Brexit: no Londra a consulenze accademici stranieri

(ANSA) – LONDRA, 7 OTT – Il governo britannico dice ‘no’ alle consulenze sulla Brexit da parte dei maggiori accademici stranieri che lavorano per le università del Regno Unito. E’ quanto rivela il Guardian che pubblica alcuni estratti di una email ricevuta dalla prestigiosa London School of Economics. Alcuni suoi studiosi specializzati in affari europei forniscono consulenze al Foreign Office sull’uscita dall’Ue ma ora non potranno più farlo, sottolinea il giornale online, in base alle nuove indicazioni del governo che così vuole privilegiare gli esperti britannici.

Condividi: