Rapporto Migrantes: fuga degli italiani all’estero, tanti i giovani

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da ansa

Rapporto Migrantesç la fuga degli italiani all'estero

Rapporto Migrantesç la fuga degli italiani all’estero

ROMA. – Italia, addio. Sono sempre più numerosi – e giovani – i connazionali che staccano un biglietto di sola andata per raggiungere una meta estera. Riempiono le valige di titoli e percorsi di studio, in testa l’idea chiara di un progetto di futuro. Nel 2015 ad espatriare sono stati 107.529 italiani, il 6,2% in più rispetto al 2014. Più di uno su tre, il 36,7%, ha tra i 18 e i 34 anni. Si sono uniti alla “grande metropoli” di italiani nel mondo, che oggi conta oltre 4,8 milioni di abitanti (+ 3,7% rispetto al 2014).

L’analisi è della Fondazione Migrantes della Cei, che ha presentato a Roma il Rapporto “Italiani nel mondo 2016”. Un quadro che conferma la vocazione italiana all’emigrazione, registrando un aumento delle partenze. Si tratta di flussi, osserva il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che “talvolta rappresentano un segno di impoverimento piuttosto che una libera scelta ispirata alla circolazione dei saperi e delle esperienze”. E per quanto riguarda la mobilità dei giovani, aggiunge, “dobbiamo fare in modo che ci sia equilibrio e circolarità. I nostri giovani devono poter andare liberamente all’estero, così come devono poter tornare a lavorare in Italia, se lo desiderano, e riportare nella nostra società le conoscenze e le professionalità maturate”.

Anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sottolinea la necessità di creare un clima per farli tornare: “la notizia mi ha fatto male ed è per questo che dobbiamo rendere il Paese più semplice. I ragazzi che vogliono andarsene hanno tutto il diritto di farlo, noi dobbiamo creare un clima che permetta loro di tornare”.

Polemico il leader della Lega, Matteo Salvini: “Italiani che emigrano? E’ la prova di una pulizia etnica in corso. Scappano dal paese in centomila e sbarcano 150 mila clandestini. E’ un’invasione da fermare, con ogni mezzo”. Critiche anche da Forza Italia: la fuga dei cervelli è un “fallimento del governo”. Mentre per Giorgia Meloni (Fdi) si tratta di “prove generali di sostituzione etnica”.

Posizioni respinte dal sottosegretario agli Esteri, Benedetto della Vedova: “Il fenomeno dell’immigrazione straniera e quello dell’emigrazione di italiani all’estero non sono legati da nessun rapporto di causa ed effetto e chi come Salvini assurdamente parla di ‘pulizia etnica’ semina la cultura dell’odio”.

VIA TANTI GIOVANI: Dei 107.529 iscritti all’Anagrafe degli italiani residenti all’estero nel 2015, 39.410 rientrano nella fascia dei Millennials, hanno tra i 18 e i 34 anni. Sono la fascia più rappresentata. Seguono i 35-49enni (25,8%), mentre i minori sono il 20,7% (di cui 13.807 mila hanno meno di 10 anni): a dimostrazione che “si spostano anche intere famiglie”, ha detto il presidente di Migrantes, mons. Guerino Di Tora. Il 6,2% invece ha più di 65 anni. “L’Italia deve garantire opportunità ai giovani”, ha aggiunto il direttore Migrantes, mons.Perego.

GB ATTIRA ANCORA NONOSTANTE BREXIT: il Regno Unito è il primo paese scelto come meta di studi all’estero. Nel rapporto si parla anche di Brexit che nell’immediato, anno accademico 2016-17, non avrà “cambiamenti”. Tra le mete degli oltre 39 mila migranti tra i 18 e i 34 anni dopo il Regno Unito è stato finora al primo posto, seguito da Germania, Svizzera e Francia.

ANCHE PENSIONATI ALL’ESTERO: Si stanno muovendo dall’Italia, ha spiegato Delfina Licata, curatrice del rapporto, “a causa della trasformazione della società”, “per risolvere le problematiche fiscali in un posto diverso”. Partono anche i “nuovi italiani”, ha aggiunto, “come i bengalesi a Londra: dopo essere emigrati in Italia e aver ottenuto la nostra cittadinanza compiono lo stesso percorso di chi è nato in Italia”.

SI PARTE DAL NORD: La Lombardia, con 20.088 partenze, è la prima regione in valore assoluto per partenze, il Veneto (10.374) la seconda. Seguono la Sicilia (9.823), Lazio (8.436), Piemonte (8.199) ed Emilia Romagna (7.644). In generale, sono espatriati soprattutto i maschi (56,1%) e i single (60,2%).

GERMANIA E’ META PREFERITA: Con 16.568 espatri. Seguono, con una minima differenza, il Regno Unito (16.503) e poi, più distaccate, la Svizzera (11.441) e la Francia (10.728).

4,8 MLN ITALIANI NEL MONDO: Gli iscritti all’Aire al primo gennaio 2016 sono 4.811.163, 174.516 in più rispetto all’anno precedente. Dal 2006 al 2016 la mobilità italiana è aumentata del 54,9%: dieci anni fa i connazionali residenti in terra straniera erano poco più di 3 milioni. Oggi oltre la metà (53,8%) vive in Europa (oltre 2,5 milioni), il 40,6% in America. Il 50,8% è originario del Sud Italia. Le donne sono il 48,1%.

(di Alice Fumis/ANSA)

Ultima ora

05:28Trump:Senato conferma Wilbur Ross segretario Commercio

NEW YORK - Il Senato americano conferma Wilbur Ross a segretario al Commercio dell'amministrazione Trump. Ross e' stato approvato con 72 voti a favore e 27 contrari.

05:14Trump attacca Nyt, ha intenti diabolici, scrive bugie

NEW YORK - Il New York Times ha ''intenti diabolici'': ''le sue storie sono sbagliate. Basta guardare agli ultimi due anni: hanno dovuto scrivere una lettera di scuse agli abbonati per aver sbagliato sulle elezioni''. Donald Trump sceglie il sito conservatore Breibart, che faceva capo allo stratega della Casa Bianca Steve Bannon, per tornare ad attaccare il New York Times, che ''scrive bugie''.

01:12SpaceX: Elon Musk invia intorno a Luna 2 ‘turisti’ nel 2018

(ANSA) - NEW YORK, 27 FEB - Elon Musk manda sulla Luna due privati cittadini. Il miliardario fondatore di Tesla e SpaceX annuncia che il prossimo anno due turisti dello spazio, e non astronauti della Nasa, saranno inviati in un viaggio privato a pagamento intorno alla Luna. Un viaggio fino a 643.000 chilometri, della durata di una settimana, per il quale i due hanno già lasciato un ''deposito significativo''. Il viaggio e' atteso nella seconda meta' del prossimo anno: i due cittadini privati inizieranno l'addestramento più avanti nel corso del 2017. I due, che non si conoscevano, sono stati presentati. Per Musk si tratta di una scommessa importante: le missioni private possono diventare un'importante fonte di ricavi.

00:38Calcio:Belotti,vincere classifica cannonieri è mio obiettivo

(ANSA) - ROMA, 27 FEB - "Gli applausi di tutto il Franchi? Fa sempre piacere ricevere gli applausi da tutta la gente perché vuol dire che sono sportivi oltre che tifosi. E' il bello del calcio. Queste sono le cose veramente belle del nostro sport". Il bomber del Torino Andrea Belotti esterna tutta la propria felicità, non solo per la doppietta che ha realizzato, ma anche per gli applausi ricevuti dalla tifoserie della Fiorentina. "All'inizio non riuscivamo a trovare le misure giuste, poi è uscito il cuore di questa squadra - dice ancora Belotti - e continuando così possiamo toglierci delle soddisfazioni. Punto a vincere la classifica dei cannonieri? Sicuramente, è un mio obiettivo ma se io sono lì è merito di tutti i miei compagni. Potevo segnarne uno in più se non avessi sbagliato il rigore, ma ormai è diventata una routine. Quest'anno non riesco a segnare dal dischetto, lavorerò per migliorare questo aspetto". Belotti si sente pronto per il grande salto? "Io sono pronto per il Toro e per fare bene in questa squadra".

00:18Calcio: Leicester, tifosi con maschere Ranieri e striscioni

(ANSA) - LEICESTER, 27 FEB - Maschere di gomma con il volto di Claudio Ranieri, e striscioni in italiano e in inglese ("Grazie Ranieri", "Thank you Claudio"). Così i tifosi del Leicester, impegnato oggi in casa nel 'Monday Night' di Premier League contro il Liverpool, hanno voluto testimoniare allo stadio la loro vicinanza al tecnico esonerato nei giorni scorsi dal club campione d'Inghilterra. Al suo posto sulla panchina delle 'Foxes' siede il tecnico ad interim Craig Shakespeare, ma i cori sono stati quasi tutti per Ranieri.

23:49Trump: Ap, capo Epa uso’ account email privato

(ANSA) - NEW YORK, 27 FEB - Nuova grana in vista per Scott Pruitt, l'uomo scelto da Donald Trump per guidare l'Epa, l'agenzia federale per la protezione dell'ambiente. Secondo alcuni documenti ottenuti dall'Associated Press, avrebbe occasionalmente utilizzato un account privato di posta elettronica quando prestava servizio come procuratore generale in Oklahoma. Pruitt davanti al Congresso aveva negato la circostanza, affermando di essersi sempre servito dell'account ufficiale dello stato.

23:42Pugilato: dal ring a S.Francesco, Moroni ambasciatrice pace

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 27 FEB - 'Ambasciatrice della pace' nonostante sul quadrato picchiasse sodo. Ma in fondo, come dice la motivazione del riconoscimento che le è stato conferito "La forza è l'elemento che unisce e accomuna la pace alla boxe". Così ad Assisi, presso il fondaco della casa paterna di San Francesco, l'ex campionessa d'Europa Maria Moroni, autentica 'pioniera' del pugilato femminile in Italia (al punto che alcuni suoi cimeli fanno parte adesso del Museo del Pugilato inaugurato venerdì scorso), ha ricevuto assieme all'arbitro internazionale Claudio De Camillis la nomina di 'Ambasciatore della Pace nel Mondo' conferito da Assisi Pax International e quindi dai frati francescani. "E' la nomina più bella che potessi ricevere - è stato il commento di un'emozionata Moroni -, visto che per il ventennale Assisi Pax International ha scelto proprio noi del pugilato per spiegare che la forza si basa sulla non violenza, proprio come nella nobile arte".

Archivio Ultima ora