Un Mondiale formato gigante, Infantino vuole 48 squadre

Pubblicato il 05 ottobre 2016 da ansa

un Mondiale XXL, Infantino vuole 48 squadre

un Mondiale XXL, Infantino vuole 48 squadre

ROMA. – Un Mondiale formato XXL, con 48 squadre. E’ la proposta lanciata dal presidente della Fifa, Gianni Infantino, parlando all’Università di Bogotà (Colombia). Un rilancio rispetto al format con 40 squadre, già caldeggiato dall’ex Segretario generale della Uefa. Grazie all’aumento dei partecipanti “più Paesi e più regioni in tutto il mondo sarebbero felici”. E sorriderebbe anche il cassiere, che vedrebbe salire dalle attuali 64 ad 80 le partite sulle quali vendere i diritti radio-televisivi dell’evento sportivo più seguito del pianeta e la cui edizione del 2014, in Brasile, ha fruttato alla Fifa circa 5 miliardi di dollari.

Il tema, così come quello dell’organizzazione del Mondiale in più Paesi, dal 2026, sarà affrontato la prossima settimana (13 e 14 ottobre), durante il Consiglio convocato a Zurigo. “Ne discuteremo e decideremo entro il 2017, valutando ciò che è meglio”, ha spiegato Infantino.

La formula ipotizzata prevede un torneo con 16 squadre ‘teste di serie’ promosse direttamente ai gironi, mentre altre 32 si affronterebbero in playoff ad eliminazione diretta, della durata di una settimana, da giocare sempre nel Paese ospitante. Al termine rimarrebbero in tutto 32 nazionali, ricomponendo il format attuale.

Nella sua corsa alla presidenza Fifa, Infantino – dallo scorso 26 febbraio successore di Blatter, travolto con Platini dallo scandalo sulla corruzione – aveva raccolto molti consensi con la promessa di un Mondiale più inclusivo. Da qui la prima idea di aprire a 40 squadre.

“Così però i conti non tornano – ha spiegato a Bogotà – Si potrebbe invece avere un torneo in cui le 16 migliori delle qualificazioni passano ai gironi, mentre le altre 16 vengono decise dai playoff. Alla Coppa del mondo parteciperebbero comunque 48 squadre. In tal modo la platea si allargherebbe, coinvolgendo molti paesi in più”.

Il criterio di selezione delle ‘teste di serie’ è un particolare non secondario. In base all’attuale ranking Fifa, ad esempio, le 16 migliori nazionali provengono tutte da Europa e Sudamerica, ad eccezione del Messico, 15/o. Altro aspetto da valutare è l’aumento delle richiesta di stadi e centri di allenamento, con il conseguente maggior impegno economico per gli organizzatori. Sarebbero così favoriti candidati come Stati Uniti o Canada, ricchi di infrastrutture. Ma qui entra in gioco l’altra idea di Infantino, con un Mondiale itinerante, ospitato in più Paesi.

Ultima ora

16:14Calcio: Moratti, Borja Valero profilo che serve a Inter

(ANSA) - MILANO, 23 GIU - "Borja Valero il regista giusto per l’Inter? Chi lo sa, speriamo di sì. E’ un grande giocatore, ha esperienza, è punto di riferimento per tutta la squadra e ha personalità: è il profilo che serve". L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti, intervistato da Premium Sport, approva la trattativa per portare il centrocampista della Fiorentina in nerazzurro. Tra l'Inter e lo spagnolo ci sarebbe già un accordo per un triennale, manca solo l'intesa tra i due club con l'Inter che avrebbe già messo sul tavolo un'offerta ufficiale. "Bernardeschi? E’ bravo - continua Moratti - ma anche noi abbiamo degli ottimi giocatori".

16:10Calcio: agente Deulofeu, lui alla Roma? E’ un ipotesi

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "E' tutto da vedere però la Roma è un grandissimo club, quindi rappresenta un'ipotesi". Gines Carvajal, procuratore di Gerard Deulofeu, è intervenuto ai microfoni di Romanews WebRadio strizzando l'occhio ai giallorossi. L'esterno classe '94 è stato autore di una buona seconda parte di stagione con la maglia del Milan, collezionando 4 gol e 3 assist in 17 presenze. Sono tanti i nomi accostati al club capitolino per individuare il sostituto dell'egiziano Salah.

15:53Motop: Olanda, seconde libere a Vinales

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Maverick Vinales ha firmato il miglior tempo delle seconde libere, classe motoGp, sul circuito olandese di Assen, con il tempo di 1'33"130. Seconda un'altra Yamaha, quella di Jonas Folger, staccato di 367 millesimi. Terza la Honda di Marc Marquez (+0.652). Seguono la Ducati di Andrea Dovizioso (+0.660), la Honda di Cal Crutchlow (+0.698) e la seconda Yamaha ufficiale con Valentino Rossi (+0.700). Completano la top ten - cioè i piloti che al momento accederebbero alla Q2 di domani - Danilo Petrucci, Johann Zarco, Alvaro Bautista e Dani Pedrosa. In una sessione interrotta qualche minuto per la caduta di un pò di pioggia, sono rimasti fuori dal gruppo dei migliori sia Lorenzo (14/o tempo) che Iannone (17/o).

15:49Calcio: Messi apre alla Cina ‘andarci non è impossibile’

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Anche Lionel Messi non esclude una possibile esperienza in Cina. In una intervista a Espn, l'asso argentino del Barcellona apre ad un'avventura nel calcio della Grande Muraglia: "Non posso dire che andare in Cina sia impossibile - afferma l'argentino - nessuno può dire che ci sia qualcosa di impossibile nel calcio di oggi, ma non mi è mai passato per la mente. Terminare la mia carriera al Barcellona è quello che ho sempre voluto e quello che sogno. Penso solo a questo club e a vincere il maggior numero possibile di titoli la prossima stagione".

15:29Brexit:Gentiloni,da May buone intenzioni ma verificare

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - La proposta del premier britannico Theresa May "è una dimostrazione di buone intenzioni, ma ci sono molte cose da verificare nel merito". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa da Bruxelles, al termine del vertice europeo.

15:27Wp, Cia accertò che Putin diresse campagna hackeraggio

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GIU - La Cia accertò che Vladimir Putin fu coinvolto direttamente nella campagna di hackeraggio per screditare le presidenziali Usa sulla base di fonti interne al governo russo. Lo rivela il Washington Post che ricostruisce con decine di fonti anonime dell'intelligence Usa le reazioni di Obama per fermare le interferenze russe. La Cia sarebbe venuta in possesso di specifiche istruzioni di Putin per sconfiggere o almeno danneggiare la candidata dem Hillary Clinton e aiutare il suo rivale Donald Trump.

15:26Gentiloni,su migranti Italia soddisfatta da vertice Ue

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - "Sul tema migratorio credo che l'Italia possa essere soddisfatta dalle conclusioni raggiunte, anche se sappiamo bene che i problemi con cui ci dobbiamo confrontare non si risolvono con le conclusioni di un documento del Consiglio europeo". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni nella conferenza stampa a Bruxelles.

Archivio Ultima ora