Calcio venezuelano: Stifano carica i suoi, ottimista per le prossime partite

Calcio venezolano – Stifano carica i suoi: “Non dobbiamo abbassare la guardia”
Calcio venezolano – Stifano carica i suoi: “Non dobbiamo abbassare la guardia”

CARACAS – Fino a poco tempo fa, lo Zamora capitanato dall’italo-venezuelano Francesco Stifano era una macchina da guerra che nessuno riusciva a fermare. Ma poi, all’interno di questa corazzata c’é stata una sorta di black out: la squadra non vince da quasi due mesi, l’ultimo ko é arrivato domenica a Barinas contro il JBL Zulia.

Dopo aver guardato tutti dall’alto per diverse settimane, ora lo Zamora é costretto ad inseguire: la squadra allenata dal tecnico di origine campana é al dodicesimo posto con 18 punti, ma c’e da segnalare che ha tre gare da recuperare. Questi match erano stati riinviati a causa degli impegni nella Coppa Sudamericana. Domani ci sará il primo recupero, sul rettangolo dell’Agustín Tovar ospiterà il Monagas.

“Stiamo attraversando un momento difficile, le cose non stanno andando per il verso giusto ed io sono il primo responsabile. Ho il supporto dei miei ragazzi e questa settimana me l’hanno dimostrato. Abbiamo perso la gara in una forma incredibile, succedono cose che uno non capisce. Abbiamo pareggiato la gara giocando in dieci e poi arriva un autorete” ha dichiarato Stifano.

In un’occasione, Carlo Ancelotti confessò un consiglio che gli diede uno dei grandi allenatori: “Sacchi mi disse che per fare l’allenatore servono quattro cose: occhio, pazienza, memoria e fortuna”. Questo lo sa bene Stifano che é autocritico ed ottimista in vista delle prossime gare di campionato. Match che saranno decisivi in chiave Octagonal.

“Il momento é molto duro, abbiamo creato molti automatismi per riuscire a segnare una rete, ma sfortunatamente non siamo riusciti a segnarlo, poi arriva la squadra avversaria e con molto meno riesce a segnarci”.

Ma nonostante non stia attraversando un periodo positivo, lo Zamora puó dormire sogni tranquilli: é l’unica squadra venezuelana che ha la certezza di partecipare alla fase a gironi della prossima Coppa Libertadores. Il motivo? La sua vittoria nel Torneo Apertura che gli ha anche garantito un posto nella finale scudetto.

Ma nonostante questo il tecnico campano non si fida e vuole dare una scossa alla sua squadra. “Pochi mesi fa stavavamo festeggiando la vittoria dell’Apertura e la qualificazione alla Libertadores. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro puntando al nostro obiettivo che é vincere il campionato. Dobbiamo concentrarci e cercare di far girare la situazione dalla nostra parte, non dobbiamo innervosirci. Il calcio é cosí. Bisogna saper vivere queste situazioni, non dobbiamo abassare la guardia”.

Sotto la guida di Francesco Stifano, lo Zamora in un anno e mezzo ha conquistato il Torneo Adecuación ed il Torneo Apertura.

Domani la formazione llanera ospita il Monagas, in una gara dove spera di ritrovare la vittoria smarrita per iniziare la risalita nella classifica del Torneo Clausura.

(Fioravante De Simone)

Condividi: