Migranti: attentato contro ex scuola Penitenziaria Monastir

(ANSA) – CAGLIARI, 11 OTT – Quadro elettrico e impianto caldaie distrutti ed una bombola di gas Gpl abbandonata dentro la struttura non esplosa solo per poco. Attentato incendiario nella notte all’interno della ex scuola di Polizia penitenziaria in via Chiesa a Monastir (Cagliari), attualmente di proprietà del Ministero, dove sono in corso i lavori per trasformarla in Centro di accoglienza per migranti. Alle 23 qualcuno si è introdotto nel cortile scavalcando il muro di recinzione. Una volta dentro i responsabili hanno raggiunto il locale della centrale idrica e utilizzando della carta hanno incendiato il quadro elettrico e numerosi cavi. Si sono poi spostati nel locale caldaie, al centro della struttura, e utilizzando benzina hanno provocato una esplosione. Per provocare ulteriore+i danni sul posto è stata lasciata anche una bombola di gpl per uso domestico di 15 chilogrammi che, però, non è esplosa. Sul posto, chiamati dai residenti, sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Monastir e Dolianova.(ANSA).

Condividi: