Merkel in Etiopia, il dialogo è la base della democrazia

(ANSA)- ADDIS ABEBA, 11 OTT – Angela Merkel in visita in Etiopia ha offerto l’aiuto della Germania per formare i poliziotti dopo le violenze dei giorni scorsi ad un raduno religioso del popolo Oromia che hanno causato la morte di decine di persone. “Stiamo già lavorando in Oromia per riportare la situazione alla normalità attraverso un’opera di mediazione tra i diversi gruppi”, ha dichiarato la cancelliera dopo il suo incontro con il premier etiope Hailemariam Desalegn. “Mi batterò sempre – ha aggiunto la cancelliera – affinché persone che hanno diverse opinione politiche le possano esprimere e possano dialogare tra loro perché la democrazia ci insegna che dalle discussioni può uscire qualcosa di buono”. Desalegn da parte sua ha lasciato intendere di essere disponibile ad un’apertura. “La nostra democrazia è appena nata e siamo consapevoli di avere qualche limite – ha spiegato – ma vogliamo superarli e allargare lo spazio politico ai versi gruppi che compongono la nostra società”.

Condividi: