Giochi 2024: Parigi, si apre fronte del ‘no’

(ANSA) – PARIGI, 6 OTT – Anche in Francia c’è chi dice ‘no’ alla candidatura olimpica. Un folto gruppo di intellettuali e associazioni ha lanciato un appello denunciando “l’operazione di comunicazione” del Comune di Parigi e citando il no di Virginia Raggi a Roma. “Il costo della candidatura è oggi stimato in 60 milioni di euro”, scrivono gli intellettuali – per lo più docenti universitari e di ‘grandes ecoles’ – nel quadro di un “bilancio in evoluzione” che può arrivare fino a 100 milioni. “Dopo la defezione di Boston e di Amburgo, la nuova sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha rifiutato di sostenere una candidatura italiana che giudica ‘irresponsabile’, dicendo ‘no ai giochi del cemento, no alle cattedrali nel deserto!’. Se l’Euro 2016 è costato più di due miliardi di euro allo stato e agli enti locali per rinnovare grandi stadi privati e mettere al sicuro le fan zone dell’Uefa tralasciando progetti sociali essenziali, l’organizzazione dei giochi potrebbe gravare ancor di più sulle finanze pubbliche”.

Condividi: