Parigi: inchiesta, unico piano con attentati Bruxelles

(ANSA) – PARIGI, 5 OTT – Un progetto di grande ampiezza, ramificato, studiato fin nei minimi particolari. Con obiettivi precisi ma intercambiabili, covi che ospitavano i terroristi a rotazione e ogni volta riforniti di tutto: frigo pieno, tablet connesse a Internet, playstation per ingannare le ore d’attesa. Questi e altri particolari sono contenuti nelle carte dell’ inchiesta sugli attentati di Parigi che oggi Le Monde rende in parte note. Gli attacchi del 13 novembre a Parigi e del 22 marzo a Bruxelles furono affidati dall’Isis a un’unica cellula.

Condividi: