Tav: maxi processo, pg chiede condanne per oltre 140 anni

(ANSA) – TORINO, 12 OTT – Sono 47 le condanne chieste dal procuratore generale del Piemonte, Francesco Saluzzo, al maxi processo per gli scontri in Valle di Susa del 2011. Gli imputati erano 53, ma 5 posizioni sono state stralciate e verranno giudicate in un processo separato. La somma complessiva delle condanne chieste supera i 140 anni di carcere. L’accusa ha anche chiesto la condanna di quegli imputati che in primo grado erano stati assolti. “Nessuno di loro – è un passaggio dell’intervento di Saluzzo – ha preso le distanze dai gravissimi fatti del 27 giugno 2011, durante lo sgombero del presidio No Tav alla Maddalena di Chiomonte, e del 3 luglio 2011, quando attivisti giunti da tutta Italia si lanciarono all’assalto delle recinzioni appena installate. In quest’ultima occasione c’è stata una vera e propria chiamata internazionale alle armi”.(ANSA).

Condividi: