Migranti: Galantino, i morti in mare uno schiaffo alla democrazia, ora integrazione

Pubblicato il 04 ottobre 2016 da ansa

Migranti: Galantino, i morti in mare uno schiaffo alla democrazia, ora integrazione

Migranti: Galantino, i morti in mare uno schiaffo alla democrazia, ora integrazione

ROMA. – E’ un’Europa “cieca”, “debole”, quella che non riesce ad affrontare la questione dei migranti e lascia che si continuino ad alzare muri. E’ duro l’affondo dei vescovi italiani sulla questione migranti. E pure l’Italia, che si è spesa tanto per l’accoglienza, ora deve guardare avanti perché non basta: occorre l’integrazione. A parlare è il segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Nunzio Galantino.

E’ necessario “un ruolo maggiormente incisivo di un’Europa purtroppo molto debole e cieca che consente di continuare ad erigere muri”, ha detto Galantino parlando ad un convegno della Cisl sui migranti. Per Galantino, fondamentale è “l’integrazione perché accogliere, nonostante l’Italia lo faccia anche piuttosto bene, non basta; non si possono salvare le persone e poi non offrirgli una possibilità di futuro”.

Il vescovo ha poi ricordato le morti in mare, commemorate a Lampedusa, e quelle che comunque si verificano ogni giorno. “Sono uno schiaffo alla democrazia europea – ha sottolineato -, incapace di salvaguardare e proteggere persone in fuga da situazioni drammatiche create anche dalla politica estera e da scelte economiche europee”.

“Non saranno i muri o le politiche di chiusura – commenta il segretario generale dei vescovi – a fermare l’onda costante degli arrivi. Noi dobbiamo impedire che il Mediterraneo continui ad essere ‘cimitero dei migranti’, così come lo ha definito Papa Francesco. Dobbiamo imparare a vedere ‘Dio nei migranti che tutti vogliono cacciare’. Una volta salvati in mare e accolti nei nostri Paesi dobbiamo garantire poi l’integrazione di queste persone”, ha aggiunto il vescovo.

Secondo uno studio della Cisl, tra 15 anni (nel 2030), gli immigrati che lavorano in Italia raddoppieranno, passando da 2 a 4 milioni, con un contributo al Prodotto interno lordo che salirà dall’attuale 9% al 15%.

Intanto proseguono gli sbarchi. La Guardia Costiera ha coordinato 31 operazioni di salvataggio: quasi 2mila i migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. E tra oggi e domani sono 6.297 quelli sbarcheranno nei porti di Sicilia, Calabria e Campania dopo le numerose operazioni che hanno portato anche al recupero di nove cadaveri. Tra ieri sera e stamattina sono arrivate in Sardegna 57 persone, tutte presumibilmente di nazionalità algerina. Un gruppo di 52 migranti di nazionalità pakistana è stato invece rintracciato all’alba subito dopo lo sbarco sull’isola di Sant’Andrea, a Gallipoli.

Infine una notizia che fa guardare al futuro: due bimbi sono nati la scorsa notte a bordo di nave Dattilo, della Guardia Costiera, che ha partecipato alle operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia, prendendo a bordo alcuni dei seimila migranti tratti in salvo, e che ora sta facendo rotta verso l’Italia.

(di Manuela Tulli/ANSA)

Ultima ora

16:23Attore Diele investe donna: testimone, si disperava

(ANSA) - SALERNO, 25 GIU - Si disperava e urlava, incredulo per quello che aveva fatto. Così l'attore Domenico Diele è apparso a Ferdinando Giordano, ex del Grande Fratello 11, il primo a transitare sul luogo dell'incidente provocato dall'attore che aveva, pochi attimi prima, investito e ucciso la 48enne Ilaria Dilillo. Nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle due, Giordano stava rientrando a Salerno insieme con un amico. Alla guida c'era proprio lui quando, a un centinaio di metri dallo svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano, ha intravisto un corpo a terra. Era quello della signora Dilillo, tamponata mentre viaggiava a bordo del suo scooter dall'attore senese di origini, ma trapiantato da tempo a Roma, in zona per le riprese del film 'Una vita spericolata' del regista Marco Ponti. Diele, volto emergente del cinema e della fiction, ha recitato in diverse pellicole, tra cui 'Acab', e in numerose serie di successo della tv, come 'Don Matteo' e '1992' e '1993.

15:50Tennis: Halle, Federer vince ancora, Zverev ko e 9/o titolo

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Roger Federer ha vinto il torneo sull'erba di Halle, in Germania, uno dei tradizionali appuntamenti prima di Wimbledon. In finale, il fuoriclasse svizzero ha piegato 6-1 6-3 in appena 53' il tedesco Alexander Zverev, n12 Atp. per 'King Roger' si tratta del nono titolo ad Halle.

