L’uragano Matthew si abbatte su Haiti, paura disastro umanitario

Pubblicato il 04 ottobre 2016 da ansa

A handout visible-light image made available by NASA's NOAA GOES Project and taken from space by the NOAA GOES-East satellite on 30 September 2016 at 1:45 pm EDT shows Hurricane Matthew in the Caribbean Sea, strengthening into a category 5 hurricane. According to media reports, the hurricane is generating maximum sustained wind speeds of at least 195 kph, and will likely approach Jamaica, Cuba and Haiti by 03 October.  EPA/NASA / NOAA GOES Project /

A handout visible-light image made available by NASA’s NOAA GOES Project and taken from space by the NOAA GOES-East satellite on 30 September 2016 at 1:45 pm EDT shows Hurricane Matthew in the Caribbean Sea, strengthening into a category 5 hurricane. According to media reports, the hurricane is generating maximum sustained wind speeds of at least 195 kph, and will likely approach Jamaica, Cuba and Haiti by 03 October. EPA/NASA / NOAA GOES Project /

NEW YORK. – Matthew è arrivato ad Haiti e per l’isola caraibica si teme un nuovo disastro umanitario, con l’Unicef che lancia l’allarme e parla di 4 milioni di bambini a rischio. L’uragano ha toccato terra alle sette del mattino ora locale, con venti superiori ai 230 chilometri orari, e secondo i meteorologi potrebbe portare con sè più di un metro di pioggia con il rischio di catastrofiche alluvioni.

E la paura cresce anche negli Stati Uniti, dove Matthew potrebbe arrivare nei prossimi giorni dopo il passaggio su Cuba. Potrebbe infatti cambiare la sua traiettoria fino a toccare le coste della Florida per poi proseguire lungo la East Coast, dalla Georgia al Nord e Sud Carolina fino allo stato di New York.

Il governatore del ‘Sunshine State’ Rick Scott ha già dichiarato lo stato di emergenza, mobilitando 200 soldati della Guardia Nazionale e invitando la popolazione a preparasi al peggio. A Miami come a Tampa gli scaffali dei grandi magazzini e dei negozi sono presi in queste ore d’assalto.

In maniera precauzionale anche il presidente americano Barack Obama è stato costretto a cancellare due tappe in Florida per la campagna di Hillary Clinton. Lo stato di emergenza è stato dichiarato anche in Georgia, mentre in Sud Carolina oltre un milione di persone lungo la zona costiera rischiano di essere evacuate, come ha annunciato il governatore Nikki Haley.

Matthew – che ha già fatto sette vittime – è la peggior tempesta tropicale che si sia abbattuta su Haiti in decenni. Ma – spiegano gli esperti – rischia di trasformarsi in una catastrofe a causa delle condizioni già disastrose in cui ancora vive la popolazione a sei anni dal terremoto che fece oltre 200 mila vittime. Molti residenti sono ancora nelle tendopoli e, secondo quanto dichiarato dalle autorità locali e dalle varie organizzazioni umanitarie, la maggior parte della popolazione ha ignorato gli appelli all’evacuazione nel timore che i propri averi venissero rubati.

Il pericolo per i bambini ad Haiti, come ha messo in guardia l’Unicef, potrebbe arrivare soprattutto dall’acqua contaminata, con il rischio di contrarre pericolose malattie. “L’acqua contaminata – ha detto Marc Vincent, rappresentante Unicef ad Haiti – è la prima minaccia per i bambini. La nostra priorità è far si che bevano acqua sicura”.

Ore di allerta anche per Cuba e le Bahamas, dove l’uragano potrebbe arrivare tra martedì notte e mercoledì mattina. In particolare a Cuba sono già state evacuate circa 300 mila persone nella zona orientale. Evacuazioni anche nella base americana di Guantanamo Bay. Gli Stati Uniti hanno già rimpatriato 700 familiari del personale americano in servizio. La Casa Bianca ha fatto anche sapere che Obama incontrerà i vertici della protezione civile per un aggiornamento della situazione.

(di Gina Di Meo)

Ultima ora

17:07Ciclismo: Valverde vince ultima tappa e giro Catalogna

(ANSA) - BARCELLONA, 26 MAR - Lo spagnolo Alejandro Valverde ha vinto per la seconda volta in carriera il giro della Catalogna, quest'anno giunto alla 97/a edizione. Il portacolori della Movistar si è imposto anche nell'ultima tappa, di 139 chilometri, precedendo allo sprint il colombiano Jarlinson Pantano e il francese Arthur Vichot. Nella classifica generale finale, Valverde ha preceduto altri due spagnoli: Alberto Contador secondo a 1'03'' e Marc Soler terzo a 1'16''.

17:02Bus in fiamme a Roma, nessun ferito

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Incendio all'alba su un bus della linea 506 che percorreva via Tuscolana, a Roma, verso Vermicino. Le fiamme si sono propagate nella parte posteriore del bus, nessun ferito e nessun intossicato. Il bus andato a fuoco oggi è il sesto in 5 mesi. L'ultimo solo cinque giorni fa a Ciampino quando alle 8.30 del mattino, un autobus è stato completamente distrutto dalle fiamme. L'autista, in quell'occasione, ha fatto scendere i passeggeri in tempo ma il rogo ha danneggiato anche un semaforo e alcune centraline vicine.

16:59Russia: Navalni incriminato, ‘violata legge proteste’

(ANSA) - MOSCA, 26 MAR - Alexei Navalni è stato incriminato per aver violato l'articolo 20.2 del codice amministrativo russo che regola le procedure per organizzare manifestazioni e cortei. Lo ha detto un portavoce della polizia di Mosca alla Tass. In base alla suddetta violazione, precisa la Tass, Navalni rischia "una multa, lavori obbligatori o l'arresto", ma sempre per violazione amministrativa.

16:55Messico: detenuti scavano tunnel, maxi evasione da carcere

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Un gruppo di detenuti è riuscito a evadere da un carcere in Messico scavando un tunnel sotto le mura di cinta del carcere. Sedici evasi su 29 sono ancora alla macchia. Dopo la scoperta del tunnel, nella prigione è scattata una rivolta. Tre detenuti sono stati pugnalati a morte. Lo riferisce Cnn.

16:50Attacco Londra:Johnson contro Google,’disgustosi siti jihad’

(ANSA) - LONDRA, 26 MAR - I ministri britannici se la prendono con Google e i giganti di internet dopo l'attacco di Londra. A guidare l''offensiva' è il capo del Foreign Office, Boris Johnson, che in una intervista sul Sunday Times si dice "furioso" e definisce "disgustoso" il fatto che non venga fatto nulla per rimuovere i siti jihadisti. "Devono smetterla di fare soldi sfruttando materiale che incita alla violenza", ha affermato riferendosi ai colossi del web. Sotto accusa sono finiti in particolare la propaganda diffusa dai gruppi terroristici e la serie di manuali per organizzare 'in casa' degli attentati. Alla sua condanna si è unito il ministro degli Interni, Amber Rudd, che in modo più pacato ha detto che il problema deve essere affrontato al più presto e che questa settimana incontrerà i vertici dei gruppi per cercare di trovare una soluzione.

16:47Attacco Londra: media, ‘Masood aveva combattuto in Bosnia’

(ANSA) - BELGRADO, 26 MAR - Khalid Masood, l'autore dell'attacco terroristico di mercoledì scorso a Londra, aveva combattuto nella guerra di Bosnia (1992-1995) tra le file della formazione 'El mudjahid'. A riferirlo è il quotidiano belgradese Blic, che afferma di essere in possesso di una lista di 1.774 combattenti di 'El mudjahid', nella quale figura anche il nome di Masood. Secondo il giornale Khalid Masood, ucciso nell'attacco sul ponte di Westminster, sarebbe arrivato in Bosnia il primo maggio 1993 ripartendo il 25 dicembre 1995.

16:45Tiro a volo:fuoriclasse Usa Rhode vince skeet donne Acapulco

(ANSA) - ACAPULCO (MESSICO), 26 MAR - L'americana Kimberly Rhode, fuoriclasse del tiro a volo, non finisce di stupire a 21 anni dall'oro olimpico vinto, quando era appena sedicenne, ai Giochi del Centenario del 1996. Ora ha aggiunto al suo sconfinato palmares anche l'oro della gara di Skeet femminile della seconda 'tappa' della Coppa del Mondo, in corso ad Acapulco. La statunitense è sul podio olimpico dal 1996 con l'oro ad Atlanta, il bronzo a Sydney 2000 e l'oro ad Atene 2004 nel Double Trap e poi con l'argento di Pechino 2008, l'oro di Londra 2012 e il bronzo di Rio 2016 nello Skeet. Oggi è entrata in finale con il punteggio di 70/75 e si è poi guadagnata la vetta del podio con 54/60 davanti alla connazionale Catlin Connor, argento con 53 e alla cinese Yi Cao, bronzo con 41.. Buona la prestazione dell'azzurra Chiara Costa. La romana è entra in finale con 69/75 e +5 nello spareggio che l'ha vista impegnata con altre tre tiratrici per conquistare due posti nella serie decisiva. Alla fine si è piazzata al quinto posto.

Archivio Ultima ora