Tav: No Tav ad artisti, non esponete le opere al cantiere

(ANSA) – TORINO, 9 OTT – Si chiama “Tunnel Art Work” la mostra che verrà inaugurata domani in Valle di Susa all’interno della galleria geognostica per la ferrovia Torino-Lione, nel cantiere del Tav di Chiomonte. L’insolita iniziativa, promossa dalla società Telt, ha incontrato “lo sconcerto” dei No Tav: il movimento ha scritto una lettera aperta a tre artisti (Laurina Paperina, Simone Fugazzotto e Ludo) invitandoli a non partecipare. “Pensiamo – si legge – che la libera espressione artistica non debba sottostare a sporchi giochi politico-finanziari, specialmente in un momento in cui molte persone, in Valsusa e nel resto d’Italia, sono colpite da pesanti misure repressive a causa della loro opposizione al progetto Tav”. Il movimento osserva che Telt “ha deciso di compiere degli esperimenti artistici a livello internazionale in una location sorvegliata da filo spinato e militari in assetto di guerra. Un’attività, peraltro, che esula totalmente dai compiti che Italia e Francia, suoi azionisti, le hanno affidato”. (ANSA).

Condividi: