Non si farà referendum su Buona scuola, mancano firme

(ANSA) – ROMA, 12 OTT – La Corte di Cassazione ha comunicato al comitato referendario che per i quattro quesiti referendari contro la Legge 107 sulla Buona Scuola sono state raccolte “poco meno delle 500.000 firme valide”. Poche migliaia di firme in meno non consentono quindi di giungere alla prova referendaria. Lo si apprende dallo stesso Comitato referendario che parla comunque di “straordinaria esperienza di confronto”. E annuncia che non abbandonerà la battaglia: il consenso sostenuto dalle firme raccolte “indica una direzione, ci invita ad andare avanti, non arretrare. Le associazioni e le organizzazioni sindacali che hanno dato vita alla campagna referendaria proseguiranno nel contrasto alla legge 107 e alle sue nefaste conseguenze per la scuola della Costituzione”.

Condividi: