Foro Economico, il Venezuela il paese più corrotto

Pubblicato il 04 ottobre 2016 da redazione

CARACAS – Due primati dei quali si farebbe volentieri a meno. Il Venezuela non ha solo la città più periolosa al mondo, Caracas con 119 omicidi ogni 100 mila abitanti; ma è anche il paese più corrotto al mondo.
Stando all’Indice di Corruzione del Foro Economico, tra le prime 10 nazioni più corrotte al mondo ben 5 sono latinoamericane: Venezuela, che occupa il primo posto, Bolivia, Brasile, Paraguay e Repubblica Dominicana. Messico, invece, è il paese più corrotto tra quelli considerati industrializzati mentre l’Italia, nella singolare classifica, occupa il terzo posto seguita a ruota da Ungheria, Grecia, Cecoslovacchia e Spagna.

La singolare classifica è stata stilata dopo un sondaggio tra 15mila capitani d’industria dispersi in 141 Paesi. Le domande loro rivolte sono state molto semplici: quanto comune è la deviazione di fondi pubblici ad aziende o gruppi privati? Come giudica l’etica dei politici? Quando comune è il tentativo delle aziende di ottenere una licitazione pagando tangenti?
In una scala dall’1 al 7, il Venezuela ha ottenuto il punteggio di 1,7; Bolivia, 2; Brasile e Paraguay, 2,1; Repubblica Dominicana, 2,2. Messico, dal canto suo, ha ricevuto un punteggio di 2,5 e l’Italia di 3,1.
Mesi fa, Caracas aveva ottenuto il triste primato di essere la città più pericolosa al mondo, superando anche San Pedro Sula, in Honduras, che per quattro anni era stata al primo posto con 111,03 omicidi ogni 100 mila abitanti.
Nella lista delle città più pericolose del mondo, le cinque che sono in testa si trovano tutte in America Latina: dopo Caracas e San Pedro Sula seguono San Salvador (capitale del Salvador, 108,54), Acapulco (importante centro turistico della costa pacifica messicana, 104,73) e Maturin (nel nordest del Venezuela, 86,45).
Secondo l’“Intelligence Unit” del settimanale Economist, la città più sicura nel 2015 era Tokyo, la capitale del Giappone. La prima città italiana era Milano, al 26esimo posto, mentre Roma è al 27esimo.

Ultima ora

12:56Terremoto Ischia: cornicione crollato, sigilli a chiesa

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 24 AGO - I carabinieri della compagnia di Ischia hanno sequestrato, in esecuzione di un decreto della Procura della Repubblica di Napoli, la chiesa di S. Maria del Suffragio da cui, la sera del terremoto, è crollata una porzione di cornicione che ha ucciso la 59enne Lina Balestrieri.

12:55Uomo bruciato vicino Aosta, accertamenti su orologio

(ANSA) - AOSTA, 24 AGO - E' l' orologio per ora l' unico elemento che potrebbe aiutare ad identificare il cadavere semicarbonizzato trovato a Fenis sabato scorso. D'accordo con la procura, i militari hanno diffuso la foto di un orologio identico a quello trovato accanto al corpo della vittima. Si tratta di un modello 'Camel trophy' degli "anni '80-'90 abbastanza particolare che oramai non si vede più in giro", fanno sapere i militari. In base ai primi riscontri dell'autopsia, è molto probabile che l'uomo, di circa 40 anni, sia stato ucciso con almeno un colpo d'arma da fuoco, sparato all'altezza del collo. L'omicidio sarebbe avvenuto 24-48 ore prima che il corpo - probabilmente venerdì - venisse bruciato. Traumi compatibili con modalità di trasporto poco attente sono stati rilevati al bacino e alla colonna vertebrale. Si cercano testimoni che possano aver visto un'auto sospetta venerdì pomeriggio lungo la pista ciclabile del paese.(ANSA).

12:38Con bandiera Rsi su vetta: presidente Toscana Rossi denuncia

(ANSA) - FIRENZE, 24 AGO - Una denuncia alla Procura della Repubblica "sulla base delle leggi che puniscono l'apologia di fascismo". E' questo il mandato che il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha dato all'avvocatura regionale, nei confronti di Manfredo Bianchi, l'insegnante di Carrara (Massa Carrara) che su facebook aveva postato una foto che lo riprende mentre sventola una bandiera della Repubblica Sociale di Salò in cima al Monte Sagro, sulle Alpi Apuane, nei pressi di Vinca, la località in cui fu compiuta una strage nazifascista nel 1944. La decisione di procedere in questo senso - annunciata dal presidente sul suo profilo Fb - avviene proprio nel giorno dell'anniversario dell'eccidio di Vinca, ai piedi del monte Sagro, "una delle più atroci stragi nazifasciste avvenute in Toscana insieme a Sant'Anna di Stazzema: furono 173 le vittime per mano dei soldati nazisti di Reder fiancheggiati da un centinaio di fascisti repubblichini". (ANSA).

12:33Roma: Meloni, non giunta M5s ma crash test incompetenza

(ANSA) - ROMA, 24 AGO - "Virginia Raggi cambia di nuovo l'assessore al bilancio del Comune di Roma: è il quarto in un anno. Quest'ultimo lo sono andati a prendere a Livorno perché i romani non sono adatti a governare Roma. La Capitale d'Italia usata come crash test per testare il livello di incompetenza del Movimento 5 Stelle al Governo". Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

12:27Calcio: furto nella sede del Brescia

(ANSA) - BRESCIA, 24 AGO - Furto nella notte nella sede del Brescia calcio in via Bazoli a Brescia. I ladri avrebbero aperto la cassaforte con un flessibile, ma è ancora da quantificare l'effettivo bottino prelevato. Al lavoro la Scientifica per i rilievi. La sede del club calcistico si trova all'interno di un palazzetto dello sport nel centro sportivo San Filippo.

12:16Cai: domani a Muggia il primo a completare “Sentiero Italia”

(ANSA) - TRIESTE, 24 AGO - Arriverà domani a Muggia (Trieste) il primo escursionista che ha completato, a piedi, il "Sentiero Italia" del Cai (Club Alpino Italiano), che attraversa tutta la penisola con un percorso di 6.166 chilometri e 430.000 metri di dislivello positivo e altrettanto negativo. Si tratta di Lorenzo Franco Santin, 27 anni, di Azzano Decimo (Pordenone), socio del CAI di Pordenone, partito il 30 marzo scorso da Santa Teresa di Gallura (Oristano). Il suo arrivo è previsto al cippo in arenaria all'imbocco del porticciolo di San Bartolomeo a Muggia, uno dei due punti ufficiali di inizio/fine del "Sentiero Italia". Zaino in spalla, portando con sé solo l'essenziale, Santin ha attraversato la Sardegna e la Sicilia, è risalito lungo la dorsale appenninica e ha poi percorso l'arco alpino, sempre geolocalizzato. Ha condiviso con video e foto su Facebook e Instagram tutte le tappe del cammino. Santin aveva tentato l'impresa lo scorso anno ma era stato costretto a rinunciare a causa della neve incontrata sulle Alpi.

12:10Migrante si butta da tetto: ospedale, condizione critiche

(ANSA) - VENEZIA, 24 AGO - E' in condizioni critiche ma stabili, ricoverato in rianimazione all'ospedale di Mestre, l'algerino 41enne che a Jesolo (Venezia), si è lanciato dal tetto di casa facendo un volo di 10 metri dopo ore di trattative con le forze dell'ordine. L'uomo, ubriaco, aveva litigato e picchiato selvaggiamente la moglie e la cognata pare per questioni di denaro. L'uomo, che è intubato, ha subìto diverse fratture e danni, per schiacciamento, ai polmoni. Secondo fonti del nosocomio, le prossime 24 ore saranno determinanti per le sorti dell'uomo che, qual'ora rispondesse positivamente alle prime cure portategli, potrebbe essere sottoposto ad una serie di interventi chirurgici per ridurre i gravi danni subiti dall'impatto con il suolo. Al gesto hanno assistito, oltre alle forze dell'ordine, ai sanitari e ai vigili del fuoco, decine di turisti e curiosi.(ANSA).

Archivio Ultima ora