Il Referendum finisce in tribunale, è scontro sul quesito

Pubblicato il 05 ottobre 2016 da ansa

Referendum: il testo del quesito, come si vota

Referendum: il testo del quesito, come si vota

ROMA. – Lo scontro sul quesito del referendum tra i fronti avversi finisce davanti al Tar. M5S e Sinistra Italiana fanno ricorso al Tribunale amministrativo del Lazio denunciando che il testo è uno ‘spot pubblicitario’ ingannevole e non conforme ai quesiti di legge. L’esposto fa reagire il Quirinale (chiamato in causa dai ricorrenti) che precisa come la scheda sia stata ammessa dalla Cassazione e non dal Colle.

“Nessun genio del male, è il testo della riforma su cui entrambi i fronti hanno già raccolto le firme”, ribatte Matteo Renzi che incassa da Roberto Benigni il migliore spot per il sì mentre Beppe Grillo cita il duro editoriale del Financial Times contro il ddl Boschi per denunciare l’esecutivo di “bluffisti e giocatori d’azzardo”.

Oltre al Codacons, dunque, anche i partiti di opposizione provano per via giudiziaria a correggere il quesito. Gli avvocati Enzo Palumbo e Giuseppe Bozzi, impegnati anche nella difesa dei ricorrenti messinesi alla Consulta nel giudizio per l’incostituzionalità dell’Italicum, sostengono per conto di M5S e Si la mancata indicazione “degli articoli” revisionati e definisce “improprio” il riferimento al contenimento dei costi della politica.

L’esposto mette all’indice il decreto della Presidenza della Repubblica che ha indetto il referendum ma, chiariscono subito ambienti del Quirinale, la formulazione del quesito “è stato valutato e ammesso, con proprio provvedimento, dalla Corte di Cassazione” in base a quanto previsto dall’art 12 della legge 352 del 1970, e riproduce “il titolo della legge quale approvato dal Parlamento”. La Cassazione, che ha accolto il quesito ammettendo il referendum, non interviene mentre i due fronti politici si scatenano.

“Non si può avere paura della verità, è la Cassazione che ammette il quesito, non il governo”, contrattacca Boschi nel salotto di Porta a Porta insieme a Stefano Parisi che, pur ammettendo che il Quirinale non c’entra nulla, sottolinea come “le frasi inducono a votare il sì”. Solo una “cortina fumogena” dei sostenitori del No per nascondere la posta in gioco è la tesi della maggioranza, “un modo per lanciare solo slogan e non entrare nel merito”, si lamenta il premier.

Che oggi fa campagna per il sì nel tour in Veneto facendo un appello ai cittadini a non “lasciarmi solo se volete cambiare il paese”. E non risparmiando frecciate alla minoranza che è tale “perchè non vuole prendere i voti a destra”, bacino su cui invece Renzi batte per convincere gli elettori azzurri e leghisti sul referendum.

Ma le carte bollate non finiscono al testo del referendum. M5S presenta un esposto in Procura ipotizzando il reato di manipolazione del mercato contro il presidente del consiglio per le affermazioni a favore del Ponte sullo stretto. E rischia di diventare un tormentone della campagna referendaria la par condicio televisiva.

Il presidente della Vigilanza Roberto Fico torna all’attacco dell’Agcom che “nonostante le gravi disparità fra Sì e No in tv, non ha messo in atto alcun intervento forte”. Se la tv fa sicuramente la differenza per la campagna, meno quantificabili in termini di consensi sono gli endorsement di vip o della stampa straniera.

La stroncatura di Ft fa gongolare Beppe Grillo. “Non ho dubbi, vincerà il ‘No’, leggete il Financial times e vedete chi vince”, assicura il leader M5S. Mentre la maggioranza può rallegrarsi per l’appoggio incondizionato di Roberto Benigni alla riforma. Nel caso dovesse passare il no al referendum costituzionale, afferma il premio Oscar, “sarebbe peggio della Brexit”, per questo “è indispensabile che vinca il sì”. “Anche Benigni tiene famiglia”, commenta acido Renato Brunetta.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

15:50Investito da auto del padre, morto bimbo di un anno e mezzo

(ANSA) - MODENA, 16 AGO - È morto questa mattina al Policlinico di Modena il bambino di un anno e mezzo che sarebbe stato investito dall'auto del padre in manovra nel cortile di casa, fatto accaduto lunedì pomeriggio a Puianello, Castelvetro (in provincia di Modena). Il piccolo era stato portato all'ospedale lunedì stesso, consegnato dai genitori, che hanno dato l'allarme, all'ambulanza del 118 in via Estense, all'altezza di Santa Maria del Mugnano. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il bambino sarebbe stato schiacciato da una ruota, finendo subito in prognosi riservata. Questa mattina le condizioni sono peggiorate, fino al decesso. Sull'accaduto sono al lavoro i carabinieri, che hanno ascoltato i parenti già nelle ore successive all'intervento del 118 e al ricovero del bambino. Per chiarire cosa sia successo, sono stati disposti ulteriori accertamenti sull'auto, una Renault Scenic, affidati ai carabinieri del Ris di Parma. (ANSA).

15:50Calcio: club Serie B di Manchester offre un provino a Bolt

(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Visto che Usain Bolt ha sempre detto di tifare per il Manchester United perché non provarci? E così il presidente del Burton Albion - la terza squadra di Manchester che milita in Championship, la Serie B inglese - Ben Robinson ha deciso di invitare il leggendario pluriolimpionico al 'Pirelli Stadium', dove i 'Brewers' giocano le partite casalinghe, per un provino per vedere se è possibile esaudire il suo sogno di diventare un calciatore professionista. Lo riporta oggi il 'Sun' che ha parlato col n.1 del club, il quale ha detto che "io e Nigel Clough saremmo molto interessati e vorremmo offrirgli questa possibilità. Ha fatto grande l'atletica e oltre tutto è molto veloce. E poi basta vedere Adam Gemili (frazionista della 4X100 inglese, oro ai recenti Mondiali, ndr), lui quando era ragazzo giocava a pallone".

15:39Sfregiata con acido: il 23 uscirà singolo di Gessica Notaro

(ANSA) - RIMINI, 16 AGO - Uscirà mercoledì prossimo - il 23 - su tutto il circuito internazionale e negli 'store' digitali 'Gracias a la Vida', il singolo di Gessica Notaro, la giovane riminese vittima di un agguato con dell'acido, lo scorso gennaio, per cui è accusato l'ex fidanzato. Il brano, prodotto dalla Latin Europe Records, è la cover di una canzone celebre a livello planetario scritta - parole e musica - da Violeta Parra e registrata nel 1966 a Santiago del Cile. Divenuta, nel tempo, una dei temi latino-americani più famosi della storia, la canzone è stata più volte reinterpretata da diversi artisti e utilizzata in colonne sonore di alcuni film, fra cui 'Le fate ignoranti'. L'uscita del brano sarà oggetto di una conferenza stampa a Rimini, a sabato, cui sarà presente anche Gessica Notaro. (ANSA).

15:37Calcio: Atletico e Deportivo studiano prestito ponte D.Costa

(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Atletico Madrid e Deportivo la Coruna stanno studiando un'ipotesi di prestito ponte di Diego Costa che rimarrebbe in Galizia fino a gennaio per poi essere tesserato dal club colchoneros, che ha il mercato bloccato dal Tas fino all'inizio del 2018. Lo scrive oggi 'La Voz de Galicia' secondo cui una soluzione del genere permetterebbe al giocatore ispano-brasiliano, in uscita dal Chelsea, di giocare con continuità nell'anno del mondiale, senza dover perdere mesi importanti.

15:36Demolita casa palestinese-killer

(ANSAmed) - TEL AVIV, 16 AGO - L'esercito israeliano ha demolito in Cisgiordania la casa del palestinese che il mese scorso ha accoltellato a morte tre israeliani nella loro casa nell'insediamento ebraico di Halamish. Omar al-Abed, (19 anni), dopo il delitto, fu colpito, neutralizzato da un soldato e arrestato. La polizia israeliana ha fatto sapere che metterà sotto accusa i cinque componenti della famiglia di Al-Abed, ora in carcere, per non aver impedito al congiunto di compiere l'attacco.

15:22Calcio: Boateng rescinde contratto col Las Palmas

(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Kevin Prince Boateng e il Las Palmas si separano. Lo ha reso noto il club spagnolo sul sito, spiegando di "aver raggiunto un accordo per la rescissione del contratto che legava il giocatore al club per le prossime tre stagioni. Motivi personali di carattere irreversibile sono alla base di questa partenza", aggiunge la nota.

15:21Gb: nuova portaerei Queen Elizabeth arriva a base Portsmouth

(ANSA) - LONDRA, 16 AGO - E' entrata per la prima volta nella base navale della Royal Navy a Portsmouth la nuova ammiraglia della flotta di sua maestà, la portaerei 'Hms Queen Elizabeth'. In una cerimonia, la premier Theresa May dal ponte della nave ha parlato di "orgoglio della marina britannica" di fronte alle grandi sfide per la sicurezza internazionale. Il varo della Queen Elizabeth era avvenuto lo scorso giugno nel fiordo scozzese di Rosyth, a cui erano seguiti i primi test in mare aperto. Costata 6 miliardi di sterline, la nuova ammiraglia della Royal Navy, la cui flotta è parsa negli ultimi anni segnare il passo, è la più grande unità mai realizzata per la marina militare. Il suo ponte di decollo è grande come tre campi di calcio e a regime la nave - 65.000 tonnellate di stazza - potrà ospitare un equipaggio di 1000 persone e 40 velivoli. Si tratta inoltre della prima portaerei prodotta dal Regno Unito per la Royal Navy dal 2010. La nave sarà pienamente operativa nel 2023.

Archivio Ultima ora