15:42F1: Azerbaigian, Hamilton parte davanti, poi Ferrari Vettel

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Scintille al via del Gran Premio dell'Azerbaigian con la Mercedes di Hamilton subito in testa davanti alla Ferrari di Vettel che approfitta del contatto tra la Stella d'Argento di Bottas e la Rossa di Raikkonen per guadagnare due posizioni al via. Raikkonen scala in quinta posizione, mentre la Mercedes di Bottas è costretta a fermarsi per sostituire il musetto. Terza posizione per la Force India di Perez davanti alla Red Bull di Verstappen.

15:19Maltempo: temporali, grandine e frane al Nord

(ANSA) - MILANO, 25 GIU - Forti temporali, grandine e frane, che hanno provocato allagamenti e danni, oltre a determinare un brusco calo delle temperature. Dopo il caldo record all'origine della grave siccità, sul Nord è arrivata l'annunciata ondata di maltempo. Lombardia, Friuli e Alto Adige sono le regioni più colpite. Un violento temporale con raffiche di vento e scariche di fulmini si è abbattuto su Milano con un drastico abbattimento della temperatura. Nel bresciano a Monticelli Brusati una tromba d'aria ha scoperchiato il tetto di una palestra scaraventando i pannelli a decine di metri. Pioggia e grandine nella Bergamasca, allagamenti in val Seriana e la strada per Valbondione chiusa per due frane. In Friuli colpiti una sessantina di Comuni con temporali, vento che ha fatto cadere alberi, strade e scantinati allagati, interruzioni nell'erogazione dell'energia elettrica, disagi alla circolazione. In Alto Adige una frana a Chiusa sulla ss del Brennero. A Bolzano in alcuni sottopassi l'acqua ha raggiunto il metro d'altezza.

15:17‘Hammond premier al posto di May per compiere la Brexit’

(ANSA) - LONDRA, 25 GIU - Philip Hammond potrebbe prendere il posto dell'attuale premier Theresa May per traghettare il Regno Unito nelle trattative sulla Brexit. E' l'ipotesi avanzata oggi dal Sunday Times, che cita alcuni importanti esponenti del partito conservatore (senza indicarne il nome) secondo cui il Cancelliere dello Scacchiere viene visto come un possibile sostituto del primo ministro dopo l'insuccesso elettorale dell'8 giugno. Hammond avrebbe un mandato a tempo e dovrebbe uscire di scena prima delle prossime elezioni per permettere ai Tories di scegliere un nuovo candidato. "Se Theresa May può fare la premier lo posso fare anch'io", avrebbe detto Hammond stando al domenicale. E' previsto anche che, a fronte di una linea piuttosto 'soft' espressa da Hammond in fatto di trattative sul divorzio da Bruxelles, al ministro delle Finanze venga affiancato, col ruolo di vice premier, il ministro per la Brexit David Davis.

15:14Moto: Rossi “Me la godo, anche nel 2017 una l’abbiamo vinta”

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - "Me la godo, dopo un anno è ancora più bello e anche nel 2017 una l'abbiamo vinta". E' il Valentino Rossi day sulla pista di Assen: il campione della Yamaha fa festa per il successo arrivato dopo oltre un anno. "Mi rende felice essere tornato a vincere - spiega Rossi a Sky - corro in moto e lavoro tutto l'anno per questo fine, per quelle due ore che si provano dopo la gara. Me la godo, dopo un anno è ancora più bello. E' anche molto importante per il campionato perché siamo tutti molto vicini". Della gara entusiasmante ha spiegato i momenti salienti: "A un certo punto ero molto ottimista, poi ha cominciato a piovere e mi sono venuti a prendere. Poi però mi sono detto 'non piove più, o forse piove meno': bisognava vincere e penso di meritarmela anche per quello che ho fatto nelle altre gare". Poi la frecciata a Zarco che lo ha urtato maldestramente. "Non è cattivo - sorride Rossi -, è proprio che non è capace non capisce le distanze. Comunque la tuta era nuova e me la deve ripagare...".

14:44Moto: Dovizioso nuovo leader mondiale, Vinales a -4

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Il 5/o posto nel Gp di Assen vale per Andrea Dovizioso anche la leadership del Mondiale. Dopo 8 gare iridate, il pilota romagnolo ha adesso 115 punti, 4 in più di Maverik Vinales (111) oggi caduto e sette in più di Valentino Rossi (108). Seguono Marc Marquez (104), Dani Pedrosa (87), J.Zarco (77), Danilo Petrucci (62) e Jorge Lorenzo (60).

Archivio Ultima ora