Premio Nobel della Pace al presidente Santos della Colombia

Pubblicato il 07 ottobre 2016 da redazione

CARACAS – Al presidente della Colombia, Juan Manuel Santos, è stato assegnato il premio Nobel per la Pace 2016. E’ stato riconosciuto, quindi, lo sforzo del presidente per mettere punto finale alla guerra che dilania il paese andino e, soprattutto, è stato premiato, l’accordo di pace raggiunto tra lo Stato e le Farc che sembrava essere il vincitore naturale di questa edizione, nonostante la bocciatura.
Il presidente Santos, al commentare a caldo il premio, si è detto grato e onorato affermando di accettarlo “in nome del popolo che ha sofferto così tanto durante questa guerra”.
Sul Twitter il comandante delle Farc, Rodrigo Londono, alias Timochenko, ha scritto:
“E’ un grande stimolo per costruire la pace in Colombia. L’unico premio al quale aspiriamo è quello della pace con giustizia sociale, senza paramilitarismo, senza rappresaglie e senza menzogne”.
Nel comunicare notizia del Nobel al presidente Santos il Comitato del premio ha sottolineato che la vittoria del “No” nel Referendum “non va inteso come un no alla pace”.

“Il dissenso popolare – ha sostenuto il Comitato di Oslo nel comunicare notizia del premio – è stato pronunciato contro una specifica formulazione dell’accordo. Perciò sottolineiamo proprio l’importanza che Santos guidi ora un più ampio dialogo, per una nuova stretta di mano che trovi basi ampie e quindi maggiore sostegno. Esortiamo tutte le parti, tutti i partiti, a dare il loro contributo”.
Santos, nato nel 1951, prima di entrare in politica è stato giornalista e economista. Ministro della Difesa nel 2006 ha assunto la guida della Colombia sei anni fa.
Non è la prima volta che la Svezia sceglie processi di pace complessi: successe nel 1994, quando a essere premiati furono i protagonisti dell’accordo di Oslo, poi fallito, Shimon Peres, Yitzhak Rabin e Yasser Arafat
Tra i candidati al Nobel, avevano ricevuto alla vigilia anche la candidatura degli abitanti delle isole greche, in particolare di Lesbo, che hanno salvato migliaia di vite di migliaia di migranti e rifugiati. C’erano poi le candidature di Edward Snowden, per molti è un eroe per aver svelato il programma di spionaggio americano dell’Nsa, della cancelliera tedesca Angela Merkel, di papa Francesco e del medico congolese Denis Mukwege, che ha salvato migliaia di donne vittime di stupro.

Ultima ora

15:16Eliseo,telefonata Macron-Gentiloni su migranti e Libia

(ANSA) - PARIGI, 22 AGO - Il presidente francese Emmanuel Macron ha avuto un colloquio telefonico con il premier italiano, Paolo Gentiloni. Lo rivelano fonti vicine all'Eliseo, sottolineando che durante le discussioni i due leader hanno evocato la crisi migratoria e la situazione in Libia, temi che verranno affrontati durante il summit con la Germania e la Spagna previsto per il 28 agosto. Sul tavolo anche la preparazione dell'incontro bilaterale che si terrà a Lione il 27 settembre e la lotta al terrorismo.(ANSA)

15:13Barcellona: abbraccio tra vedova Gulotta e sorella Russo

(ANSA) - VERONA, 22 AGO - Si e' concluso con un lungo abbraccio tra la sorella di Luca Russo, Chiara, e la moglie di Bruno Gulotta, Martina, il volo dell'Aeronautica militare che ha riportato a casa i corpi delle due vittime dell'attentato terroristico di Barcellona. A scendere dalla scaletta dell'aereo a Verona per primi sono stati i due figli di Bruno Gulotta, usciti miracolosamente illesi dall'attentato sulla Rambla.

15:10Incendi: 300 ettari distrutti a Peschici, denunciato 19enne

(ANSA) - PESCHICI (FOGGIA), 22 AGO - Un diciannovenne di Peschici è stato denunciato per il rogo che ha distrutto circa 300 ettari di pineta e macchia mediterranea a Peschici e Vieste il 24 e 25 luglio scorsi. Il giovane è accusato dai carabinieri Forestali di Foggia di incendio e deturpamento bellezze naturali. Il rogo fu innescato in località 'Petassa', a Peschici e, per via del forte vento e delle temperature elevate, si diffuse rapidamente. Le indagini puntano ora ad accertare eventuali responsabilità di altre persone. (ANSA).

14:59Pallavolo: Europei, ct Blengini “dura ma siamo ambiziosi”

(ANSA) - FIUMICINO (ROMA), 22 AGO - "Sono soddisfatto del lavoro svolto fin qui. La squadra è migliorata ma adesso arriva il bello. Per la prima volta è un Europeo, dove partecipano nazionali come Francia, Germania, Slovenia e Russia tra le più forti al mondo, che non ci vede partire tra i favoriti. Insomma, sarà un campionato difficile ma noi siamo ambiziosi. Siamo convinti di non essere perfetti, di avere dei difetti ma sappiamo anche di avere delle qualità e faremo tutto il possibile per far bene". Lo ha detto il ct della nazionale italiana di pallavolo, Gianlorenzo Blengini, alla partenza dall'aeroporto di Fiumicino per la Polonia, via Berlino, dove dal 24 agosto al 3 settembre si svolgerà la 30/a edizione dei Campionati Europei. Esordio per la nazionale, venerdì 25 con la Germania, poi domenica 27 e lunedì 28 le partite con Slovacchia e Repubblica Ceca.

14:48Calcio: aumentano spettatori serie A, negli stadi ed alla tv

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - La prima giornata del campionato di Serie A 2017-'18 si è chiusa con un bilancio positivo, nel confronto con l'avvio della scorsa stagione, per quanto riguarda presenze allo stadio e telespettatori. Le prime 10 gare del massimo campionato - spiega una nota della Lega - sono state seguite sugli spalti da oltre 223mila tifosi (in media 22.317 a incontro), in aumento rispetto all'anno scorso quando il primo turno portò allo stadio 218.620 spettatori, con una media di 21.862 a partita. Il record l'ha fatto registrare Inter-Fiorentina (51.752 spettatori). Crescono anche gli ascolti televisivi: tra sabato e domenica la Serie A ha tenuto davanti alla tv oltre 5,7 milioni di telespettatori (5.768.860 in totale), contro i 5.661.284 della scorsa stagione. Le tre gare programmate in slot singoli hanno fatto registrare gli ascolti più alti sommando i dati di Sky e Premium: Juventus-Cagliari è stata la gara più vista (1.310.681, share 11,77%), seguita da Atalanta-Roma (1.295.302) e Hellas Verona-Napoli (1.131.066).

14:47Gori, mia candidatura Lombardia prospettiva concreta

(ANSA) - RIMINI, 22 AGO - "Sì. Non ho mai smesso di pensarci. Mi sembra una prospettiva abbastanza concreta". Così il sindaco di Bergamo Giorgio Gori risponde a chi gli chiede se continui a pensare alla sua candidatura a governatore della Lombardia per il centrosinistra. "Poi - dice Gori al Meeting di Cl - spetterà alla coalizione decidere ma io ho dato la mia disponibilità".

14:44Barcellona: sciacalli su fondo donazioni famiglia Gulotta

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - Uno sciacallo sta cercando di approfittare del clamore suscitato dalla campagna di donazioni per la compagna e dei figli di Bruno Gulotta. Lo denunciano i colleghi del trentacinquenne morto nella strage di Barcellona, in un post sul sito aziendale dove chiedono l'aiuto degli "amici esperti di sicurezza informatica". "Questa mattina - si legge online - abbiamo ricevuto una mail di phishing (truffa effettuata inviando un'e-mail con logo contraffatto, ndr) sull'account Paypal del country manager di Tom's Hardware per l'Italia, Roberto Buonanno. Come sapete, abbiamo cominciato a raccogliere donazioni su questo account perché non c'era tempo e possibilità di fare altrimenti. Ieri, alla riapertura degli istituti di credito, abbiamo attivato un conto bancario in cui fare confluire le donazioni. Nel frattempo è arrivato lo sciacallo. Immaginiamo che la mail-trappola si stia pericolosamente diffondendo. Stiamo per presentare una denuncia formale alla Polizia delle Comunicazioni, ma chiediamo anche il vostro aiuto".

Archivio Ultima ora