Calcio: nuova polemica, Piquè ‘addio Spagna’

(ANSA) – ROMA, 10 OTT – “Lascio la nazionale dopo il Mondiale di Russia”: l’annuncio di Gerard Piquè fa scalpore in Spagna, e non per l’età del difensore catalano del Barcellona. All’origine della scelta, annunciata dopo il successo in Albania, la polemica scatenata dall’accusa di aver tagliato le maniche della maglia a Scutari, togliendo così di fatto la striscia gialla e rossa simbolo della bandiera spagnola. “Ora basta, questa e’ la goccia che fa traboccare il vaso”, ha tuonato Piquè. La foto di inizio partita, ieri sera, mostrava i giocatori della Spagna con la maglia a maniche corte bordata dei colori nazionali, e il difensore di Barcellona con una maglia termica bianca sotto la divisa, priva dei bordini giallorossi. Forti delle precedenti polemiche ‘catalane’ di Piquè, i tifosi iberici hanno scatenato una protesta via social. La successiva precisazione della Federazione non è bastata a fermare la polemica, nè a convincere Piquè. “Dopo il 2018 avrò solo 31 anni, ma ora basta: addio Spagna”, ha annunciato.

Condividi: