Fiera Internazionale del Libro Università di Carabobo: quest’anno parliamo di Biblioteche

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da redazione

filuc-2016-uniespacio

CARACAS.- Siamo alle porte di un importante appuntamento culturale e vale la pena, ricalcarne le orme, per apprezzare i valori.

A metà degli anni ‘80 ebbe luogo a Caracas, una riunione convocata dall’UNESCO nella quale venne analizzato lo stato delle Biblioteche pubbliche in America latina e Caraibi.

Tra le varie proposte emerse dall’incontro, quella di dare rilievo alla partecipazione attiva dei venezuelani nella vita nazionale e l’impegno per stimolare la vigenza di tutte le regole democratiche attraverso la cultura.
A distanza di trentuno anni da quella importante riunione latinoamericana, le biblioteche proseguono mostrando un interesse sempre più notevole in merito.

La “17° Feria Internacional del Libro” dell’Università di Carabobo, si basa inequivocabilmente su tali principi e questa nuova edizione è stata intitolata ”Bibliotecas en la mira”.

Ne sono quindi chiari gli obiettivi: rivalutare i ruoli delle Biblioteche e segnalare le possibili minacce che bisogna affrontare nell’ambito della dinamica sociale odierna.

A tale scopo, si analizzeranno il passato ed il presente, per poter prevedere cosa riserva, in merito, il futuro: le trasformazioni e l’importanza nell’ambito delle comunità in generale e dei lettori.

Tali premesse, ovviamente, devono far capo a un costante esercizio di lettura e scrittura: ineludibile, quindi, la simbiosi tra cultura, politica e cittadinanza.

Le biblioteche devono essere sempre considerate “riserve purissime della nostra memoria e identità”, offrendo al lettore la possibilità di scoprire nuovi orizzonti che rendano più profondemente le decisioni e le immaginazioni.
Rispettando tali prospettive, la lettura si trasforma in strumento contro l’esclusione sociale e la povertà: cause di frustrazioni, intolleranze e assenza di valide opportunità, così come lo descrive Thomas Bartholini in “Libris Legendis”: Senza libri, Dio è muto, la giustizia addormentata, le scienze naturali bloccate, la filosofia zoppa……

Fundavag è presente nella 17° Fiera Internazionale del Libro dell’Università di Carabobo, con un nutrito calendario di incontri tra i quali, spiccano: l’Annuncio del Premio alla Giovane Vocazione Letteraia; la presentazione di “No cesa de llover” di Joaquin Marta Sosa; “Trompajaro” di Eduardo Burger; “Presentazione di Agorà” di Ana Bret; “Chacao:parques y plazas” di Rafael Arraiz Luca”; “La Biblioteca” di Joaquin Marta Sosa.

Per celebrare la designazione della Francia, quale Paese invitato d’onore a “FILUC-2016”, l’Ambasciata di Francia ha ideato numerose iniziative a favore degli scambi culturali tra i due Paesi (Francia e Venezuela) ed è stato inoltre creato il Premio Franco –Venezolano alla Giovane Vocazione Letteraria, iniziativa congiunta dell’Università di Carabobo, Ambasciata di Francia e Fundavag.

Tale Premio, sosterrà ogni anno il lavoro di un giovane scrittore, sottolineando quindi, l’interesse verso i giovani talenti venezuelani.

Numerose saranno le novità che l’Ambasciata francese presenterà in “FILUC 2016” a favore di intensi scambi intellettuali tra le due Nazioni.

Si conterà con la presenza di Josè Napoleon Oropeza, scrittore docente specializzato nella poesia e i racconti venezuelani del XX Secolo, meritevole di molteplici premi internazionali; Rowena Hill poeta d’origine britannica, specializzato in culture orientali; “Ediciones Ekarè”, casa editrice venezuelana che pubblica da oltre trenta anni libri dedicati a bimbi e giovani; Amparo Montanes, bibliotecologa venezuelana; Carlos Sandoval narratore della fantastica “ novella venezuelana”.

Tra gli invitati internazionali, per la Francia: Miguel Bonnetoy, Francois Henri Deserable, Pierre Ducrozet, Melanie Sadler, Mariella Berra, Francois Delprat, Manuel Vilas, Alain Leluc. La Spagna è rappresentata da Juan Tallou.

Giovedì 13 ottobre, è prevista la Conferenza di Manuel Vilas presso “Ciudad Banesco” (Caracas), intitolata “La vida fue antes que la literatura”.

Da venerdì 14 ottobre si avvicendano su questo singolare bellissimo scenario intellettuale brillanti conferenze dettate da note personalità della letteratura.

L’intenso programma “FILUC 2016” riunisce, non c’è dubbio, personalità davvero “di spicco” della cultura.

L’avvenimento atteso e singolare, riesce a farci partecipi di un meraviglioso mondo troppo spesso ”dimenticato” a causa degli attuali problemi politico-sociali che sta attraversando il Venezuela.

(Anna Maria Tiziano)

Ultima ora

01:13Attore Domenico Diele investe e uccide una donna in scooter

(ANSA) - SALERNO, 25 GIU - E' l'attore Domenico Diele l'uomo di 32 anni che la notte scorsa ha investito e ucciso una 48enne nei pressi dell'uscita autostradale di Montecorvino Pugliano, nel Salernitano. L'attore, senese di origini, ma trapiantato da tempo a Roma, si trovava in zona per le riprese del film 'Una vita spericolata' del regista Marco Ponti. Volto emergente del cinema e della fiction, ha recitato in diverse pellicole, tra cui 'Acab', e in numerose serie di successo della tv, come 'Don Matteo' e '1992'.Sembra che Diele stesse tornando da una festa che si era tenuta a Matera quando con la sua auto, intorno alle 2 del mattino, ha urtato lo scooter su cui viaggiava la 48 enne Ilaria Dilillo che è morta praticamente sul colpo a causa delle ferite riportate. Gli agenti della Polizia stradale di Eboli hanno arrestato il 32enne con l'accusa di omicidio stradale aggravato. L'udienza di convalida della misura è prevista per lunedì.

00:59Italia rovente, a Ferrara percepiti 49 gradi

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Chi ha potuto ha cercato refrigerio al mare. Ma non sempre chi si è rifugiato sulle spiagge è riuscito ad evitare l'afa, che ieri ha attanagliato gran parte dell'Italia, con temperature da capogiro, non solo nelle città. Complice l'elevata umidità, il caldo avvertito è stato largamente superiore ai gradi segnati dal termometro, con 10-12 tacche in più rispetto alle cifre reali. E i numeri sono stati da record: come a Ferrara, dove la temperatura percepita ha raggiunto all'ora di pranzo i 49 gradi, a fronte degli effettivi 37. E a Termoli, in Molise, dove il calore sentito è arrivato a 46 gradi, anche se la colonnina di mercurio si era fermata a 30. E pure a Capo Frasca, in Sardegna, con 37 gradi reali, ma la sensazione che ce ne fossero 44. Roventi anche le città che sono state segnalate dal Ministero della Salute con il bollino rosso. A Bologna la temperatura avvertita è stata di 42 gradi, a fronte dei 35 effettivi; 40 a Torino, Brescia e Bolzano.

23:42Europei U.21: Bernardeschi, che cuore questa Italia

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "L'emozione è tanta, io quando indosso questa maglia provo sempre qualcosa di speciale e particolare. Fare un gol così importante è veramente bellissimo". E' un Federico Bernardeschi felice quello che commenta il successo dell'under 21 azzurra sulla Germania, arrivato per il suo gol al 30'. "Credo ci sia da fare tanti complimenti a questa squadra - dice ancora il talento azzurro -: con il cuore si va avanti, e non c'è niente da fare e non ci si smentisce mai. Ma ce lo meritavamo, e abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna, visto che la Danimarca ha vinto. La nostra è stata una grande partita". Poi parla della sua rete. "Ho capito subito che avrei potuto fare gol - dice -. Ho tirato di sinistro perché sono più sicuro". Sottolinea poi che "questa squadra è un gruppo unito e lo ripeterò sempre: siamo così. Ma sappiamo di non aver fatto ancora niente. Ora c'è la Spagna, che è la squadra che ha impressionato di più in questo Europeo. Ma se questa Italia gioca con il cuore è dura per tutti".

23:39Calcio: Di Biagio, ora pensiamo a fare miracolo con Spagna

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "Le critiche nei miei confronti? oggi abbiamo vinto, e non ci saranno. Comunque ci stanno, fanno parte del nostro lavoro. In questo caso bisogna capire dove migliorare". Questo il commento del ct dell'Under 21 Gigi Di Biagio dopo il successo sulla Germania che è valso l'accesso alle semifinali. "Oggi abbiamo fatto una buonissima gara contro un'avversaria forte - dice -. Il nostro obiettivo era di di vincere 1-0 e poi vedere cosa poteva succedere, e così è stato. Ora c'è da migliorare e arrivare in fondo, quindi ora subito con la testa alle semifinale". La mossa vincente è stata quella del 'falso nueve', con il trio Chiesa-Bernardeschi-Berardi che non ha dato punti di riferimento agli avversari. "La mossa è riuscita perchè abbiamo vinto - sorride Di Biagio -, altrimenti stavamo qui a parlare di scelta sbagliata. Abbiamo giocato bene perché abbiamo alzato il ritmo". Adesso c'è la semifinale di martedì a Cracovia contro la Spagna. "Cercheremo di fare il miracolo - dice Di Biagio - ma ora pensiamo a recuperare".

23:38Europei U.21: Italia-Germania 1-0

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Serviva l'impresa e gli Azzurrini l'hanno compiuta battendo 1-0 la quotatissima Germania. Un successo che permette alla formazione del tecnico Gigi Di Biagio di accedere alla semifinale dell'Europeo Under 21, in Polonia, dove martedì prossimo affronterà l'altrettanto temibile Spagna, che ha chiuso a punteggio pieno il proprio girone. Sul passaggio del turno ha influito e non poco la vittoria della Danimarca, che ha battuto 4-2 la Repubblica ceca, permettendo anche alla Germania di avanzare. In semifinale i tedeschi affronteranno l'Inghilterra. A Cracovia il gol partita l'ha siglato Bernardeschi al 30' del primo tempo. Unica nota negativa le ammonizioni di Berardi e Conti che, diffidati, sono stati ammoniti. Salteranno l'impegno con la Spagna.

23:01Gb, Corbyn accolto come una star al Glastonbury Festival

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Il leader Labour Jeremy Corbyn accolto come una star al Glastonbury Festival, la famosa tre giorni di concerti che si svolge ogni anno nel Somerset. Davanti a una folla di giovani, molti dei quali indossavano magliette con il suo nome, il sessantottenne Corbyn è tornato sui temi centrali della sua campagna elettorale, dal lavoro, ai diritti umani, alla giustizia. Un discorso più volte interrotto dagli applausi del pubblico al quale il leader Labour ha ricordato che "solo uniti si può cambiare il mondo", che la politica riguarda "la vita di tutti i giorni, quello che vogliamo, quello che sogniamo, quello che desideriamo per chi ci sta accanto". Ed ha inviato un messaggio anche al presidente Usa Donald Trump: "Costruisci ponti, non muri". Al termine del suo discorso la folla lo ha salutato intonando il suo nome al ritmo di Seven Nation Army, il pezzo degli White Stripes diventato ormai lo slogan dei suoi fan in campagna elettorale.

22:48Vela: Coppa America,New Zeland e Oracle una vittoria a testa

(ANSA) - HAMILTON (BERMUDA), 24 GIU - Prima vittoria in questa edizione della Coppa America di vela per l'imbarcazione statunitense Oracle del tycoon Larry Ellison, che alla Bermuda si è aggiudicata la regata numero 6 delle finali. In precedenza, l'equipaggio di Emirates Team New Zealand si era imposto nella quinta con il più ampio margine di vantaggio di questi giorni, ovvero 2'04''. Di soli 11 secondi il successo degli americani nel secondo 'match race' di oggi. Ora il punteggio complessivo, tenendo conto che la barca kiwi ha cominciato la serie sul -1, è di 4-1 per la Nuova Zelanda, a cui servono altre tre vittorie per portare a casa il trofeo.

Archivio Ultima ora