Banca versa su conto pensionato 45.000 euro per errore

(ANSA) – IMPERIA, 4 OTT – La banca si sbaglia e accredita quasi 45 mila euro a un pensionato di Imperia, ma quando si accorge dell’errore, una ventina di giorni dopo, e chiede la restituzione dei soldi, scopre che l’anziano li aveva già spesi. E’ una battaglia giudiziaria che va avanti da oltre un anno, ma la notizia trapela solo ora, quella che vede contrapposti un imperiese di 70 anni e un noto istituto di credito che proprio in questi giorni si è trattenuto circa 8.600 euro di arretrati sulla pensione, costringendo il legale dell’anziano (l’avvocato Mario Leone, di Imperia) a valutare gli estremi di una denuncia. Nell’agosto 2015 il pensionato scopre che sul conto corrente, gli erano stati accreditati 44.964,03 euro. L’anziano che attendeva un bonifico dall’estero come risarcimento per un incidente a un suo parente, chiede al cassiere e a un funzionario conferma della regolarità del bonifico. Una ventina di giorni dopo arriva la doccia fredda: quei soldi erano destinati ad un altro correntista ligure con un iban simile.

Condividi: