Roma: Raggi, “squadra pronta, ci sono state difficoltà ma ora più forti”

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da ansa

Roma: Raggi

Roma: Raggi

ROMA. – Dopo mesi di giravolte sulle nomine e balletti sugli assessori, Virginia Raggi arriva in Aula Giulio Cesare forte di una sua squadra al completo. Di buon mattino presenta all’Assemblea Capitolina i due nuovi assessori: al bilancio, Andrea Mazzillo, e alle partecipate, Massimo Colomban. Li introduce con orgoglio illustrandone meriti e curriculum, li ringrazia per aver accettato la difficile sfida della Capitale e parla di una giunta “arricchita”.

Sul finale lascia scivolare un sincero e costruttivo mea culpa: “Sarebbe ipocrita negarlo, in questi primi mesi abbiamo avuto qualche difficoltà – dice la sindaca -. Tuttavia, le difficoltà ci hanno aiutato a crescere, perché le difficoltà o abbattono o aiutano a crescere”. “In questi tre mesi abbiamo avuto modo di rafforzare il gruppo e di imparare – continua Raggi -. È chiaro, nessuno di noi tranne pochi che erano stati all’opposizione, aveva mai fatto questo fino ad ora, ma stiamo affrontando tutto questo con grande determinazione. Ringraziamo i romani che ci hanno dato fiducia, che hanno avuto la pazienza di attendere fino ad oggi per tanti anni un’amministrazione che lavorasse al loro fianco”.

La sua maggioranza applaude: i consiglieri pentastellati vogliono voltare la pagina delle polemiche per poter parlare di quello che a Roma stanno cercando di fare. Per il capogruppo Paolo Ferrara “l’errore più grande è stato non comunicare quel che di buono abbiamo fatto per questa città ed abbiamo fatto tantissimo. Errori di comunicazione e, probabilmente, anche nella composizione della squadra”.

Al battesimo dell’Aula, il neo assessore Mazzillo risponde sullo stato dei conti “non in ordine” e attacca il Pd. Le “anomalie” registrate nelle partecipate, afferma Mazzillo rivolto alla capogruppo dem Michela Di Biase “derivano da scelte operate dalle precedenti amministrazioni, la cui riferibilità politica non le è certamente estranea”.

“Ma noi non eravamo compagni di partito, assessore? Vedo che ci ha messo poco a dimenticare i suoi trascorsi…”, gli risponde tagliente Di Biase alludendo alla passata militanza di Mazzillo proprio con il Pd. Lui, ora tutore dei conti nella giunta Raggi informa di un debito finanziario da 1,2 miliardi ma assicura: “Non siamo assolutamente vicini al dissesto finanziario”.

L’opposizione capitolina punta il dito: “Il M5S ignora il piano di rientro”. L’assessore ribatte: “Viene discusso costantemente con gli uffici tecnici, non ci sono problemi”.

Colomban, da parte sua, nella conferenza stampa tenuta nel pomeriggio con Mazzillo, assicura: “Nessuno vuole privatizzare le società partecipate, vogliamo renderle efficienti”. Ma avverte “se poi sarà necessario applicare una partnership con i privati per ridurre i costi, perché no?” “Dopo più di tre mesi ‘habemus giuntam’. Caro sindaco Raggi, speriamo che l’agonia sia finita e che si possa cominciare a parlare dei problemi crescenti dei romani”, auspica Giorgia Meloni (FdI).

Se è vero che la giunta è completata, il caso Muraro – l’assessore all’Ambiente nella bufera per le indagini che la riguardano – continua ad agitare gli animi dei pentastellati. “Che farei io della Muraro se fossi il sindaco? E’ un’ipotesi irrealistica, non saprei che cosa rispondere. – dice il presidente dell’Assemblea Capitolina Marcello De Vito – Giustamente si vuole vedere quali sono i contenuti dell’indagine prima di prendere una decisione”.

(di Paola Lo Mele/ANSA)

Ultima ora

15:03Calcio: Montella, servono risultati e pass in Europa League

(ANSA) - MILANO, 22 NOV - "Abbiamo bisogno di risultati. Domani, contro l'Austria Vienna, iniziamo a staccare il pass per la qualificazione e a ipotecare il primo posto nel girone, un traguardo intermedio al quale teniamo moltissimo e che ci permetterebbe di concentrarci sul campionato". Vincenzo Montella, durante la conferenza stampa alla vigilia della sfida in Europa League contro l'Austria Vienna, predica calma e vittorie per svoltare. "Dobbiamo dimostrare - aggiunge Montella - una crescita tecnica, tattica, ma anche di mentalità. La cena della squadra? Non è una forzatura da parte di tecnico o dirigenza, è stata spontanea. Eventuali equivoci sono stati messi da parte da un po', è bello vedere una squadra che diventa gruppo".

14:57C.sinistra: Mdp-Si, non trattiamo col Pd, tempo scaduto

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Non abbiamo dato una disponibilità a una trattativa in quanto le differenze sono su temi di fondo sulla vita delle persone. Mi riferisco in particolare al lavoro, alla sanità universale e al no a una compagna elettorale su meno tasse per tutti". Lo dice Maria Cecilia Guerra, capogruppo Mdp, al termine dell'incontro con la delegazione Dem. "Il tempo è scaduto, non ci sono margini per nessuna intesa", aggiunge Giulio Marcon di Sì-Possibile.

14:57Cc Firenze: gip sente studentesse americane

(ANSA) - FIRENZE, 22 NOV - Sono tornate a Firenze per essere interrogate stamani dal gip Mario Profeta, le due studentesse americane che il settembre scorso denunciarono due carabinieri per violenza sessuale. Gli interrogatori si tengono con modalità protetta dentro l'aula bunker di Firenze dove le due ragazze americane sono già arrivate accompagnate dai loro avvocati entrando da un ingresso secondario. Presenti nella struttura anche i due militari accusati della violenza sessuale, l'appuntato Marco Camuffo e il carabiniere scelto Pietro Costa, entrambi accompagnati dai loro difensori. Secondo la modalità protetta, utilizzata in quest'incidente probatorio, il giudice Profeta le sentirà con l'ausilio di un interprete in una stanza separata dove non ci sono altre persone, mentre tutti gli altri presenti nell'aula bunker, pm, difensori e i due carabinieri indagati potranno assistere all'interrogatorio tramite sistema audio video.

14:40Calcio:Montella,voci su proprietà?Abituati a essere bersagli

(ANSA) - MILANO, 22 NOV - Vincenzo Montella risponde con una battuta agli attacchi sulla proprietà cinese da parte di New York Times e Marca: "Faccio fatica - sdrammatizza l'allenatore del Milan - a leggere la stampa italiana, figurarsi quella estera. Siamo bersagliati e abituati a questo, come sulle voci sulla mia panchina in bilico. Probabilmente perderemo il nostro comfort quando queste voci non si saranno più". E a chi gli chiede, durante la conferenza stampa alla vigilia della sfida di Europa League contro l'Austria Vienna, se intravede analogie con le difficoltà registrate nella passata stagione per isolare il gruppo dalle voci, Montella risponde di no: "Sono situazioni diverse, ma vedo la squadra coesa nello stesso modo. La gestione del gruppo oggi è più semplice".

14:31Femminicidio:Sos Stalking,84 casi da gennaio,1 ogni 3 giorni

(ANSA) - ROMA, 22 NOV - Nel 2016 in Italia sono state uccise 115 donne, prevalentemente per mano del marito, del compagno o dell'ex. Il 2015 ha visto 120 vittime, 117 donne sono state uccise nel 2014 e ben 138 nel 2013. Lo riferisce SOS Stalking: da gennaio a oggi le donne che hanno perso la vita sono 84, contro le 88 a novembre 2016 e le 87 a settembre 2015. Di queste 84, due erano incinte e i rispettivi feti, di 5 e 6 mesi, sono morti insieme alle madri. L'elenco per regioni indica in Lombardia il numero più alto di donne assassinate, 11, seguita da Veneto, Emilia Romagna e Campania (8), Sardegna (7), Toscana, Piemonte e Sicilia (6), Lazio e Puglia (5), Abruzzo (4), Liguria (3), Trentino, Friuli e Calabria (2) e Marche (1). Ci sono poi le vittime secondarie, bambini o ragazzi che, in seguito al delitto, rimangono orfani di madre o, in caso di omicidio-suicidio, di entrambi i genitori: in questi 11 mesi ce nel sono stati 60, età media fra 5 e 14 anni.

14:28Berlusconi: conclusa udienza a Strasburgo

(ANSA) - STRASBURGO, 22 NOV - Si è conclusa alla Corte europea dei diritti umani di Strasburgo l'udienza sul ricorso presentato da Silvio Berlusconi contro la decadenza del suo mandato di senatore e la sua ineleggibilità, sancite in base alla legge Severino. La seduta è stata tolta dalla presidente della Corte Angelika Nussberger dopo poco più di due ore dall'inizio. La Corte si è quindi riunita in camera di consiglio, ma una decisione è attesa non prima di diversi mesi, come consuetudine della Corte.

14:25Renzi, Fca rispetti impegni su investimenti e lavoro

(ANSA) - MINTURNO (LATINA), 22 NOV - "La questione occupazionale è una questione enorme, noi siamo al fianco di chi chiede a Fca di rispettare gli impegni che ha preso. Come Pd e come Governo , abbiamo qui il ministro Delrio, chiediamo di rispettare gli impegni e investire da Melfi, a Pomigliano e Cassino. Sono fiducioso che Marchionne e Fca manterranno gli impegni presi". Lo afferma Matteo Renzi, rispondendo a una domanda sulla crisi di Cassino durante la visita a Minturno.

Archivio Ultima ora