Ordigni chiese Fermo: 3 anni reclusione a due ‘unabomber’

(ANSA) – ANCONA, 12 OTT – Martino Paniconi, 44 anni, e Marco Bordoni, 30 anni, arrestati il 20 luglio scorso per una serie di attentati con bombe artigianali ad alcune chiese del Fermano, hanno patteggiato la pena di tre anni di reclusione e 4.800 euro di multa davanti al gip di Fermo. Entrambi restano ai domiciliari. Bordoni, però, può tornare anche a lavorare (Paniconi è al momento disoccupato). “E’ finita una brutta storia – ha commentato il trentenne, secondo quanto riportato dal suo difensore, l’avv. Stefano Chiodini -, ora torniamo al lavoro e agli affetti”. Ai due ‘unabomber’, che hanno ammesso di aver compiuto gli attentati (tranne uno), vengono contestati cinque episodi, che si sono succeduti da gennaio a fine maggio scorsi. Bordoni e Paniconi, ultra’ della Fermana Calcio con idee anarcoidi, si sono sempre giustificati dicendo che volevano colpire dei simboli, ma senza far del male a nessuno.

Condividi: