Major League Baseball, playoff al sapore di arepa e papelón

Pubblicato il 06 ottobre 2016 da redazione

MLB – I playoff avranno un sapore di arepa e papelón

MLB – I playoff avranno un sapore di arepa e papelón

CARACAS – Con le gare Blue Jays-Rangers e Red Sox-Indians prenderanno il via i play off della Major League Baseball che avranno come protagonista 22 peloteros venezuelani, questo cifra potrebbe arrivare a 23 se Pablo Sandoval sará incluso nel roster da Boston.

Iniziamo dai Blue Jays, la squadra di Toronro ha in rosa Dioner Navarro, Frankling Morales, Jesús Montero y Ezequiel Carrera. I canadesi, che sono approdati a questa fase del torneo dopo aver battuto per 5-2 i Boltimora Orieles: in questo primo turno dei play off sfideranno i Texas Rengers.

La squadra texana, si é qualificata per la post seasson dopo aver vinto il titolo della Divisione Ovest della Lega Americana. Difenderanno la casacca dei Rangers Martín Pérez, Robinson Chirinos, Elvis Andreus e Rougned Odor.

Nell’altra gara dei play off nella American League, ci saranno i Red Sox che hanno chiuso al primo posto la divisione est della Lega Americana. Il manager John Farrell ha a disposizione giocatori del calibro di Sandy León, Eduardo Rodríguez, Edwin Escobar e stando ai rumors potrebbe rientrare Pablo Sandoval. Il famoso ‘Panda’ non ha giocato gran parte della stagione a causa di un infortunio alla spalla, ma potrebbe rientrare per la fase decisiva del torneo. I rivali dei Red Sox saranno gli Indians, vincitori della Divisione Centrale della American League. La formazione che rappresenta la cittá di Cleveland ha due venezuelani: Jesus Aguilar e Carlos Carrasco.

Pasando alla National League, anche nota come Senior Circuit, lotteranno per il titolo di campione i Chicago Cubs, Washington Nationals, Los Angeles Dodgers e la vincente dello spareggio tra New York Mets e San Francisco Gigants.
Un secolo senza vincere le World Series. I Chicago Cubs sono senza dubbio la squadra più disgraziata della Mlb. Colpa loro? Forse.

La superstizione racconta dell’anatema lanciato da tal Billy Sianis nel 1945 quando, seduto al Wrigley Field (lo stadio dove gioca la squadra), si stava gustando una partita delle finali Mlb. Con lui c’era una capra. Gli inservienti, su richiesta degli altri spettatori, andarono da Sianis costringendolo a uscire. L’animale, secondo loro, puzzava troppo. E Billy che combinò? Fuori dal Wrigley Field esclamò: “I Cubs non vinceranno più”. Una maledizione andata a buon fine, e che occupa il primo posto nella classifica di “On Irish road”.

I Cubs che nel loro palmares hanno due titoli della World Series vinte in maniera consecutiva nel 1907 e nel 1908, sono anche la prima squadra a qualificarvisi per tre anni consecutivi e a vincere per due volte di seguito. Da allora la squadra è apparsa otto volte alle World Series, l’ultima nel 1945, senza più vincerle, una striscia negativa di 107 anni che è la più lunga di qualsiasi altra squadra nello sport nordamericano.

A causa di questa dubbia distinzione, ci si riferisce spesso a loro come “Lovable Losers” (adorabili perdenti). I Cubs che in questo 2016 hanno avuto il miglior record della Major League Baseball con 103 vittorie e 58 sconfitte cercheranno di sfatare questo tabú che dura da piú di un secolo. A difendere la casacca dei Cubs ci saranno i creoli Héctor Rondón, Miguel Montero, Jonathan Martínez e Wilson Contreras.

La squadra della cittá dei venti sfiderá i Mets, che ha vinto lo spareggio contro i Gigants. Nella squadra con sede a New York ci sono Asdrubal Cabrera e Wilmer Flores. Infine l’altra formazione con peloteros provenienti dalla terra di Bolívar sono i Los Angeles Dodgers che hanno Luis Avilán.

La cifra di 22 giocatori nei play off migliora la performance della scorsa stagione dove il Venezuela fu rappresentato da 17 peloteros.

I grandi asseti saranno José Altuve con i suoi Astros, Miguel Cabrera e Victor Martínez coi Tigers. Senza dimenticarci dei campioni in carica dei Royals che hanno nel roster Salvador Pérez, Alcides Escobar e Franklin Morales.

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

21:35Referendum: alle ore 19 ha votato il 57.24%

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - E' stata del 57.24% l'affluenza alle ore 19 in Italia per il referendum. Lo si rileva dal sito del Ministero dell'Interno.

21:29F1: Marchionne, da cambio regole 2017 mi aspetto vantaggi

(ANSA) - DAYTONA (FLORIDA), 4 DIC - I cambiamenti di regole di F1 nel 2017 secondo Sergio Marchionne avranno potenzialmente effetti positivi sulla Ferrari. "E' un vantaggio - ha detto il presidente - anche se ci sono svantaggi enormi perché stanno scombussolando tutto il sistema di gestione. Chi ha avuto il lusso di poterci lavorare prima perché stava vincendo già nel 2016 certamente è avvantaggiato. L'impegno c'è, su carta dovrebbe essere una scelta positiva, dipende da quanto tempo ci hanno messo gli altri sulla macchina: se stanno lavorando già da un anno cambiano un po' le carte". Tra i cambiamenti 2017 anche le Gomme Pirelli; cambieranno mescole e misure, e forse nel 2017 non hanno reso molto le gomme con la Ferrari. "La mescola è identica per noi, Red Bull, Mercedes e non credo che si possa accusare la Pirelli di non aver favorito la Ferrari. Credo che la colpa non sia loro ma solo nostra se non abbiamo saputo sfruttare le gomme come i nostri avversari".

21:25Referendum: grandi città ore 19, Milano 60.9%, Roma 55.9%

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - Nelle grandi città la maggiore affluenza per il referendum è stata registrata a Milano dove alle 19 ha votato il 60,9% degli aventi diritto. A Roma la percentuale dei votanti è del 55,9%, a Torino del 57,3%. Minore l'affluenza al sud: a Napoli ha votato il 42,9%. A Palermo alle urne è andato il 47%. Tra gli altri capoluoghi si registra il record di Firenze dove ha votato il 67.3% e Bologna dove ha votato il 65.3%. A Bari alle urne è andato il 52.2%; a Catanzaro l'affluenza è stata del 49%, a Reggio Calabria del 46.8%; a Cagliari ha votato il 54.2%.

21:18Calcio: Belotti al Toro fino al 2021, clausola 100 mln

(ANSA) - TORINO, 4 DIC - Andrea Belotti ha rinnovato, adeguandolo, il contratto col Torino fino al 2021. L'annuncio è arrivato questa sera, dal palco del PalaAlpitour di Torino, dopo aver ricevuto il riconoscimento di "Torinese dell'Anno 2016". "Sono lieto di dirvi che abbiamo rinnovato il contratto con il nostro Belotti fino al 2021 e gli abbiamo messo una clausola rescissoria, solo per l'estero, di 100 milioni", ha detto il presidente del club, Urbano Cairo.

20:58F1: Marchionne, “sorpreso da Rosberg, ma per noi non cambia”

(ANSA) - DAYTONA (FLORIDA), 4 DIC - "Sono rimasto sorpreso dall'annuncio di Nico Rosberg. Il suo addio alle corse mi ha colpito emotivamente". L'Ad di Fca e presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, ha commentato così la decisione del pilota della Mercedes che ha smosso le acque della F1 con possibili effetti su Maranello. "Ma non mi aspetto che la Mercedes possa essere più debole senza Rosberg. Spero piuttosto che la Ferrari sarà più forte". Non teme un effetto domino dopo che il sedile più importante della F1 è rimasto vacante? "Per noi no, abbiamo tutti e due i piloti che ormai sono sotto contratto fino al 2017. Quello che succede dopo non lo so, credo che molto dipende da come gestiamo noi la stagione 2017. Se ripetiamo il 2016, non credo che avremo la possibilità di attirare piloti di eccellenza, che dipende da quello che facciamo in pista".

20:48Patriarca russo consacra mega-chiesa a Parigi

(ANSA) - PARIGI, 4 DIC - Il patriarca della Chiesa ortodossa russa Kirill ha consacrato oggi a Parigi la nuova imponente chiesa della Santa Trinità, situata sulle rive della Senna vicino alla Torre Eiffel e diventata un controverso simbolo dell'influenza del presidente russo Vladimir Putin in Europa. Kirill, stretto alleato di Putin, ha celebrato la complessa e lunga cerimonia nella cattedrale il cui cuore è la cupola d'oro da 100 milioni di euro. Ma il complesso, di proprietà del governo russo, comprende anche un centro culturale e una scuola. Le celebrazioni durate diverse ore hanno visto la consacrazione dell'altare, una processione nel giardino e intorno all'edificio, la consegna delle reliquie. Un coro di soli uomini e profumo di incenso hanno accompagnato la sentita partecipazione della grande comunità russa in Francia, anche se alla cerimonia, per motivi di sicurezza, si è potuto assistere solo se si era in possesso di un invito.

20:39F1: Raikkonen, Rosberg? Io e Vettel contratto con la Ferrari

(ANSA) - DAYTONA (FLORIDA), 4 DIC - "Non si sa quali siano i piani dei nostri avversari, e comunque per quello che ci riguarda dobbiamo guardare a noi. Al nostro lavoro. Per quanto riguarda l'addio alle corse di Nico Rosberg e alla possibile girandola di piloti, non è un segreto per nessuno che sia io che Vettel abbiamo un contratto in Ferrari per la prossima stagione". Il pilota finlandese Kimi Raikkonen ha commentato così le prospettive 2017 e le conseguenze dell'addio choc di Rosberg in una conferenza stampa a Daytona dove partecipano alle Finali Mondiali Ferrari 2016 con una dimostrazione con le macchine di F1.

Archivio Ultima ora