Aggressioni acido: pm Musso, malgrado dolore fatta giustizia

(ANSA) – MILANO, 6 OTT – “La consapevolezza della sofferenza umana che provoca tale decisione, non fa venire meno la soddisfazione per la decisione del Tribunale per i minorenni che ha fatto giustizia”. Lo ha spiegato il pm di Milano Marcello Musso commentando la decisione dei giudici minorili che hanno dichiarato l’adottabilità del figlio di Martina Levato e Alexander Boettcher, gli ormai ex amanti condannati per le aggressioni con l’acido e in carcere dal 28 dicembre 2014. Il pm Musso è il titolare dell’inchiesta che ha portato alle condanne della coppia e del presunto basista Andrea Magnani. Il pm nel corso delle indagini ha da subito e più volte inviato gli atti al Tribunale per i minorenni che sono serviti nel procedimento di adottabilità. Lo stesso magistrato, il 17 agosto, due giorni dopo la nascita del piccolo, era andato alla clinica Mangiagalli di Milano a far visita al bimbo portandogli in regalo un paio di scarpette accompagnate da un biglietto con su scritto: “Con infinita tenerezza per un lungo cammino”.

Condividi: