Mosca, vergognose le parole di Boris Johnson

(ANSA) – MOSCA, 12 OTT – Una “vergogna”. Così la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato le parole di Boris Johnson, che aveva invitato a manifestare davanti all’ambasciata russa a Londra. Secondo Zakharova questa è la prova che le “azioni civili” sono “orchestrate” dalle autorità. Il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha invece “ricordato” a Johnson che per la convenzione di Ginevra la Gran Bretagna ha la “responsabilità” di garantire la sicurezza alle sedi diplomatiche nel suo territorio.

Condividi: