Loris: Veronica a suocero, l’hai ucciso e mi chiedi i soldi

(ANSA) – RAGUSA, 5 OTT – “Oltre il danno la beffa”. Alza la voce in aula Veronica Panarello dopo che l’avvocato Francesco Biazzo, legale del suocero Andrea Stival, chiede un risarcimento danni e la trasmissione degli atti alla Procura per il reato di calunnia. La donna ascolta e poi sbotta nei confronti dell’uomo che accusa di avere avuto una relazione con lei e di essere l’omicida: “non soltanto hai ucciso Loris, ma hai anche il coraggio di chiedermi un risarcimento del danno: potete fare e dire quello che volete, ma questa è la verità, e non torno indietro di un millimetro”. Il suocero replica: “da due anni dice solo bugie”. “Mi aspetto giustizia per Loris – aggiunge – ma anche un’eventuale condanna a 30, 40 o 50 anni basterà per un bambino che aveva il diritto di crescere e aveva tutta una vita davanti a sé”. “Non ho mai incrociato lo sguardo di Veronica in aula – rivela – ma soltanto quello di mio figlio, che ho cresciuto e a cui voglio bene”. Con lei, sostiene, ha avuto i contatti che può avere “un nonno con i nipoti”.

Condividi: