Usa 2016: è la sera dei vice. Clinton vola nei sondaggi

Pubblicato il 04 ottobre 2016 da ansa

Democratic presidential candidate Hillary Clinton speaks at a rally at Goodyear Hall and Theater in Akron, Ohio, Monday, Oct. 3, 2016. (ANSA/AP Photo/Andrew Harnik)

Democratic presidential candidate Hillary Clinton speaks at a rally at Goodyear Hall and Theater in Akron, Ohio, Monday, Oct. 3, 2016. (ANSA/AP Photo/Andrew Harnik)

WASHINGTON. – Scendono in campo i ‘difensori’, gli aspiranti vice nella corsa per la Casa Bianca, ovvero il repubblicano Mike Pence e il democratico Tim Kaine. Escono dall’ombra e per un momento guadagnano la ribalta in una campagna dominata dai ‘super’ candidati Hillary Clinton e Donald Trump: in un primo e unico dibattito televisivo, i contendenti numeri due si affrontano con il fine dichiarato di presentare all’America le proprie credenziali, ma l’obiettivo impellente e sottinteso è alzare il fortino a difesa del leder con cui corrono in ticket.

Così Pence ha l’arduo compito di cambiare il registro per la campagna di Trump che esce malconcia dalla settimana appena trascorsa, e Kaine deve mantenere il vantaggio che le ‘cadute’ del tycoon hanno concesso alla ex first lady schivando i molti possibili attacchi.

Le vele di Clinton sono rigonfie del favore registrato nei sondaggi: l’ultimo della Nbc la vede in testa di sei punti su Donald Trump, con il 46% delle preferenze, e segue di poche ore un rilevamento della Cnn che dà la candidata democratica in forte recupero, con cinque lunghezze di vantaggio, mentre calcoli e previsioni da più parti puntano già sulla sua vittoria.

L’Huffington Post, per esempio, le attribuisce l’83,6% di chance di venire eletta presidente. Il sigillo lo mette poi la voce autorevole del viceperesidente Joe Biden: “vincerà, e vincerà nettamente”. Ma non basta, non ancora. E’ qui che entra in campo Kaine, l’ex governatore della Virginia con il piglio da sindaco ‘vicino alla gente’ (è stato anche primo cittadino di Richmond) che dal palco della Longwood University nella cittadina di Farmville nel cuore del suo Stato, deve schivare in diretta tv in prima serata i molti possibili attacchi, dalle accuse di conflitto di interessi sulla Clinton Foundation, alle e-mail della ex segretario di Stato (incombe anche la minaccia di nuove rivelazioni di Wikileaks), fino al cambiamento di posizione della candidata democratica sul Tpp, il trattato di libero scambio con l’area del Pacifico voluto da Obama e da Hillary non più.

Trump naviga in acque agitate e Pence deve aiutarlo a rimanere a galla dopo una settimana disastrosa, in cui spicca la battaglia innescata con la ex miss universo Alicia Machado, anche a colpi di twitter notturni, e le rivelazioni del New York Times sulla ‘storia fiscale’ del tycoon che sarebbe riuscito legalmente ad evitare di pagare imposte federali per oltre 18 anni.

Il giornale newyorkese peraltro non molla l’osso, e torna sul passato del tycoon con una sorta di ‘seconda puntata’ allo scoop in cui analizza con l’ausilio di ‘testimoni’ e documenti pubblici il percorso del Trump businessman e parla di “emorragia finanziaria”, osservando come le sue decisioni lo portarono sull’orlo della rovina negli anni’80.

A deludere poi chi nella bagarre sulle dichiarazioni dei redditi in queste ore ha ribattuto a difesa di Trump che “il valore dell’imprenditore si vede da come si rialza dalle cadute” risponde la lista delle 400 persone più ricche d’America in cui il magnate di New York fa un tonfo che gli costa 35 posizioni. Secondo il magazine finanziario infatti, il patrimonio del tycoon sarebbe diminuito di 800 milioni di dollari e viene adesso valutato a 3,7 miliardi, pari a un 156esimo posto.

Nel confronto tra Kaine e Pence dall’ombra esce però anche un tema rimasto ai margini di questa campagna elettorale americana più ‘profana’ del solito: si torna a parlare di religione e morale. Ma anche qui con una scelta tra ‘visioni’: il cattolico Kaine che fa leva anche sull’esperienza in una missione in Honduras per spiegare il suo impegno per l’eguaglianza sociale, Mike Pence che parla agli evangelici, ma soprattutto promette di ascoltarli incarnandone i valori più cari ai conservatori.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

08:33Pena morte: giustiziato in Alabama con iniezione letale

(ANSA) - ATMORE (ALABAMA), 9 DIC - E' stato giustiziato poco fa in Alabama un uomo condannato per l'omicidio di un commesso di un discount durante una rapina nel 1994 la cui sentenza era stata sospesa poche ore prima per un riesame. La Corte Suprema aveva infine dato il via libera all'esecuzione. Il 45enne Ronald Bert Smith Jr. è stato dichiarato deceduto alle 23.05 ora locale, le 6.05 in Italia, dopo 30 minuti di agonia. La giuria aveva chiesto l'ergastolo ma il giudice aveva poi deciso per la pena capitale.

08:08Somalia: intesa per elezioni presidenziali il 28 dicembre

(ANSA) - MOGADISCIO, 9 DIC - I leader politici della Somalia hanno raggiunto un'intesa per svolgere le elezioni presidenziali il prossimo 28 dicembre, dopo tre rinvii e tra accuse di corruzione, frode e intimidazioni. Erano inizialmente previste per il 30 novembre, poi la commissione elettorale aveva annunciato che si sarebbero svolte in dicembre. Il rinvio riflette le difficoltà in atto nel Paese del Corno d'Africa pervaso da lotte fra clan e minacciato dagli estremisti islamici. Il presidente della Somalia non viene eletto per voto popolare. Circa 14 mila delegati scelti dai rispettivi clan eleggono i membri del Parlamento, che a loro volta eleggono poi il presidente.

07:52Terremoto: scossa del 3.1 in provincia di Macerata

(ANSA) - ROMA, 9 DIC - Un terremoto di magnitudo 3.1 è stato registrato all' 1.10 nella provincia di Macerata. Non si ha notizia di danni. L'Ingv ha localizzato l'epicentro del sisma vicino a Fiordimonte, ai piedi dei Sibillini, a 9 chilometri di profondità. Un'altra scossa, del 3,7, era stata avvertita poco dopo le 22 tra Abruzzo e Marche, epicentro Valle Castellana (Teramo), seguita poco dopo da un'altra del 2.2.

00:45Calcio: Europa League, l’Inter chiude con un 2-1 allo Sparta

(ANSA) - ROMA, 8 DIC - L'Inter saluta l'Europa con una vittoria, in un San Siro semivuoto per la protesta dei tifosi. Finisce 2-1 con lo Sparta Praga, che si qualifica ai sedicesimi con gli inglesi del Southampton (1-1 con il Beer Sheeva). Ma anche stasera, con una squadra con diversi giovani, la formazione di Pioli ha sofferto. In gol con Eder, su una bella azione costruita dal baby Pinamonti, i nerazzurri sono raggiunti a inizio ripresa da un colpo di testa di Marecek. Lo Sparta spreca l'occasione di andare in vantaggio su rigore, Carrizo netraulizza il tiro di Dockal. Nel finale, al 90', il gol vittoria ancora di Eder. Negli altri gironi, lo Standard Liegi non va oltre l'1-1 con l'Ajax, ai sedicesimi con gli olandesi passa il Celta Vigo (2-0 in casa del Panathinaikos).

00:43Grecia: annuncio Tsipras, una tantum per pensionati poveri

(ANSA) - ROMA, 8 DIC - Il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato in tv che il governo spenderà 617 milioni di euro in 'una tantum' da versare ai pensionati con i redditi più bassi. Lo riferiscono i media ellenici. Tsipras ha ricordato che la decisione avviene dopo che la Grecia ha superato gli obiettivi di surplus primario per il 2016, "fedeli al nostro impegno a sostenere i più deboli". L'assegno interesserà 1,6 milioni di pensionati che guadagnano meno di 850 euro al mese. Il premier ha anche detto che non scatterà l'aumento dell'Iva per le isole del nord Egeo più colpite dalla crisi dei migranti. Il surplus primario greco nel 2016 ha raggiunto l'1,1% del Pil, contro lo 0,5% previsto dal piano di salvataggio. Tsipras ha salutato il via libera dato dall'Eurogruppo alle misure a breve termine sull'alleggerimento del debito ellenico, allo scopo di far riguadagnare al Paese l'accesso al mercato. Tra queste c'è una rimodulazione delle scadenze del debito con i fondi salva-Stati Efsf e Esm, e una riduzione degli interessi.

23:28Usa: è morto l’astronauta John Glenn

(ANSA) - WASHINGTON, 8 DIC - E' morto John Glenn, il primo astronauta americano ad andare in orbita intorno alla Terra. Per 24 anni ha poi rappresentato l'Ohio al Senato degli Stati Uniti. Aveva 95 anni.

22:38Calcio: la Roma fa 0-0 in casa Astra, Sassuolo-Genk rinviata

(ANSA) - ROMA, 8 DIC - La Roma chiude il girone di Europa League con uno 0-0 a Bucarest, in casa dell'Astra Giurgiu, che comunque festeggia: assicurato il primo posto per il giallorossi, il secondo va proprio alla squadra romena, in forza della sorprendente vittoria del Plzen che in casa rimonta due gol di svantaggio e batte 3-2 l'Austria Vienna. Sassuolo-Genk, l'altra partita di un'italiana, e' rinviata a domani per la nebbia fitta sullo stadio di Reggio Emilia. Va ai sedicesimi anche il Manchester United, grazie allo 0-2 firmato Mkhitaryan-Ibrahmovic in casa dello Zorya, ma secondo dietro il Fenerbahce. L'Anderlecht perde in casa 3-2 col St.Etienne che lo sorpassa al primo posto del girone, ma si consola con la qualificazione da seconda. Nel gruppo D, avanti Zenit e Az Alkmaar: lo scontro diretto va agli olandesi (3-2), e' la prima sconfitta dei russi che pero' conservano il primo posto

Archivio Ultima ora