. Terza la Honda di Marc Marquez (+0.652). Seguono la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.660), la Honda di Cal Crutchlow (+0.698) e la seconda Yamaha ufficiale con Valentino Rossi (+0.700). Completano la top ten - cioè i piloti che al momento accederebbero alla Q2 di domani - Danilo Petrucci, Johann Zarco, Alvaro Bautista e Dani Pedrosa. In una sessione interrotta qualche minuto per la caduta di un pò di pioggia, sono rimasti fuori dal gruppo dei migliori sia Lorenzo (14/o tempo) che Iannone (17/o).

15:49Calcio: Messi apre alla Cina ‘andarci non è impossibile’

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Anche Lionel Messi non esclude una possibile esperienza in Cina. In una intervista a Espn, l'asso argentino del Barcellona apre ad un'avventura nel calcio della Grande Muraglia: "Non posso dire che andare in Cina sia impossibile - afferma l'argentino - nessuno può dire che ci sia qualcosa di impossibile nel calcio di oggi, ma non mi è mai passato per la mente. Terminare la mia carriera al Barcellona è quello che ho sempre voluto e quello che sogno. Penso solo a questo club e a vincere il maggior numero possibile di titoli la prossima stagione".

15:29Brexit:Gentiloni,da May buone intenzioni ma verificare

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - La proposta del premier britannico Theresa May "è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa da Bruxelles, al termine del vertice europeo.

15:27Wp, Cia accertò che Putin diresse campagna hackeraggio

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GIU - La Cia accertò che Vladimir Putin fu coinvolto direttamente nella campagna di hackeraggio per screditare le presidenziali Usa sulla base di fonti interne al governo russo. Lo rivela il Washington Post che ricostruisce con decine di fonti anonime dell'intelligence Usa le reazioni di Obama per fermare le interferenze russe. La Cia sarebbe venuta in possesso di specifiche istruzioni di Putin per sconfiggere o almeno danneggiare la candidata dem Hillary Clinton e aiutare il suo rivale Donald Trump.

15:26Gentiloni,su migranti Italia soddisfatta da vertice Ue

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Sul tema migratorio credo che l'Italia possa essere soddisfatta dalle conclusioni raggiunte, anche se sappiamo bene che i problemi con cui ci dobbiamo confrontare non si risolvono con le conclusioni di un documento del Consiglio europeo". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni nella conferenza stampa a Bruxelles.

Archivio Ultima ora