Effetto Opec sui prezzi del petrolio, torna sopra i 50 dollari

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da ansa

Effetto Opec su prezzi petrolio, torna sopra 50 dlr

Effetto Opec su prezzi petrolio, torna sopra 50 dlr

ROMA. – Prosegue l’effetto Opec sul petrolio che ritorna sopra i 50 dollari al barile per la prima volta da giugno scorso. L’accordo ad Algeri tra i Paesi membri del cartello petrolifero, che prevede il taglio delle quote di produzione a 32,5 milioni di barili al giorno, ha fatto schizzare il greggio, versione Wti, a 50,55 dollari da 45 dollari nel giro di una settimana, con un rialzo di oltre il 10%, e il Brent oltre i 52 dollari.

Tuttavia, secondo diversi analisti, la corsa dell’oro nero si dovrebbe arrestare intorno ai 55 dollari perché sul mercato “resta un eccesso” d’offerta da parte dei Paesi produttori. Anche l’ex Amministratore delegato dell’Eni, Paolo Scaroni, qualche giorno fa ha detto che nelle sue previsioni i prezzi “non supereranno i 55-56 dollari al barile”.

La settimana prossima i Paesi Opec si riuniranno ad Istanbul per mettere a punto il piano circa il taglio della produzione e vi parteciperà anche la Russia, che non fa parte del cartello. Intanto Mosca ha annunciato che la privatizzazione del colosso petrolifero Rosneft è prevista per il prossimo novembre. Sarà collocato sul mercato una quota del 19,5% della società e il governo dovrebbe incassare 700 miliardi di rubli, circa 10 miliardi di euro. Rosneft appartiene per il 69,5% allo Stato (tramite la Rosneftegaz, statale al 100%) e per il 19,75% alla Bp.

La corsa al rialzo del petrolio sui mercati internazionali ha portato inevitabilmente ad aumenti a raffica dei carburanti da parte delle compagnie. Il prezzo medio nazionale della benzina verde self service al distributore è salito a 1,465 euro/litro da 1,461 euro di martedì e da 1,454 di venerdì scorso. Per il diesel il prezzo medio è pari a 1,307 euro. Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,576 euro, mentre per il diesel la media è a 1,422 euro, secondo i dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Ministero dello Sviluppo Economico.

Aumenti che hanno fatto esplodere la rabbia delle associazioni dei consumatori. “Inaccettabili gli attuali rincari dei prezzi della benzina”, tuonano Adusbef e Federconsumatori, invitando il governo ad intervenire sulle accise, ritoccandole al ribasso “di almeno 5 cent al litro in una prima fase, per poi intervenire in termini strutturali con ulteriori riduzioni di almeno 10 cent” per riportare la tassazione nelle medie europee. Il Codacons parla di aumenti a “velocità record” che “rappresentano un danno per gli automobilisti” e, come Adusbef e Federconsumatori, sollecita l’intervento del governo.

L’Associazioni dei gestori autostradali, Faib, definisce però “pretestuose” tutte le polemiche sui rincari, considerando la pesante crisi che il settore ha attraversato, e sottolinea che negli ultimi nove anni i gestori hanno subito una perdita complessiva di 130 milioni di euro. La Faib comunque ritiene “opportuno” un taglio delle accise se i prezzi del petrolio dovessero continuare a salire.

(di Alfonso Abagnale/ANSA)

Ultima ora

20:32Calcio: serie A, Spal-Napoli 2-3

(ANSA) - FERRARA, 23 SET - Sesta vittoria e 18 punti per il Napoli che passa 3-2 a Ferrara in casa della Spal al termine si un match vibrante. Padroni di casa avanti al 13' con un rasoterra dal limite dell'area di Schiattarella che beffa Reina. Immediata la risposta del Napoli che pareggia dopo un minuto con Insigne che, servito da Callejon, lascia partire un sinistro che batte Gomis. Partenopei in vantaggio al 71' con un colpo di testa di Callejon dopo un cross dalla sinistra di Ghoulam. Poi Gomis dice di no a Milik - entrato nella ripresa al posto di Zielinski - e Mertens prima del 2-2 realizzato al 78' su punizione da Viviani. La squadra di Sarri non ci sta e torna in vantaggio all'83' con Ghoulam. Il Napoli finisce in 10 per un infortunio a Milik (erano già state effettuate tutte e tre le sostituzioni).

20:11Ansia a Bali per vulcano, 30mila gli evacuati

(ANSA) - BANGKOK, 23 SET - L'allerta è al massimo livello, e un'eruzione è considerata imminente. Bali vive ore di angosciosa attesa per il risveglio dopo mezzo secolo del vulcano Agung, nel nord-est dell'isola, che ha portato le autorità locali a disporre l'evacuazione precauzionale di quasi 30mila residenti in un raggio di 12 chilometri dal cratere. L'attività vulcanica dell'Agung (3.031 metri), la cui ultima eruzione risale al 1963, è aumentata progressivamente nell'ultima settimana, con centinaia di tremori a segnalare una salita del magma. Dopo una "eccezionale crescita" dell'attività sismica rilevata, il livello di allerta già alzato in settimana è stato portato al livello più alto. Gli evacuati, provenienti da una zona che non attira stranieri, sono stati portati in centri di accoglienza provvisori. L'agenzia nazionale per la gestione dei disastri sta cercando di procurarsi 500mila maschere per sopravvivere alla cenere, e prevede che l'emergenza possa durare un mese.

20:04M5s: Di Maio candidato premier e leader movimento

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Lui Di Maio è stato eletto candidato premier e leader del Movimento Cinque Stelle. I votanti delle primarie on line sono stati 37.442 ed il vice presidente della Camera ha ottenuto 30.936 preferenze. Di Maio prendendo la parola ha ringraziato tutti dagli attivisti fino ai fondatori del Movimento: Beppe Grillo e GianRoberto Casaleggio.

20:02Messico: salgono a 305 i morti del sisma del 19 settembre

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 23 SET - E' salito a 305 il nuovo bilancio dei morti del terremoto di magnitudo 7.1 che ha colpito il Messico lo scorso 19 settembre. Lo hanno reso noto oggi le autorità. Il responsabile della protezione civile, Luis Felipe Puente ha precisato che tra le 305 vittime, 167 persone hanno perso la vita nella capitale Città del Messico.

20:00Libia: Guterres vede Sarraj, ‘unire libici con road map’

(ANSA) - NEW YORK, 23 SET - Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha incontrato a margine dei lavori dell'Assemblea Generale il premier della Libia Fayez al Sarraj. Guterres - fa sapere il portavoce del Palazzo di Vetro - "ha sottolineato l'importanza di unire i libici con il piano d'azione facilitato dalle Nazioni Unite". I due hanno poi "discusso le conseguenze umanitarie e socioeconomiche dell'attuale situazione politica e della sicurezza".

19:56Iraq: curdi non cedono, lunedì referendum indipendenza

(ANSA) - BEIRUT, 23 SET - "Una occasione storica, che non può essere sprecata". Con queste parole il governatore di Kirkuk ha chiamato tutti i curdi iracheni a partecipare compatti lunedì al referendum per la loro indipendenza, osteggiato dai Paesi vicini e da gran parte della comunità internazionale. Il governatore, Najmaldin Karim, è forse la figura più rappresentativa delle tensioni che la consultazione rischia di esacerbare tra diverse etnie e gruppi confessionali, mentre la guerra all'Isis infuria ancora in diverse regioni, tra cui quella di Hawija, poche decine di chilometri a sud-ovest di Kirkuk. Il Parlamento di Baghdad, accogliendo una richiesta del premier Haidar al Abadi, ha votato una mozione per rimuovere dalla carica Karim, che però è rimasto al suo posto. La ragione è il fatto che il governatore, membro dell'Unione patriottica del Kurdistan (Upk), ha sostenuto con forza la tenuta del referendum anche a Kirkuk, nonostante questa provincia non faccia parte del territorio della regione autonoma del Kurdistan.

19:45Golf: Francesco Molinari, Ryder 2022 spinta per Italia

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Ha vinto un anno fa, punta al bis quest'anno su un green dove sono attesi tantissimi campioni "che ora guardano all'Italia come una meta golfistica per i propri viaggi". "C'è grande soddisfazione ed emozione nel poter difendere il titolo in Italia, davanti ai nostri tifosi, in un Open con un field fantastico - dice Francesco Molinari all'Ansa, parlando del 74/o Open d'Italia che si svolgerà al Golf Club Milano dal 12 al 15/10 -. Ci saranno tantissimi campioni e sarà davvero stimolante competere con loro. Grazie all'aggiudicazione della Ryder Cup, l'Open d'Italia ha fatto un salto di qualità incredibile Vivo a Londra e gioco prevalentemente negli Stati Uniti nel PGA Tour: posso assicurare che la prospettiva della Ryder Cup 2022 ha contribuito a cambiare l'immagine del golf italiano agli occhi degli stranieri. Per quanto mi riguarda, l'obiettivo principale per il 2018 è sempre quello di migliorare e raggiungere obiettivi ambiziosi. Mi concentrerò come negli ultimi anni soprattutto sul Pga Tour in America".

Archivio Ultima ora