MUD realizará ensayo general de la recolección de 20% el 12 de octubre

Pubblicato il 05 ottobre 2016 da redazione

MUD realizará ensayo general de la recolección de 20% el 12 de octubre (tomas Elias Gonzalez)

MUD realizará ensayo general de la recolección de 20% el 12 de octubre (tomas Elias Gonzalez)

CARACAS- Jesús “Chúo” Torrealba, secretario ejecutivo de la Mesa de la Unidad Democrática (MUD), informó que el 12 de octubre realizarán un ensayo general en todos los centros de recolección de 20% de las firmas en el territorio nacional, para constatar que todo esté en orden para la posible activación el referendo revocatorio presidencial.

– El 12 de octubre vamos a reunirnos en toda Venezuela en 1.356 puntos, donde van a estar los centros de recolección de manifestaciones de voluntad, para hacer una suerte de ensayo general de lo que va a ser la jornada de 26, 27 y 28 de octubre. El que quiera trabajar en logística, quiera ayudar con comida o en su determinado equipo, se podrá inscribir en el voluntariado, – expresó el secretario ejecutivo de la MUD, en rueda de prensa este miércoles.

Instó al Presidente a seguir el ejemplo de Colombia, refiriéndose al plebiscito celebrado el 2 de octubre en el país neogranadino. – Vean el ejemplo de Colombia, un tema tan crucial e importante como la paz, fue debatido con el pueblo, el pueblo habló, por esa razón nosotros exigimos la realización del referendo revocatorio, ese es el derecho que exigimos los venezolanos, – sentenció Torrealba.

Sobre la afirmación de Maduro ayer en su programa “En Contacto con Maduro”, de que no se realizará referéndum este año porque la prioridad en el país es salir de la crisis económica; indicó que la verdadera prioridad “es salir de este régimen corrupto”. Aseveró que lo harán constitucionalmente.

Torrealba invitó a los venezolanos a movilizarse el 28 de octubre para exigir el proceso electoral. Advirtió al gobierno, que si impide el referéndum estaría cercenando “el derecho al pueblo” de participar.

Por su parte, el presidente de la Asamblea Nacional Henry Ramos Allup, informó que la bancada opositora se prepara para visitar nuevamente la sede de la Organización de Estados Americanos (OEA), para manifestarse sobre las supuestas agresiones de las que ha sido objeto el Parlamento por parte el gobierno, las violaciones de derechos humanos, atropellos institucionales y solicitar celeridad en la aplicación de los mecanismos que establece la Carta Democrática Interamericana.

– Estoy en conversaciones con Luis Florido – anunció Allup, -p residente de la Comisión de Política Exterior, para que hagamos otra visita porque desde que fuimos a la OEA (23 de junio) hasta hoy se ha agravado enormemente la situación venezolana.

(Dairys Berrio)

Ultima ora

12:43G20: Merkel incontrerà Putin a Sochi

(ANSA) - BERLINO, 28 APR - Angela Merkel incontrerà il 2 maggio il presidente Russo Vladimir Putin a Sochi, nell'ambito delle preparazioni per il G20 tedesco. Lo ha annunciato in conferenza stampa a Berlino il portavoce della cancelliera Steffen Seibert. Nell'ambito di questo incontro, ha sottolineato, si parlerà anche di temi attuali come il conflitto ucraino e la guerra in Siria. Alle 15,30 locali si terrà una conferenza stampa.

12:30Aemilia: al via appello a Bologna per 60 imputati

(ANSA) - BOLOGNA, 28 APR - E' cominciato nel palazzo della Corte di Appello di Bologna, presidiato da Polizia e Carabinieri, il secondo grado del processo in rito abbreviato di 'Aemilia'. Il 22 aprile 2016 il Gup Francesca Zavaglia aveva condannato 58 imputati su 71, con pene fino a 15 anni: tra appelli delle difese e impugnazioni della Dda sono 60 le posizioni ora al vaglio del collegio dei giudici della Corte. Tra le assoluzioni appellate dalla Procura di Bologna, i politici Giuseppe Pagliani, consigliere comunale Fi a Reggio Emilia accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, e Giovanni Paolo Bernini, ex assessore Pdl a Parma, prosciolto per prescrizione della corruzione elettorale. Le udienze, una cinquantina calendarizzate almeno fino a fine luglio, sono a porte chiuse nell'aula Bachelet di Palazzo Baciocchi. A rappresentare l'accusa, oltre ai sostituti pg Umberto Palma e Nicola Proto, anche i due Pm della Dda Beatrice Ronchi e Marco Mescolini, applicati al processo di 'Ndrangheta di cui hanno seguito l'inchiesta.(ANSA).

12:28Migranti: Legnini, di Zuccaro si occuperà Csm

(ANSA) - ROMA, 28 APR - "Dopo aver sentito i capi di corte e il presidente della prima commissione, Giuseppe Fanfani, sottoporrò il caso all'esame del comitato di presidenza alla prima seduta utile fissata per mercoledì 3 maggio". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, interpellato sulle dichiarazioni del procuratore di Catania Zuccaro in tema di ong e migranti. Legnini ricorda tuttavia che "spetta al ministro della giustizia e al procuratore generale della Cassazione valutare se sussistono o meno i presupposti per l'esercizio dell'azione disciplinare".

12:24Stato-mafia: Mancino rinuncia a deposizione di Mattarella

(ANSA) - PALERMO, 28 APR - Il legale dell'ex ministro Nicola Mancino, l'avvocato Nicoletta Piromalli, ha comunicato alla corte d'assise di Palermo, che celebra il processo sulla cosiddetta trattativa Stato-Mafia, la rinuncia alla deposizione in aula del Capo dello Stato Sergio Mattarella, inserito nella lista testi della difesa prima della sua elezione a presidente della Repubblica.

12:18F1: Raikkonen domina prime libere in Russia, poi le Mercedes

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Vola la Ferrari di Kimi Raikkonen nella prima sessione di prove libere in vista del gran premio di Russia di F1 che si correrà domenica sul circuito di Sochi. Il finlandese ha fermato il cronometro in 1:36.074 e si è lasciato alle spalle di soli 45millesimi il connazionale della Mercedes Valtteri Bottas, poi l'altro pilota Mercedes Lewis Hamilton, staccato di 607 millesimi. Quarto tempo per Max Verstappen della Red Bull distanziato di 1.1 secondi, quinto tempo per l'altro ferrarista Sebastian Vettel a 1.156. (ANSA).

12:14Terremoto: ultime scosse Visso collegate a terremoto ottobre

(ANSA) - ROMA, 28 APR - Le due scosse di terremoto di magnitudo 4.0 registrate nelle Marche, a Nord Ovest di Visso (Macerata), alle 23.16 e alle 23.19 del 27 aprile, sono collegate ai terremoti che si sono verificati in autunno nella stessa zona. Interessano infatti lo stesso sistema di faglie responsabile del sisma del 26 ottobre tra Perugia e Macerata. ''La sequenza è rimasta particolarmente attiva e in questi ultimi mesi localizziamo più di 100 eventi sismici al giorno, di magnitudo inferiore a 3.0, in tutta la zona interessata'', ha spiegato la sismologa Lucia Margheriti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). ''Questa notte - ha spiegato l'esperta - ci sono state 3 scosse di magnitudo superiore a 3, la prima di magnitudo 3.5 alle 23.09 le altre due di magnitudo 4.0 alle 23.16 e alle 23.19, nella porzione Nord del sistema di faglie attivato dalla sequenza sismica che sta interessando l'Appennino centrale da agosto, e possiamo dire che tutte e tre sono collegate a quelle principali avvenute nella stessa zona in ottobre''. È sempre lo stesso sistema di faglie, ha aggiunto, e questi terremoti sono tutti dovuti al meccanismo di 'distensione' dell'Appennino. Vi è stata anche una quarta scossa di magnitudo 3.4, ha aggiunto Margheriti, è stata localizzata alle 3,42 del 28 aprile a Nord Est di Pizzoli (L'Aquila): ''questa scossa è avvenuta nella porzione meridionale del sistema di faglie attivato dalla sequenza cominciata ad agosto ed è stata causata da un meccanismo un po' diverso, cioè di un movimento orizzontale delle placche che accomoda la deformazione generale''. (ANSA).

12:07Indipendentista sardo arrestato poco prima di consegnarsi

(ANSA) - ORISTANO, 28 APR - Aveva annunciato l'intenzione di presentarsi in carcere, proprio oggi, 28 aprile, festa del popolo sardo (Sa die de sa Sardigna) per scontare, da "prigioniero politico" le condanne già passate in giudicato, ma Salvatore "Doddore" Meloni è stato fermato dai carabinieri, dopo un breve inseguimento a sirene spiegate, un chilometro prima che arrivasse nel carcere oristanese di Massama. E' successo pochi minuti fa, sulla strada provinciale 292. L'indipendentista di Terralba (Oristano), 74 anni, noto per le sue numerose battaglie per l'indipendenza della Sardegna, era alla guida della sua Fiat Punto rossa con l'insegna della Repubblica di Malu Entu, da lui fondata dopo aver occupato l'isola di Mal di Ventre, davanti alla costa di Oristano. Alcune pattuglie dell'Arma ne hanno fermato la corsa e Meloni è stato preso in consegna dai carabinieri.

Archivio Ultima ora