Corsa contro il tempo per governo Spagna

(ANSA) – MADRID, 7 OTT – Dopo 10 mesi di paralisi istituzionale, fra colpi di scena, veti incrociati e investiture fallite, Madrid si prepara a una affannosa corsa contro il tempo per cercare di dare al Paese un nuovo governo per il 31 ottobre evitando cosi un ritorno alle urne, il terzo in un anno, a Natale. Dopo il siluramento da parte dei ‘baroni’ socialisti del segretario Psoe Pedro Sanchez sabato la direzione provvisoria guidata dall’asturiano Javier Fernandez ha avviato un prudente riposizionamento. Dal granitico “no è no!” di Sanchez, a un possibile via libera attraverso una “astensione tecnica” a un governo Pp di minoranza del premier uscente Mariano Rajoy. Che dia finalmente un esecutivo nel pieno dei suoi poteri alla Spagna ed eviti nuove elezioni che i sondaggi annunciano disastrose per il Psoe. Secondo l’ultima inchiesta Gad3 per Abc, se si tornasse alle urne, il Pp crescerebbe da 137 a 159 deputati su 350 e con Ciudadanos (25) arriverebbe ad una maggioranza assoluta di 184 seggi, contro gli attuali 169.

Condividi: