Italia da brividi, Immobile al 92′ stende la Macedonia

Pubblicato il 10 ottobre 2016 da ansa

Ciro Immobile (C) of Italy in action against Macedonian players Daniel Mojsov (R) and Vance Sikov (L) during the FIFA World Cup 2018 qualification match between Macedonia and Italy at the Filip II Arena in Skopje, The Former Yugoslav Republic of Macedonia, 09 October 2016.  EPA/GEORGI LICOVSKI

Ciro Immobile (C) of Italy in action against Macedonian players Daniel Mojsov (R) and Vance Sikov (L) during the FIFA World Cup 2018 qualification match between Macedonia and Italy at the Filip II Arena in Skopje, The Former Yugoslav Republic of Macedonia, 09 October 2016. EPA/GEORGI LICOVSKI

SKOPJE. – Vince l’Italia di Gian Piero Ventura contro la Macedonia ma soffre oltremisura. A Skopje finisce 3-2 per gli azzurri, una vittoria pesante che riporta gli azzurri in testa alla classifica del gruppo G delle qualificazioni Mondiali in condominio con la Spagna. Ma la prestazione offerta dagli azzurri lascia spazio a più di una perplessità, evidenziate già tre giorni fa contro la Spagna, soprattutto nel primo tempo.

La sfida con la Macedonia è al cardiopalma e la decide una zampata di Ciro Immobile in pieno recupero, ribaltando un risultato che a un certo punto condannava pesantemente gli azzurri. L’attaccante della Lazio, autore di una doppietta, non tradisce il tecnico con il quale aveva fatto bene a Torino e ripaga la fiducia di Ventura con due gol pesanti: prima pareggia i conti dopo l’uno-due macedone a firma di Nestorovski e Hasani che a inizio ripresa avevano risposto al gol di Belotti nel primo tempo.

Poi la zampata del Ciro nazionale che vale i tre punti, e fa tirare un sospiro al ct ancora una volta costretto a cambiare la formazione iniziale per ribaltare la partita: è aperto il dibattito se sia un errore la squadra del primo tempo o un merito i cambi del secondo, con gli azzurri sotto 1-2.

E’ la prima volta che Italia e Macedonia si affrontano. Pandev e compagni sono reduci da sei sconfitte nelle ultime sette gare e nel gruppo G delle qualificazioni ai mondiali 2018 sono usciti sconfitti dalle sfide con Albania e Israele. Ventura rivoluziona l’undici in campo rispetto a quello visto contro la Spagna, per necessità (viste le assenze per infortunio di Montolivo e Chiellini e quella ‘disciplinare’ di Pellè), ma non solo.

Lui nei giovani ha sempre creduto ed anche in azzurro, le nuove leve sono al centro del suo progetto. Così affida le chiavi del centrocampo a Verratti, preferito a De Rossi, fa rifiatare Parolo, optando per Bernardeschi e in attacco si affida alla coppia Immobile-Belotti e in difesa opta per Romagnoli al posto di Chiellini.

La sfida con la Macedonia, che sulla carta sembrerebbe agevole, si mostra sin dalle prime battute non senza difficoltà, almeno fino al gol del vantaggio azzurro che arriva al 24′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Bernardeschi e concretizzato da Belotti che di destro batte Bogatinov.

Fino a quel momento la Macedonia, trascinata dai suoi giocatori più rappresentativi, Pandev e Nestorovski, mette più di un brivido alla difesa azzurra, come al 18′ quando una conclusione dal limite proprio dell’attaccante del Palermo si stampa sulla traversa.

L’Italia ha qualità ma fa anche tanti errori a centrocampo: al 3′ un errore di De Sciglio innesca Nestorovski serve di prima Pandev che si ritrova a tu per tu con Buffon, al 15′ a sbagliare è Romagnoli che lancia Alioski. L’Italia soffre, forse anche troppo, poi trova il gol con Belotti – che ripaga la fiducia di Ventura.

Nonostante il vantaggio, l’inerzia della partita non cambia, con la Macedonia che cerca il pareggio e l’Italia che rischia, come al 30′ quando Pandev, in contropiede serve un assit al limite dell’area a Ristovski pescato in fuorigioco nonstante la spinta di Immobile. La Macedonia insiste e al 41′ Buffon è decisivo ancora su Nestorovski. Gli azzurri vanno vicini al 2-0 sul finire del primo tempo: da due passi Bonaventura manca un cross perfetto di Candreva.

La ripresa si apre nel segno della Macedonia che scatenata capitalizza al meglio due errori marchiani dei centrocampisti azzurri; all’11 Verratti sbaglia un retropassaggio ne approfitta Nestorovski che dal limite batte Buffon con una conclusione angolata. Tre minuti dopo il vantaggio macedone: stavolta sbaglia Bernardeschi innesca uno scatenato Nestorovski che fraseggia con Pandev, palla ad Hasani che ancora dal limite segna il gol del sorpasso.

Ventura corre ai ripari, richiama Bernardeschi e Bonaventura per Parolo e Sansone.Al 30′ arriva il pareggio: Candreva, il migliore degli azzurri serve Immobile per il 2-2. Al 42′ Parolo di testa segna ma il suo gol viene annullato per fuorigioco. Al 47′ ancora Immobile a segno che da due passi segna il gol della vittoria.

(dell’inviata Laura Masiello/ANSA)

Ultima ora

15:15Sci: cdm, 2/a prova Kitzbuehel a Kilde, indietro azzurri

(ANSA) - Kitzbuehel (Austria), 19 gen - Il norvergese Aleksander Kilde in 1.56.33 è stato il più veloce nella seconda ed ultima prova cronometrata sui terribili e ghiacciatissimi 3.312 metri della Streif di Kitzbuehel. Secondo l'austriaco Hannes Reichelt in 1.56.35 e terzo l'altro norvegese Kjetil Jansrud in 1.56.40. Miglior azzurro ma solo 13/o è stato il vincitore dello scorso anno Peter Fill in 1.57.50 dopo esserci sbilanciato subito dopo il via. Poi c'è Dominik Paris 15/o in 1.57.65 mentre Christof Innerhofer ha preferito disertare questa seconda prova per non forzare troppo e consumare energie dopo la gran botta rimediata a fine 2016 a Santa Caterina Valfurva. La Streif - con 15 gradi sotto zero, tempo perfetto ed un fondo durissimo e quasi ovunque gelato - ha anche in questa prova visto alcune spettacolari cadute come quelle dello statunitense Andrew Weinrecht e del tedesco Klaus Brander.

15:13Marra: sequestrato appartamento a Roma

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Sequestrato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma l'appartamento e il posto auto di via dei Prati Fiscali di proprietà di Raffaele Marra (braccio destro della sindaca Virginia Raggi arrestato nelle corse settimane) e della moglie. I carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip presso il Tribunale di Roma. L'appartamento è quello al centro dell'indagine che ha portato all'arresto di Marra per corruzione. Secondo quanto si è appreso, il provvedimento è stato adottato su richiesta della Procura di Roma e si basa sul presupposto che i beni sequestrati siano stati acquistati con denaro proveniente dall'episodio di corruzione di cui Marra è accusato e per cui il 16 dicembre dello scorso anno è stato arrestato dai carabinieri.

15:10Intimidazione a segretario provinciale Fdi di Vibo Valentia

(ANSA) - VIBO VALENTIA, 19 GEN - Intimidazione contro il segretario provinciale di Vibo Valentia di Fratelli d'Italia: il furgone di Fausto De Angelis, titolare di una ditta di arredamenti, è stato incendiato la notte scorsa. É il terzo atto intimidatorio che De Angelis subisce. Due anni fa aveva ricevuto alcuni bossoli e lo scorso anno aveva trovato una testa di capretto sul cofano dell'auto insieme a delle cartucce. La famiglia De Angelis ha aperto l'attività commerciale nel 2010 collaborando con marche prestigiose. De Angelis è segretario di Fdi da poco più di un anno ed è stato candidato alle europee ed alle regionali. "Non so quale possa essere il movente - ha detto - ma escluderei quello politico. L'unica mia colpa è quella di voler dare una mano a questo territorio, creare posti di lavoro e aiutare le persone e far conoscere il vibonese sotto una veste positiva. Io e la mia famiglia abbiamo sempre avuto questo obiettivo, ma episodi come questo rischiano di farti passare la voglia di restare". (ANSA).

15:09Maltempo: Anas riapre strada Nuoro-Lanusei

(ANSA) - CAGLIARI, 19 GEN - Continua l'attività delle squadre Anas sulle statali a seguito delle abbondanti nevicate. In provincia di Nuoro è stata riaperta al traffico la strada statale 389 Var, Nuoro-Lanusei, che era stata chiusa fra il km 39,400 e 48,200, nel territorio comunale di Villagrande Strisaili, per consentire la prosecuzione dello sgombero neve da parte del personale e dei mezzi Anas. Sul tratto compreso fra il km 19 e il km 39,400 è stato istituito il senso unico alternato. Sul posto, oltre alle squadre Anas, è presente la Polizia Stradale per la gestione dell'emergenza. Permane invece la chiusura della 125 Orientale Sarda dal km 160 a 173 nei pressi di Baunei, per consentire l'azione dei mezzi e del personale impegnati nello sgombero della neve. Attualmente risultano transitabili tutte le altre statali sarde. Prosegue il lavoro delle squadre Anas coi mezzi spandisale sulla 131 Carlo Felice e 131 Dcn, 125 Orientale, 128 e 128 bis Centrale Sarda, 389 Buddusò e Correboi', 198 Seui-Lanusei', 292 e 129 trasversale.

15:08Tennis: Australia, a sorpresa eliminata Radwanska

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Dopo l'ex re del tennis mondiale Djokovic, un'altra stella lascia anzitempo i campi di Melbourne dove si disputano gli Australian Open: è Agnieszka Radwanska, polacca, n. 3 del mondo, sorprendente battuta con il secco punteggio di 6-2 6-3 dalla croata Mirjana Lucic-Baroni, numero 79 del ranking. Una sconfitta inattesa per la tennista polacca che l'anno scorso a Melbourne era arrivata in semifinale. "Ho potuto fare ben poco, lei ha giocato senza alcuna pressione, spingendo al massimo tutti i colpi", ha commentato a caldo la Radwanska, visibilmente delusa per il risultato. Felice e incredula invece la 34enne croata, che agli Australian Open aveva vinto in doppio nel 1998 all'età di 16 anni, e che dal 2003 al 2008 era stata lontana dai campi da tennis. Al terzo turno Lucic-Baroni affronterà la greca Maria Sakkari, numero 94 del ranking.

15:07Calcio: padre Messi, Leo non lascerà il Barça

(ANSA) - MADRID, 19 GEN - Il padre di Lionel Messi ha rasserenato i tifosi del Barcellona, dopo settimane di dubbi sul rinnovo del contratto del campione argentino, affermando che il figlio non intende lasciare il club catalano. "Non c'è alcun pericolo che Messi se ne vada dal Barça" ha detto Jorge Messi alla trasmissione El Larguero della radio privata Ser, riferisce La Vanguardia. Il contratto dell'astro argentino scade nell'estate 2018 e da tempo la questione del rinnovo suscita incertezze nella tifoseria blaugrana, dopo che è emerso l'interesse di altri grandi club europei come il Psg e il Manchester City, per il giocatore. Secondo il quotidiano Sport l'avvio di trattative fra Messi e il club sul rinnovo sarebbe imminente. Il presidente del Barcellona Bartomeu ha detto che gestirà personalmente il negoziato.

15:05Coni: Toyota vettura ufficiale Italia Team fino a 2024

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - È stato presentata stamane, al Foro Italico, la partnership tra Coni e Toyota. L'accordo, del valore di poco più di un milione di euro all'anno e con validità fino alla fine del 2024, prevede la fornitura al Comitato olimpico nazionale italiano di 25 vetture tra Toyota e Lexus. Questa partnership, che fa della Toyota l'auto ufficiale dell'Italia Team, si inserisce nell'ambito della collaborazione tra la casa giapponese e il Cio (Comitato olimpico internazionale) in tema di mobilità, annunciato a marzo 2015 a Tokyo.

Archivio Ultima ora