Yemen: raid a funerale, Usa rivedono sostegno Arabia Saudita

(ANSA) – ROMA, 9 OTT – La Casa Bianca si dice “profondamente turbata” dall’attacco aereo della coalizione a guida saudita su una cerimonia funebre a Sanaa, nello Yemen, che ha provocato 155 morti. E’ quanto afferma il portavoce del consiglio di sicurezza nazionale, Ned Price, il quale avverte Riad: la cooperazione sulla sicurezza con l’Arabia Saudita non “è un assegno in bianco”. Alla cerimonia funebre erano presenti diversi esponenti dei ribelli sciiti Houthi, alleati con le truppe ancora fedeli al deposto presidente Ali Abdullah Saleh, e in guerra con il governo riconosciuto internazionalmente del presidente Abd Rabbo Mansur Hadi, vicino a Riad. “Alla luce di questo e di altri incidenti, abbiamo avviato una revisione immediata della nostra già significativa riduzione del sostegno alla coalizione araba”, afferma Price. Immediata la risposta di Riad: dopo aver negato ogni responsabilità, la coalizione ha annunciato che aprirà un’inchiesta sul “deplorevole e doloroso” attacco aereo, riferisce la Saudi Press Agency.

Condividi: