Essere una bambina? Meglio in Svezia, Italia al decimo posto

(ANSA) – ROMA, 11 OTT – Il Niger è il posto peggiore al mondo dove essere una bambina o una ragazza, la Svezia il migliore. Altri due Paesi scandinavi, Finlandia e Norvegia, occupano il secondo e il terzo posto, mentre l’Italia si piazza in decima posizione, davanti a Spagna e Germania. Ultimo il Niger. Sono alcuni dei dati del rapporto “Every Last Girl: free to live, free to learn, free from harm”, lanciato oggi da Save the Children in occasione della Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze. Il dossier contiene la graduatoria dei Paesi dove bambine e ragazze hanno maggiori opportunità, basata su 5 parametri: matrimoni precoci, numero di figli per madri adolescenti, mortalità materna, completamento della scuola secondaria di primo grado e numero di donne in Parlamento. A livello globale la situazione di non è rosea: una under 15 si sposa ogni 7 secondi, oltre un milione di ragazze diventano madri prima di compiere i 15 anni, 70.000 ragazze tra 15 e 19 anni perdono la vita ogni anno per gravidanza e parto.

Condividi: