Uccisa a Ravenna: difesa marito al Riesame di Bologna

(ANSA) – BOLOGNA, 5 OTT – Il difensore di Matteo Cagnoni, l’avvocato Giovanni Trombini, ha presentato in mattinata un’istanza al tribunale del Riesame di Bologna per la scarcerazione del proprio assistito, il dermatologo 51enne accusato di aver ucciso a bastonate la moglie Giulia Ballestri. Il legale ha impugnato l’ordinanza emessa dal Gip di Ravenna, che aveva rinnovato il provvedimento di custodia cautelare in carcere del giudice di Firenze, città dove Cagnoni si trovava quando è stato fermato, il 19 settembre. A questo punto la difesa rinuncia all’impugnazione in un primo momento presentata in Toscana. La donna è stata trovata morta in una villa di famiglia a Ravenna. Il marito si è detto innocente, quando è stato interrogato, ma i giudici non hanno ritenuto plausibili le giustificazioni fornite. Intanto le indagini proseguono e verrà presumibilmente fatto un incidente probatorio sulle tracce trovate sul luogo del delitto. (ANSA).

Condividi: