Sudafrica: secondo giorno scontri in università Johannesburg

(ANSA) – JOHANNESBURG, 11 OTT – Reparti antisommossa delle polizia sudafricana sono intervenuti oggi per il secondo giorno consecutivo nel campus dell’università di Witwatersrand, la più importante di Johannesburg, dove gli studenti avevano cominciato di nuovo a protestare a favore dell’istruzione universitaria gratuita per tutti. Gli scontri sono scoppiati quando gli studenti hanno cominciato a lanciare sassi contro l’edificio principale dell’ateneo e la polizia ha sparato proiettili di gomma per disperderli. In precedenza, le autorità avevano annunciato che le lezioni erano riprese regolarmente dopo le violenze di ieri che avevano sconvolto molte vie intorno all’università con atti di teppismo e un autobus dato alle fiamme. Le proteste studentesche hanno costretto alla chiusura altri atenei del Sudafrica. Il governo afferma che non ci sono abbastanza soldi per l’istruzione gratuita per tutti anche se quest’anno gli studenti meno abbienti saranno garantiti. Una concessione che gli universitari non ritengono sufficiente.

Condividi: