Trump shock a malati terminali, votatemi prima di morire

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da ansa

Hillary Clinton

WASHINGTON. – Nuova gaffe di Donald Trump ad un mese dalle elezioni: il candidato repubblicano alla Casa Bianca ha esortato i malati terminali suoi sostenitori a restare in vita almeno fino alle presidenziali, in modo da poterlo votare. “Non mi interessa quanto siate malati. Non mi interesse se siete appena andati dal medico e lui vi ha dato la prognosi peggiore, cioè vi ha detto che è finita”, ha detto Trump parlando ad un comizio in Nevada. “Non importa. Reggete fino all’otto novembre. Uscite e votate”, ha incalzato. “Lo dico scherzando, ma lo dico davvero”, ha concluso. Un appello al voto shock, immortalato in un video che sta diventando virale.

Anche Hillary Clinton però rischia di irritare le persone che soffrono, acquistando spazi pubblicitari per 63 mila dollari sul seguitissimo canale delle previsioni meteo negli stati chiave sul percorso dell’uragano Matthew, tra cui Florida e North Carolina: in questo modo potrebbe dare l’impressione di sfruttare la calamità naturale.

Intanto però l’ex segretario di stato incassa lo storico endorsement dell’ Atlantic magazine, che nei suoi 159 anni di storia l’aveva dato solo in altre due occasioni, nel 1860 con Abraham Lincoln e nel 1964 con Lyndon B. Johnson. Un punto che vale doppio, perche’ l’editoriale contiene anche un pesante attacco a Donald Trump, definito “il più ostentatamente inadatto candidato di un grande partito nei 227 anni di storia della presidenza Americana”, nonché “un demagogo, uno xenofobo, un sessista, un ignorante e un bugiardo”.

Certo, se a decidere il prossimo presidente degli Stati Uniti fosse la stampa, Clinton avrebbe già vinto alla grande: tutti i grandi giornali Usa che in queste settimane hanno deciso di uscire allo scoperto, oltre 80, hanno dato il loro appoggio alla candidata democratica, usando nei confronti di Donald Trump toni durissimi, allarmanti, apocalittici.

La cosa singolare è che gli endorsement non sono arrivati solo dai media mainstream ma anche da giornali che non avevano mai sostenuto un democratico o che non lo facevano da decenni – The Dallas Morning News, The Arizona Republic, The Cincinnati Enquirer – o che non avevano mai dato il loro supporto ad un candidato presidenziale, come Usa Today.

Ancora nessun quotidiano si è speso per Trump, dopo alcuni endorsement durante le primarie, mentre persino il candidato libertario Gary Johnson ha ottenuto l’appoggio di sei testate. Si tratta della campagna elettorale più sbilanciata in termini di endorsement che gli Stati Uniti abbiano mai visto. E anche forse di quella con la maggiore distanza tra gli orientamenti editoriali e una significativa fetta dell’elettorato che, sondaggi alla mano, continua a credere in Trump, al suo motto ‘Make America great again” e ai suoi attacchi contro la stampa “corrotta”.

Negli ultimi dieci giorni però il tycoon sta perdendo terreno negli swing state mettendo in allarme i repubblicani, che temono di perdere il controllo del Congresso. Forse anche per questo lo speaker della Camera, Paul Ryan, che ha appoggiato Trump dopo mesi di titubanza, farà campagna con lui per la prima volta sabato prossimo in Wisconsin, anche se non ha pubblicizzato molto l’evento.

Intanto però 30 ex deputati repubblicani hanno firmato una lettera in cui si scagliano in maniera feroce contro il tycoon e sollecitano l’unità del partito per respingere la sua candidatura. Contro Trump anche l’intera famiglia Bush, con George W. che ha accettato di comparire insieme a Barack Obama in un un video bipartisan: i due leader, un tempo avversari ma ora accumunati dalla loro posizione anti Trump, invitano gli elettori ad esercitare il loro diritto di voto, insieme al cast di ‘Hamilton’, un musical di enorme successo, e ad altri ‘testimonial’, come l’ex first lady Laura Bush, la senatrice democratica Elizabeth Warren, e lo stesso Ryan.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

19:47Usa: Hillary Clinton in copertina Ny Magazine,via resistenza

(ANSA) - NEW YORK, 27 MAG - Offensiva mediatica di Hillary Clinton, che conferma di essere parte della ''resistenza'' dopo la bruciante sconfitta. Dopo l'intervento al suo alma mater Wellesley College, trasmesso in diretta dalle maggiori reti televisive, l'ex candidata alla Casa Bianca conquista la prima pagina del New York Magazine, che ricostruisce la ''surreale vita post-elettorale'' della donna che sarebbe potuta essere presidente, fra rabbia, rassegnazione, divertimento e preoccupazione. Nell'intervista Hillary Clinton ricorda la delusione, l'incredulità per quanto stava accadendo. E si sofferma anche sui temi d'attualità, quali il licenziamento di James Comey a capo dell'Fbi. Dopo essere sparita dalla scena pubblica, Hillary sembra ora ritornarci di prepotenza, come solo poche settimane fa aveva lasciato intravedere dicendo di esser parte della 'resistenza'.

19:39Pallavolo: donne, Italia-Olanda 3-1

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - La nazionale italiana di pallavolo femminile si prende la rivincita e dopo una lunga serie negativa riesce a superare 3-1 l'Olanda (17-25 25-18 25-13 25-20) seppur in amichevole. Prima vittoria di Davide Mazzanti sulla panchina azzurra, prima vittoria stagionale e primi sorrisi. Il ct azzurro ha schierato lo stesso sestetto della gara di Apeldoorn (persa con l'identico punteggio di 3-1) ma la scintilla che ha cambiato il volto alla gara è stato l'ingresso in battuta di Sara Loda nel secondo set con l'Italia in difficoltà ed in svantaggio 14-16. Il suo turno con due aces rilancia il gioco e il morale delle italiane che una volta avanti 19-17 giocano più tranquille e in maniera convincente. Se nella prima parte della gara l'Italia è stata molto fallosa, nella seconda ha fatto vedere di avere tante armi. In attacco con Egonu, Bonifacio e Folie, ma anche con le due sorelle Bosetti che sono uscite dal loro guscio nel momento che serviva. Bene De Gennaro e la regista Malinov.

19:27Calcio: Mondiali Under 20, Italia agli ottavi

(ANSA) - CHEONAN (COREA DEL SUD), 27 MAG - Italia e Giappone hanno pareggiato 2-2 in una partita della terza giornata della fase a gironi dei Mondiali under 20. Il risultato qualifica entrambe le nazionali alla fase ad eliminazione diretta. E' successo quindi quanto ipotizzato alla vigilia: un pareggio bastava per passare agli ottavi, e questo è accaduto, con due reti per parte, risultato che permette di passare anche ai giapponesi, come una delle migliori terze. Per l'Italia del ct Evani la partenza era stata fulminante, con il doppio vantaggio con Orsolini e Panico in appena 7', ma la squadra azzurra, paga del risultato, ha poi tirato i remi in barca e il Giappone, con una doppietta di uno scatenato Doan, miglior uomo in campo, ha raggiunto quel pareggio che gli serviva. Negli ottavi agli azzurri toccherà la prima del gruppo E: lo scontro diretto di domani tra Francia e Nuova Zelanda, rispettivamente prima a 6 punti e seconda a 4, deciderà quale sarà l'avversaria dell'Italia giovedì 1 giugno.

19:18Calcio: Watford, Marco Silva nuovo tecnico

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Panchina ancora straniera per il Watford che, per il dopo Walter Mazzarri, ha scelto il portoghese Marco Silva, a sua volta in partenza dall'Hull, dov'era approdato a gennaio senza però riuscire ad evitare la retrocessione in Championship, la seconda divisione inglese. Il 39enne allenatore, precisa il club sul suo sito internet, ha firmato un contratto di due anni. Nel suo palmares, fra l'altro, c'è uno scudetto in Grecia con l'Olympiacos, vinto nel 2016 con sei giornate d'anticipo.

19:07Calcio: Pallotta, per Totti inizia nuova era

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - "Non ci sarà mai un altro Totti". Si chiude così la lunga lettera pubblicata da James Pallotta sul sito della Roma. Il presidente, che sbarcherà domattina nella Capitale, scrive che "sarà per me un privilegio poter essere all'Olimpico per assistere alla fine del primo volume di una carriera leggendaria. Era ed è il simbolo di Roma. Ci sarò per assistere all'ultima partita di Francesco con la maglia giallorossa. È la fine di un capitolo della sua vita e l'inizio di una nuova era". "Se sarò domani allo stadio? Certo che ci sarò, con Totti sono amico e ci vogliamo molto bene. Sarà una partita tra Roma e Genoa ed è importante per la Roma per ottenere la qualificazione in Champions League. Ma è chiaro che domani è un appuntamento che va oltre un discorso della singola squadra". Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò, intercettato dai cronisti all'85/o Csio di Piazza di Siena a Roma.

19:02Calcio: azzurri, c’è anche Romagnoli

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - C'è anche Alessio Romagnoli nel gruppo della nazionale di Gian Piero Ventura attesa dalla doppia sfida con Uruguay e Liechtenstein. La Figc ha infatti reso noto che è stato chiamato anche il difensore del Milan: gli azzurri convocati sono così 27.

18:55‘Mare Liberum’ Catania, studenti parlano dei temi del G7

(ANSA) - CATANIA, 27 MAG - C'è un altro G7 a pochi chilometri da Taormina. E' quello dei ragazzi, oltre mille studenti che sono arrivati a Catania per parlare di migranti, di legalità,di clima, di sviluppo sostenibile, di religione. Studenti che ascoltano e interrogano altri potenti della terra come l'ex Presidente della Commissione Europea Romano Prodi o l'ex Segretario generale della Nato Javier Solana. E' questa la prima edizione del Festival di Geopolitica 'Mare Liberum', organizzato da Diplomatici e dalla rivista Eastwest. Giuseppe Ayala ha detto che "oltre alla formazione scolastica è necessaria la consapevolezza di essere cittadini" e questo deve passare "attraverso il recupero di un corretto concetto di democrazia diretta, che non si sostanzia nell'attuale corsa al click sul computer". Durante l'incontro si è parlato delle sfide per l'economia e delle strategie europee per lo sviluppo sostenibile con Enrico Giovannini e del rapporto tra attualità, cooperazione e sviluppo con Piero Fassino.

Archivio Ultima ora