Voragine lungarno: Nardella, siamo a rush finale lavori

(ANSA) – FIRENZE, 11 OTT – Per il recupero di lungarno Torrigiani a Firenze, finito sott’acqua nel disastroso crollo del 25 maggio scorso, “ora dobbiamo fare il rush finale: ma a questo punto siamo soddisfatti di aver fatto il nostro dovere e di averlo fatto bene”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella oggi facendo il punto sui lavori con i giornalisti insieme all’ad di Acea Alberto Irace, l’ad di Publiacqua Emanuela Cartoni e il presidente della società idrica toscana Filippo Vannoni. Quanto all’ipotesi di riapertura del lungarno, ora chiuso, in tempo per il 4 novembre, quando ricorrerà il cinquantenario dell’alluvione di Firenze, Nardella ha assicurato che “noi siamo al lavoro tutti i giorni: il raggiungimento di quello che può essere la copertura e l’asfaltatura, quindi l’apertura del lungarno Torrigiani, dipenderà dalle condizioni meteorologiche”. “Posso dire – ha aggiunto – che rispetto alle previsioni di qualche settimana fa noi abbiamo recuperato tempo, quindi stiamo andando bene. Ora l’importante è lavorare a testa bassa, noi siamo per aprirlo il prima possibile, e credo che i tempi che stiamo dimostrando di rispettare siano più o meno quelli che abbiamo indicato”. (ANSA).

Condividi: