Uccise da albero: morirono zia e nipote,3 tecnici a processo

(ANSA) – FIRENZE, 6 OTT – Il gup di Firenze Fabio Frangini ha rinviato a giudizio per omicidio colposo i tre dipendenti della cooperativa Ciclat di Bologna coinvolti nell’inchiesta per la morte di zia e nipote, Donatella Mugnaini, 51 anni, e Alice, 2 anni, travolte e uccise da un grande ramo nel parco delle Cascine il 27 giugno 2014. L’accusa per i tre imputati è di omicidio colposo, sotto vari profili di colpa. I tre sono un agronomo e due tecnici che avevano svolto i controlli sulle piante del parco in base a un appalto col Comune di Firenze. Il processo inizierà il 9 dicembre 2016. Rimangono invece ancora sospese le posizioni di quattro dipendenti del Comune, un dirigente, due funzionari e il capo dei boscaioli, che verranno affrontate in un’udienza a parte. Il pm Giuseppe Ledda ha ribadito di essere orientato a chiedere l’archiviazione di questi indagati.

Condividi: