L’arcivescovo di Mérida, mons. Baltazar Porras, nominato Cardinale

Pubblicato il 10 ottobre 2016 da redazione

Dei diciassette nuovi porporati, 5 sono europei, 4 dell'America settentrionale, due di quella meridionale, tre africani, due asiatici e uno dall'Oceania. Tra essi figura anche mons. Balzata Porras, arcivescovo di Mérida

Dei diciassette nuovi porporati, 5 sono europei, 4 dell’America settentrionale, due di quella meridionale, tre africani, due asiatici e uno dall’Oceania. Tra essi figura anche mons. Balzata Porras, arcivescovo di Mérida

CARACAS. – Annuncio a sorpresa del Papa: il 19 novembre, alla vigilia della chiusura del giubileo della misericordia, creerà 13 cardinali elettori e 4 non elettori, cioè ultraottantenni che non voterebbero in un eventuale conclave. Il collegio cardinalizio così arricchito e rinnovato celebrerà con papa Francesco, il 20 novembre, la conclusione del giubileo della misericordia.

Dei diciassette nuovi porporati, 5 sono europei, 4 dell’America settentrionale, due di quella meridionale, tre africani, due asiatici e uno dall’Oceania. Tra essi figura anche mons. Balzata Porras, arcivescovo di Mérida. Con le nuove nomine, inoltre, avranno un cardinale sette nazioni che non lo avevano mai avuto.Tra gli europei ci sono due italiani, Zenari e Corti, uno elettore e uno no, e nessun arcivescovo residenziale.

Al 19 novembre prossimo, nel collegio cardinalizio saranno quindi rappresentati 79 Paesi, 59 dei quali con cardinale elettore. L’Europa avrà 112 porporati, di cui 54 elettori; l’America settentrionale 27, di cui 17 elettori; l’America centrale 8, di cui 4 elettori; l’America meridionale 27, di cui 13 elettori; l’Africa 24, di cui 15 elettori; l’Asia 24, di cui 14 elettori; l’Oceania sei, di cui due elettori. In totale i porporati saranno 228, di cui 121 elettori.

Ecco dunque i 13 elettori e 4 ultraottantenni che riceveranno la berretta e l’anello nel concistoro del 19 novembre prossimo, secondo l’ordine dell’elenco letto da papa Francesco: Mario Zenari, italiano, che il Papa ha annunciato resterà “nunzio nella martoriata Siria”; mons. Dieudonne Nzapalainga, arcivescovo di Bangui, nella Repubblica centrafricana, al fianco di papa Bergoglio quando lo scorso novembre proprio a Bangui ha aperto la prima porta santa del giubileo della misericordia; mons. Carlo Osoro Sierra, arcivescovo di Madrid in Spagna; mons. Sergio da Rocha, arcivescovo di Brasilia in Brasile; mons. Blase Cupich, arcivescovo di Chicago negli Stati Uniti; mons. Patrick D’Rozario, arcivescovo di Dhaka in Bangladesh, mons. Baltazar Enrique Porras Cardozo, arcivescovo di Merida, in Venezuela, mons. Jozef De Kesel, arcivescovo di Maline-Bruxelles, in Belgio; mons. Maurice Piat, arcivescovo di Port Louis nelle Isole Mauritius; mons. Kevin Farrell, prefetto del nuovo dicastero per i laici, famiglia e vita; mons. Carlos Aguiar Retes, arcivescovo di Tlalnepantla in Messico; mons. John Ribat, arcivescovo di Port Moresby, in Papua Nuova Guinea; mons. Joseph William Tobin, arcivescovo di Indianapolis negli Stati Uniti. I quattro non elettori sono: sono mons. Anthony Soter Fernandez, arcivescovo emerito di Kuala Lumpur (Malaysia), mons. Renato Corti, vescovo emerito di Novara, mons. Sebastian Koto Khoarai, vescovo emerito di Mohale’s Hoek, nel Lesotho e il reverendo Ernest Simoni, sacerdote dell’arcidiocesi di Shkodre-Pult (Scutari-Albania).

Ultima ora

06:15Manchester: media Gb, ancora liberi alcuni complici

LONDRA - Gli arresti delle scorse ore, pur definiti ''importanti'' dalla polizia nelle indagini sull'attacco kamikaze di lunedi' alla Manchester Arena, non significano che l'intera cellula che si presume abbia assistito l'attentatore Salman Abedi sia stata sgominata. Lo scrive il Guardian citando fonti investigative e svelando che alcuni complici ''sono ancora a piede libero''. Mentre il Telegraph riferisce che il materiale ritrovato nel 'covo' del terrorista a Manchester conferma i timori di piani gia' pronti per ''una seconda bomba''.

06:12Manchester: Times, attentatore si preparava da un anno

LONDRA - Salman Abedi, l'attentatore suicida di Manchester, si preparava ad agire da almeno ''un anno''. Lo scrive oggi il Times, sulla base di notizie investigative stando alle quali il 22enne figlio di ex rifugiati politici libici avrebbe creato mesi fa un fondo bancario inattivo, da utilizzare per acquistare il materiale necessario a confezionare l'ordigno della strage.

06:08Russiagate: Nbc, Kushner d’interesse in inchiesta Fbi

WASHINGTON - Jared Kushner, il genero e stretto consigliere del presidente Usa Donald Trump, e' oggetto di interesse dell'Fbi nell'ambito dell'inchiesta sul Russiagate. Lo riferisce la Nbc citando diverse fonti ufficiali. Gli inquirenti ritengono che Kushner abbia informazioni rilevanti per l'inchiesta. Cio' non vuol dire che e' sospettato di alcun crimine.

06:04Afghanistan: 21 Paesi il 6 giugno a Kabul per la pace

KABUL - Il governo dell'Afghanistan ha invitato i rappresentanti di 21 Paesi del mondo ad un incontro denominato 'Processo di Kabul', che si svolgerà il 6 giugno prossimo nella capitale afghana, per tentare di mettere fine al conflitto in corso. Lo ha reso noto oggi il vice portavoce del governo, Javid Faisal. Al riguardo il portavoce ha voluto sottolineare che "qualsiasi sforzo per raggiungere la pace in Afghanistan deve essere per iniziativa, guida e gestione del governo afghano". Fra i Paesi invitati vi sono quelli dell'Asia centrale insieme a Arabia Saudita, Iran, Pakistan, India, Cina, Stati Uniti e Norvegia. E' è prevista inoltre la partecipazione di rappresentanti dell'Onu e dell'Unione europea (Ue).

05:33Manchester: Gb torna a condividere informazioni con Usa

ROMA - Le autorità britanniche hanno ripreso a condividere le informazioni con gli Stati Uniti sull'attacco terroristico di Manchester. Lo ha annunciato Mark Rowley, numero 2 di Scotland Yard, responsabile dell'unità nazionale antiterrorismo citato dall''Huffington Post.

00:22Omicidio a Reggio Calabria, ucciso tabaccaio

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 25 MAG - Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante é stata istantanea. Ielo, nel momento dell'agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Gallico. Il commerciante era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l'incasso della giornata. Ielo era armato ma non ha fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell'occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d'arma da fuoco.

23:53Moto:paura per Valentino Rossi, incidente in motocross

(ANSA) - RIMINI, 25 MAG - Paura per Valentino Rossi rimasto vittima di un incidente durante un allenamento in motocross nella pista di Cavallara. Nulla di grave comunque per il pilota di Tavullia che avrebbe rimediato un trauma cranico e toracico addominale. Valentino è cosciente e parla ma i medici dell'Ospedale 'Infermi' di Rimini hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Ci sono con lui i genitori.

Archivio Ultima ora