Mo: digiuno Kippur, rabbini Israele pregano per la Siria

(ANSAmed) – TEL AVIV, 11 OTT – In occasione del digiuno penitenziale del Kippur, che inizia nella serata di oggi, alcuni rabbini hanno organizzato ieri in diverse località di Israele, della Cisgiordania e delle alture del Golan preghiere affinchè terminino gli spargimenti di sangue in Siria. L’iniziativa e’ stata lanciata su Facebook da Shibi Froman, figlio del defunto rabbino Menachem Froman che nel movimento dei coloni si era distinto come il più convinto fautore della pace con i palestinesi e un dialogo inter-religioso anche con Hamas. “In occasione del Kippur – ha scritto Shibi Froman – ci raccoglieremo dai quattro angoli del nostro Paese per gridare, pregare, sperare, cantare, indignarci, ed invocare pietà” per “quanti soffrono a breve distanza da noi”. Una cerimonia si è già svolta nel Golan, vicino agli scontrim dove i rabbini hanno letto alcune preghiere e suonato lo shofar, il corno rituale.

Condividi: