I tifosi della LVBP ringraziano il Baseball Classic

Pubblicato il 10 ottobre 2016 da redazione

I  tifosi della  LVBP ringraziano il Baseball Classic

I tifosi della LVBP ringraziano il Baseball Classic

CARACAS – L’inizio della Liga Venezolana de Baseball Profesional é sempre sinonimo di felicitá per i tifosi della pelota. Ma in questa stagione gli amanti dello sport della mazza e dei guantoni hanno un motivo in piú per esultare: con molto probabilitá molti degli assi della MLB giocheranno in Venezuela. Il motivo? L’anno venturo ci sará la quarta edizione del World Baseball Classic, una sorta di mondiale targato Major League Baseball.

Campioni del calibro di Félix Hernández, José Altuve, Elvis Andrus, Rougned Odor hanno manifestato la loro voglia di indossare la maglia del Magallanes. Senza dimenticare Francisco Rodriguez che vuole giocare con i suoi Tiburones de La Guaira. I tifosi dei Tigres non vedono l’ora di rivedere il loro beniamino Miguel Cabrera sul diamente del José Pérez Colmenares.

Tutti loro hanno intenzione di giocare nel campionato venezuelano per arrivare al top della forma in chiave World Baseball Classic, ricordiamoci che la vinotinto é inserita nello stesso girone dell’Italia.

L’ultima volta che molti dei campioni venezuelani che giocano nella MLB hanno manifestato l’intenzione di giocare sui diamanti creoli é stato nella stagione 2012-2013: anche quella volta fu per prepararsi per il World Baseball Classic che si sarebbe disputato nel 2013. In quella stagione, campioni della caratura di Pablo Sandoval ed Elvis Andrus giocarono con il Magallanes, disputando addirittura la finale.

Secondo il manager venezuelano, Omar Vizquel uno dei principali errori in quell’occasione fu non arrivarci al top della forma. “É fondamentale che i ragazzi si preparino ed arrivino in forma con il ritmo di gioco nelle gambe e nelle braccia. Per questo motivo voglio che i miei giocatori si allenino giocando. Nelle precedenti edizioni, non siamo arrivati con la forma idonea per questo tipo di manifestazioni, e perciò non siamo riusciti a disputare un buon torneo”.

La vinotinto del baseball già conosce i rivali che dovrà affrontare nel World Baseball Classic (WBC) che si disputerà l’anno venturo. La nazionale allenata da Omar Vizquel è stata inserita nel girone D, lo stesso dell’Italia insieme a Messico e Porto Rico. Questo girone si disputerá a Guadalajara, in Messico; ricordiamoci che nel WBC ogni gruppo gioca in una sede diversa.

Nei tre precedenti incontri tra venezuelani ed italiani, i vinotinto hanno avuto la meglio con un bilancio di tre vittorie: 6-0 nella fase a gironi del 2006, 7-0 nella prima fase del 2009 e 10-1 nello spareggio della stessa edizione.

Contro il Porto Rico, i precdenti sono anche tre con due successi venezuelani ed un ko: le due vittorie sono arrivate nel 2006 (6-0) e 2009 (2-0). Mentre il trionfo degli isolani risale al 2013: 6-3. Contro il Messico non ci sono precedenti nel World Baseball Classic.

Ricordiamoci che la migliore prestazione della vinotinto nel WBC é stata nel 2009: allora la nazionale allenata da Luis Sojo chiuse al terzo posto.

All’edizione del 2017 del World Baseball Classic parteciperanno 16 squadre, l’ultimo biglietto lo ha conquistato l’Israele che ha battuto 9-1 nello spareggio la Gran Bretagna. Questo spareggio si é disputato a Brooklyn, la nazionale israeliana entrerà a far parte del girone B dove sono inserite Corea del Sud, Taiwan ed Olanda. Questo ragruppamento avrà come sede la città di Seul.

Nel girone A, che giocherà tutte le sue gare a Tokio, sono stati inseriti: Giappone, Cina, Australia e Cuba.
Infine nel gruppo C, che avrà come sede Miami, troviamo: Stati Uniti, Canada, Repubblica Dominicana e Colombia.

Quella del 2017, sarà la quarta edizione del World Baseball Classic, torneo omologato dalla Major League Baseball. Nell’albo d’oro troviamo due campionati vinti dal Giappone (2006 e 2009) ed uno dalla Repubblica Dominicana (2013).

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

21:59Anci, Renzi governo è al lavoro su direttiva Bolkestein

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Il governo sta lavorando perché si possa arrivare ad un allineamento della scadenza di ogni concessione in essere al 31.12.2020". Lo scrive Matteo Renzi in una lettera al presidente dell'Anci Antonio Decaro a proposito delle criticità per operatori e comuni nell'applicazione della direttiva Bolkestein sul commercio ambulante.

21:45Acceso l’albero delle polemiche, Arcuri c’e’ De Luca no

(ANSA) - SALERNO, 3 DIC - C'era Manuela Arcuri, al centro delle polemiche delle ultime ore per il cachet da 9 mila euro, e non il governatore campano Vincenzo De Luca, alla consueta cerimonia dell'accensione dell'albero di Natale in piazza Portanova, a Salerno. E c'erano migliaia di persone, tra turisti e cittadini, evidentemente per nulla sensibili alle polemiche della vigilia. La scelta dell'amministrazione comunale di invitare la Arcuri non è passata inosservata all'opposizione per il cachet riservatole, poco meno di diecimila euro. "Non ho nulla da dire in merito a questa polemica - ha replicato la showgirl - io faccio il mio lavoro, sono una professionista". Smorza le polemiche anche il sindaco Napoli: "Sono polemiche da paese che lasciano il tempo che trovano. Non mi hanno per nulla amareggiato". Per il consigliere comunale Dante Santoro (lista Giovani Salernitani), "questo è il comune degli sprechi, che trova fondi soltanto per feste e festini. Siamo in presenza di una vera e propria Sprecopoli".

21:43Calcio: Francia, crolla il Psg, Montpellier vince 3-0

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Una sconfitta clamorosa per il Paris Saint Germain a Montpellier. La squadra di Emery ha perso 3-0 in trasferta perdendo la possibilità di andare in testa alla classifica. Apre le marcature l'esterno Lasne al 42', il raddoppio arriva dopo poco, al 48', a inizio secondo tempo e porta la firma di Skhiri. All'80' Boudebouz la chiude definitivamente con la terza rete per il Montpellier. Il Psg rimane quindi a 35 punti, uno in meno del Nizza di Balotelli che, però, ha anche una partita in più da giocare, domani in casa con il Tolosa.

21:26Calcio: Leicester ancora ko, zona retrocessione è vicina

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Il Leicester di Claudio Ranieri torna sconfitto (2-1) anche dalla trasferta in casa del Sunderland, dove ha perso la settima partita, su 14, di questa sua tribolata difesa del titolo d'Inghilterra. L'ottava rete stagionale di Jermain Defoe ha condannato il Leicester che ora occupa la 15/a posizione in classifica, a soli due punti dalla zona retrocessione. Defoe ha colpito al 77', dopo che l'autogol di Robert Huth aveva portato in vantaggio i padroni di casa al 64'. Shinji Okazaki, entrato dalla panchina, ha accorciato le distanze a 10 minuti dal termine. Tutt'altra marcia invece in Champions, dove i campioni d'Inghilterra hanno staccato il biglietto per gli ottavi di finale da primi nel proprio girone e con un turno di anticipo.

21:05Usa: incendio al rave party, si temono 40 morti

(ANSA) - NEW YORK, 3 DIC - Il bilancio dell'incendio sviluppatosi durante un rave party ad Oakland, in California, rischia di salire fino a 40 morti. Lo hanno detto le autorità locali durante una conferenza stampa. "Siamo pronti al terribile scenario di una strage", ha affermato la polizia.

20:23Calcio: Conte elogia suo Chelsea,squadra di grande carattere

(ANSA) - LONDRA, 3 DIC - Al triplice fischio finale Antonio Conte sembra quasi più soddisfatto per il carattere dimostrato dalla sua squadra che non per la vittoria in rimonta (3-1) in casa del Manchester City. Un successo, l'ottavo consecutivo per i Blues, che consolida il primato del Chelsea in Premier League. "E' stata una partita molto dura ed equilibrata fino alla fine - il commento di Conte -. Con tante occasioni da rete per entrambe le squadre. Ho visto un grande carattere nella mia squadra e questo è un fattore importante per crescere e continuare a migliorare".

20:21Scherma: Grand Prix Fie fioretto, vince statunitense Kiefer

(ANSA) - TORINO, 3 DIC - La statunitense Lee Kiefer, numero 3 del ranking mondiale, ha vinto il Grand Prix Fie di fioretto femminile. L'atleta 22enne di Lexington ha battuto 15-8 in finale a Torino la connazionale Nicole Ross. Fuori dalla finale le azzurre: Arianna Errigo e Alice Volpi si sono fermate in semifinale, dove sono state battute rispettivamente dalla Kiefer e dalla Ross. Inna Deriglazova, la russa campionessa olimpica di Rio 2016, è stata eliminata nel tabellone dei 32 dall'azzurra Olga Rachele Calissi, che si è poi arresa il turno successivo con la coreana Hyunjin Kim. Sulle pedane del PalaRuffini, domani, va in scena la gara maschile.

Archivio Ultima ora