Accordo all’Onu, per il dopo Ban c’è Guterres

Pubblicato il 05 ottobre 2016 da ansa

Accordo all'Onu, per il dopo Ban c'è Antonio Guterres (nella foto)

Accordo all’Onu, per il dopo Ban c’è Antonio Guterres (nella foto)

NEW YORK. – La rivoluzione rosa al Palazzo di Vetro può aspettare. Salvo clamorose sorprese sarà l’ex premier portoghese ed ex Alto Commissario Onu per i rifugiati Antonio Guterres il prossimo segretario generale delle Nazioni Unite. In una rarissima dimostrazione di unità, il Consiglio di Sicurezza ha superato le divisioni sbloccando l’impasse nel sesto voto informale tenutosi per scegliere il successore di Ban Ki-moon.

“Abbiamo un favorito che è emerso chiaramente, e il suo nome è Antonio Guterres”, ha annunciato al termine del voto svoltosi a porte chiuse l’ambasciatore russo Vitaly Churkin, presidente di turno dei Quindici. Churkin, affiancato dalla collega americana Samantha Power e dagli altri ambasciatori dei Quindici, ha poi affermato che il Consiglio di Sicurezza terrà un voto formale domani, giovedì 6 ottobre, alle 10 ora di New York.

“E speriamo sia per acclamazione”, ha aggiunto. Quindi, il nome di Guterres verrà sottoposto all’Assemblea Generale per la ratifica. “Oggi ci siamo riuniti intorno a chi è considerato il più qualificato, il più esperto, e la persona migliore per diventare il prossimo segretario generale – ha commentato da parte sua Power – Nonostante tutte le divisioni del Consiglio di sicurezza, abbiamo mostrato di essere uniti nel comprendere la gravità delle minacce attuali”.

L’ex premier portoghese, 67 anni, per un decennio alla guida dell’Alto Commissariato Onu per i rifugiati, ha una grande esperienza in un dossier che sta particolarmente a cuore all’Italia, quello dell’immigrazione. “Gran bella scelta, Guterres farà più forti le Nazioni Unite”, ha commentato su Twitter il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

Frontrunner sin dal primo scrutinio, Guterres (che in un tweet ha detto di essere “onorato e felice” per la nomina) ha ottenuto 13 voti positivi (di cui quattro tra i membri permanenti del Consiglio di sicurezza). Due Paesi hanno espresso “nessuna opinione”. I P5 hanno quindi deciso di non ostacolare la sua candidatura utilizzando la minaccia del diritto di veto.

Per la prima volta l’organo Onu ha deciso di rompere la tradizione della rotazione informale dei gruppi regionali, secondo cui la successione sarebbe spettata ad un candidato dell’est Europa, che non ha mai avuto un segretario generale. E soprattutto è tramontata l’ipotesi di vedere una donna al 38/mo piano del Palazzo di Vetro, sostenuta da molti Paesi membri, incluso lo stesso Ban.

Le candidate rosa, tuttavia, seppur considerate figure solide, non hanno mai convinto, e la tendenza e’ stata confermata anche oggi, dove nessuna di loro ha ottenuto la maggioranza di voti positivi. In corsa c’erano l’ex premier neozelandese Helen Clark, il ministro degli esteri argentino Susanna Malcorra, il capo dell’Unesco Irina Bokova e la vice presidente della Commissione Ue Kristalina Georgieva.

La Russia ha sempre detto che voleva una donna e dell’est Europa come successore di Ban. E secondo fonti diplomatiche ora Mosca potrebbe usare il compromesso concesso sul numero uno delle Nazioni Unite per puntare ad altri ruoli di rilievo all’interno dell’organizzazione internazionale, per esempio il Dipartimento degli Affari Politici, attualmente guidato dall’americano Jeffrey Feltman.

(di Valeria Robecco/ANSA)

Ultima ora

22:37Avaria: 500mila galline abbattute, focolai influenza estinti

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - Sono terminate ieri tutte le operazioni di abbattimento, pulizia e disinfezione sia nei focolai di influenza aviaria sia negli allevamenti sottoposti ad abbattimento preventivo. Lo comunica l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, spiegando che "tutti i focolai di influenza aviaria risultano quindi estinti". L'abbattimento più cospicuo si è registrato in un allevamento di galline ovaiole di Castiglione delle Stiviere, nel mantovano, dove sono state eliminate 460mila galline ovaiole contagiate. La Lombardia la scorsa settimana ha comunicato all'istituto zooprofilattico la conclusione delle operazioni di abbattimento degli ultimi focolai e l'abbattimento preventivo di un allevamento di tacchini considerato a rischio elevato. La mappa dei focolai comprende Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, ma alcuni casi sono stati segnalati anche in Piemonte e Friuli Venezia Giulia. A essere colpiti dal virus, da gennaio a oggi, sono state soprattutto galline ovaiole, tacchini e oche da carne.

22:00Calcio: Verona-Napoli, ancora Var conferma gol partenopei

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Napoli in vantaggio a Verona e gol confermato dalla Var, chiamata in causa dall'arbitro Fabbri. La formazione di Sarri è andata in vantaggio dopo 32' grazie a un'autorete di Souprayen. Il direttore di gara, prima di convalidare la rete, ha chiesto l'intervento della Var che ha confermato la regolarità del gol degli ospiti.

21:49Squalo volpe di 200 chili pescato nel crotonese

(ANSA) - STRONGOLI (CROTONE), 19 AGO - Un esemplare di squalo volpe di 200 kg, lungo oltre 3,5 metri, è stato pescato a Strongoli marina, nel crotonese, con una canna da pesca da altura. Lo squalo ha abboccato ad una profondità di 60 metri. La sorprendente cattura è stata fatta da Giuseppe Fiorita, giovane appassionato di pesca sportiva che era uscito in mare per una battuta di pesca in cerca di ricciole. Lo squalo volpe, con i suoi 6 metri di lunghezza, rappresenta la specie più grande fra le tre ascritte al genere Alopias. È molto diffuso nei mari tropicali. (ANSA).

21:00Venezia: ancora degrado, fa pipì contro muro hotel Danieli

(ANSA) - VENEZIA, 19 AGO - E' l'estate del degrado e della maleducazione che debordano questa a Venezia dove, dopo i turisti che fanno tuffi e bagni nel canali come in piscina, si è visto pure un uomo urinare in pieno giorno contro un muro dell'hotel 'Danieli', 5 stelle tra i più esclusivi al mondo, uno dei simboli della città. L'uomo, piegato verso la parete in atteggiamento inequivocabile, è stato ripreso con lo smartphone da un veneziano, che poi, dal proprio profilo Facebook, ha messo on line il filmato del nuovo sfregio alla città lagunare. Il tutto in Riva degli Schiavoni, davanti al bacino di San Marco, con i turisti che passavo al fianco dell'incivile incontinente, che non è però stato individuato.

20:58Finlandia: italiana ferita era con figlia sei mesi

(ANSA) - FIRENZE, 19 AGO - Lisa Biancucci, la ricercatrice rimasta ferita nell'attentato di Turku, quando ha subito l'aggressione era con la figlia di sei mesi nel passeggino. Il particolare è stato reso noto dallo zio della donna che vive come gli altri familiari a Bibbiena, la cittadina aretina di cui è originaria la giovane studiosa e dove Lisa Biancucci si trovava fino a sabato scorso, quando è ripartita con il marito per Turku: è era venuta a Bibbiena per far battezzare la piccola. (ANSA).

20:51In codice rosso 4 ore per trasferimento,muore 23enne

(ANSA) - NAPOLI, 19 AGO - Ricoverato in codice rosso, aspetta quattro ore per essere trasferito in un altro ospedale per l'esecuzione di una agioTac. Ore che sarebbero risultate fatali per un 23enne che, a Napoli, è morto il giorno dopo il ricovero. E' quanto rende noto il consigliere regionale della Campania, Francesco Borrelli che diffonde la denuncia presentata dal responsabile del Pronto Soccorso del Loreto Mare Alfredo Pietroluongo dove, tra l'altro, si legge che si è verificata una "inosservanza ai più elementari doveri professionali".

20:41Migranti: Serracchiani, Minniti in FVG il 5 settembre

(ANSA) - TRIESTE, 19 AGO - Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, sarà in Friuli Venezia Giulia il primo 5 settembre "per fare il punto con i prefetti e le forze dell'ordine" sulla situazione dei migranti in regione. Lo ha reso noto, in serata, la Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, riferendo che Minniti "ha risposto positivamente all'invito della Regione" che nei giorni scorsi gli aveva inviato una lettera per rappresentare la situazione dei migranti in regione, con particolare riferimento a quella "complessa di Gorizia e del suo territorio".

Archivio Ultima ora