Uomo ucciso a Chieti: fermato 24enne, lite per futili motivi

(ANSA) – CHIETI, 9 OTT – Con l’accusa di omicidio volontario, un 24enne di Chieti, è stato sottoposto a fermo del pubblico ministero, Giancarlo Ciani, per l’uccisione, nella notte, del 40enne di Chieti, Fausto Di Marco, il cui corpo è stato ritrovato senza vita in strada nella zona di Chieti Scalo. Il fermo è arrivato al termine di un’operazione congiunta condotta da Polizia e Carabinieri. Il 24enne si trova nel carcere di Chieti e non sarebbe stato ancora sentito. I dettagli sono stati forniti dal pm che ha reso una breve dichiarazione alla stampa, presenti il dirigente della Squadra Mobile Francesco Costantini e il maggiore dei Carabinieri comandante della compagnia di Chieti, Filippo Fazio. Dopo un acceso diverbio, cui è seguita una colluttazione, Di Marco è stato raggiunto da un colpo inferto probabilmente con un collo di bottiglia (e sembra non con un coltello come appreso in precedenza). Alla base forse futili motivi. Non si esclude un apprezzamento su una ragazza. La svolta da una delle circa 30 persone sentite in Questura.

Condividi: