Fiera Internazionale del Libro Università di Carabobo: quest’anno parliamo di Biblioteche

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da redazione

filuc-2016-uniespacio

CARACAS.- Siamo alle porte di un importante appuntamento culturale e vale la pena, ricalcarne le orme, per apprezzare i valori.

A metà degli anni ‘80 ebbe luogo a Caracas, una riunione convocata dall’UNESCO nella quale venne analizzato lo stato delle Biblioteche pubbliche in America latina e Caraibi.

Tra le varie proposte emerse dall’incontro, quella di dare rilievo alla partecipazione attiva dei venezuelani nella vita nazionale e l’impegno per stimolare la vigenza di tutte le regole democratiche attraverso la cultura.
A distanza di trentuno anni da quella importante riunione latinoamericana, le biblioteche proseguono mostrando un interesse sempre più notevole in merito.

La “17° Feria Internacional del Libro” dell’Università di Carabobo, si basa inequivocabilmente su tali principi e questa nuova edizione è stata intitolata ”Bibliotecas en la mira”.

Ne sono quindi chiari gli obiettivi: rivalutare i ruoli delle Biblioteche e segnalare le possibili minacce che bisogna affrontare nell’ambito della dinamica sociale odierna.

A tale scopo, si analizzeranno il passato ed il presente, per poter prevedere cosa riserva, in merito, il futuro: le trasformazioni e l’importanza nell’ambito delle comunità in generale e dei lettori.

Tali premesse, ovviamente, devono far capo a un costante esercizio di lettura e scrittura: ineludibile, quindi, la simbiosi tra cultura, politica e cittadinanza.

Le biblioteche devono essere sempre considerate “riserve purissime della nostra memoria e identità”, offrendo al lettore la possibilità di scoprire nuovi orizzonti che rendano più profondemente le decisioni e le immaginazioni.
Rispettando tali prospettive, la lettura si trasforma in strumento contro l’esclusione sociale e la povertà: cause di frustrazioni, intolleranze e assenza di valide opportunità, così come lo descrive Thomas Bartholini in “Libris Legendis”: Senza libri, Dio è muto, la giustizia addormentata, le scienze naturali bloccate, la filosofia zoppa……

Fundavag è presente nella 17° Fiera Internazionale del Libro dell’Università di Carabobo, con un nutrito calendario di incontri tra i quali, spiccano: l’Annuncio del Premio alla Giovane Vocazione Letteraia; la presentazione di “No cesa de llover” di Joaquin Marta Sosa; “Trompajaro” di Eduardo Burger; “Presentazione di Agorà” di Ana Bret; “Chacao:parques y plazas” di Rafael Arraiz Luca”; “La Biblioteca” di Joaquin Marta Sosa.

Per celebrare la designazione della Francia, quale Paese invitato d’onore a “FILUC-2016”, l’Ambasciata di Francia ha ideato numerose iniziative a favore degli scambi culturali tra i due Paesi (Francia e Venezuela) ed è stato inoltre creato il Premio Franco –Venezolano alla Giovane Vocazione Letteraria, iniziativa congiunta dell’Università di Carabobo, Ambasciata di Francia e Fundavag.

Tale Premio, sosterrà ogni anno il lavoro di un giovane scrittore, sottolineando quindi, l’interesse verso i giovani talenti venezuelani.

Numerose saranno le novità che l’Ambasciata francese presenterà in “FILUC 2016” a favore di intensi scambi intellettuali tra le due Nazioni.

Si conterà con la presenza di Josè Napoleon Oropeza, scrittore docente specializzato nella poesia e i racconti venezuelani del XX Secolo, meritevole di molteplici premi internazionali; Rowena Hill poeta d’origine britannica, specializzato in culture orientali; “Ediciones Ekarè”, casa editrice venezuelana che pubblica da oltre trenta anni libri dedicati a bimbi e giovani; Amparo Montanes, bibliotecologa venezuelana; Carlos Sandoval narratore della fantastica “ novella venezuelana”.

Tra gli invitati internazionali, per la Francia: Miguel Bonnetoy, Francois Henri Deserable, Pierre Ducrozet, Melanie Sadler, Mariella Berra, Francois Delprat, Manuel Vilas, Alain Leluc. La Spagna è rappresentata da Juan Tallou.

Giovedì 13 ottobre, è prevista la Conferenza di Manuel Vilas presso “Ciudad Banesco” (Caracas), intitolata “La vida fue antes que la literatura”.

Da venerdì 14 ottobre si avvicendano su questo singolare bellissimo scenario intellettuale brillanti conferenze dettate da note personalità della letteratura.

L’intenso programma “FILUC 2016” riunisce, non c’è dubbio, personalità davvero “di spicco” della cultura.

L’avvenimento atteso e singolare, riesce a farci partecipi di un meraviglioso mondo troppo spesso ”dimenticato” a causa degli attuali problemi politico-sociali che sta attraversando il Venezuela.

(Anna Maria Tiziano)

Ultima ora

19:48Calcio: Insigne, al Borussia il mio gol più bello

(ANSA)- NAPOLI, 26 APR - "Per il gol al Bernabeu ho provato grandi emozioni, ma la mia rete più bella credo sia col Borussia Dortmund su punizione, vincemmo, poi i più significativi credo quelli in Coppa Italia in finale". Lorenzo Insigne passa in rassegna le sue reti pregiate nel corso di una diretta sui social network del Napoli con i tifosi. Insigne ha risposto alle tante domande arrivate dai supporter azzurri: "Avete un calore immenso - ha detto - seguivo il Napoli anche in C, l'affetto che c'è qui non c'è da nessuna parte. Spero che sarete sempre in tanti, solo così possiamo vincere tanti trofei". Insigne ha parlato anche delle partite più importanti con il Napoli. "La finale di Coppa Italia con la Fiorentina con la mia doppietta, l'esordio in A contro il Parma, la terza dico col Real Madrid. Ho fatto tanti sacrifici per arrivare a questi livelli, già da piccolo per aiutare la famiglia mi svegliavo presto per andare a lavorare. Questi sacrifici vengono sempre ripagati, ora gioco col Napoli e sono fiero di quello che ho fatto".

19:38Calcio: Lazio, domani allenamento a porte aperte

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Bagno di tifosi in vista del derby: La Lazio apre le porte per l'allenamento di domani mattina, in vista di un derby che ha il sapore della rivincita dopo il successo dei biancocelesti in Coppa Italia e un successo in campionato che manca dal novembre 2012. E domani il primo assaggio, con il campo 'Fersini' del centro sportivo di Formello che aprirà alle 11:30 per consentire agli affezionati biancocelesti di assistere all'allenamento in programma alle 12. Radu torna a disposizione dall'influenza che lo aveva messo out con il Palermo. I ballottaggi più interessanti riguarderebbero l'attacco: con Lulic favorito su Lukaku per l'out sinistro e Basta per quello di destra, ci sarebbe una sola maglia per affiancare Immobile nel tandem offensivo e la scelta è tra Anderson e Keita. A centrocampo Milinkovic-Savic e Parolo ai lati di Biglia, mentre in difesa unico certo di una maglia resta de Vrij, Wallace favorito su Hoedt.

19:34Furto a Milano, presa collana di diamanti da 100mila euro

(ANSA) - MILANO, 26 APR - Un furto da 100mila euro è stato commesso questo pomeriggio in via Senato 7, nel centro di Milano. Due uomini con un cappellino si sono avvicinati alla vetrina di una gioielleria attorno alle 16.30, uno dei due ha usato una mazzetta da muratore per sfondare il vetro e ha afferrato un'unica collana di diamanti dal valore di 100mila euro. Entrambi sono scappati a piedi. Le due commesse, rimaste illese dall'assalto, hanno dato l'allarme chiamando i carabinieri.

19:34Voto Gb: Boris stavolta a margine della campagna Tory

(ANSA) - LONDRA, 26 APR - Non sarà l'istrionico ma incontrollabile ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, ad animare la scena dei comizi del Partito Conservatore in vista del voto politico fissato in Gran Bretagna per l'8 giugno. Lo scrivono il Times e altri media, citando fonti vicine alla premier e leader Tory, Theresa May. Secondo le fonti, Boris avrà (come già sta avendo) un ruolo relativamente marginale nella campagna, al contrario di quanto avvenne nei mesi che precedettero il referendum sulla Brexit del 23 giugno 2016, quando egli ebbe un ruolo chiave nel portare alla vittoria il fronte anti Ue. Qualche intervento lo farà, ma perlopiù continuerà a girare il mondo, tagliano corto le fonti. La decisione sembra legata alla volontà di May di apparire ora come leader incontrastata del partito e di cavalcare l'onda favorevole dei sondaggi senza rischiare 'sorprese'. Di qui la scelta di privilegiare al suo fianco i fedelissimi, dal ministro della Brexit, David Davis, a quello del Lavoro, Damian Green, ad altri.

19:25Calcio: Inter, Zhang Jindong sabato a Milano

(ANSA) - MILANO, 26 APR - Il proprietario dell'Inter Zhang Jindong è atteso a Milano nella giornata di sabato e sarà a San Siro per assistere alla sfida contro il Napoli di domenica sera. Una visita lampo, per il numero uno di Suning, che dopo la partita o al più tardi lunedì, farà ritorno in Cina. Non ci sarà invece il presidente Erick Thohir impegnato in Indonesia. Zhang incontrerà Stefano Pioli e tutti i dirigenti in un momento molto critico per l'Inter che non vince da più di un mese e ha conquistato solo due punti nelle ultime cinque gare. Tutti sono sotto esame e la partita contro il Napoli è determinante per il futuro.

19:21Rsf: ‘libertà di stampa mai così minacciata nel mondo’

(ANSA) - PARIGI, 26 APR - Mai la libertà di stampa "è stata così minacciata", secondo il rapporto 2017 di Reporters Sans Frontieres (RSF), l'organizzazione con base in Francia che vigila sullo stato dell'informazione. L'Italia, scivolata al 77/o posto l'anno scorso, risale al 52/o, con un balzo di 25 posizioni. La situazione viene definita "difficile" o "molto grave" in 72 paesi, fra cui Cina, Russia, India, quasi tutto il Medio Oriente, l'Asia centrale e l'America centrale, oltre che in due terzi dell'Africa. Ventuno i paesi classificati come "neri", in cui la situazione della libertà di stampa è "molto grave": fra questi Burundi 160/o su 180), Egitto (161) e Bahrein (164). Ultima assoluta, come negli ultimi anni, la Corea del Nord, preceduta da Turkmenistan ed Eritrea. Male anche Messico (147) e Turchia (155). In testa alla classifica, sempre i paesi del Nord Europa, ma la Finlandia cede il primo posto che deteneva da 6 anni alla Norvegia, a causa di "pressioni politiche e conflitti d'interesse".

19:21Nasce il portale ANSA sisma e ricostruzione

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Nasce il portale dell'ANSA Sisma e Ricostruzione: sarà on line dal 27 aprile e si propone di dar conto di tutte le attività successive ai terremoti che, a più riprese, hanno colpito l'Italia. Il 28 aprile, il lancio nel corso di un forum in ANSA, in programma alle 13, che sarà coordinato dal Direttore dell'Agenzia, Luigi Contu, e al quale parteciperanno il commissario straordinario del governo per la ricostruzione, Vasco Errani, e il capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio. Attraverso il portale, l'ANSA seguirà le attività della ricostruzione in Marche, Umbria Lazio e Abruzzo in tutti i suoi aspetti. Nel portale, al quale si potrà accedere dalla home page di ansa.it, saranno anche presenti notizie scientifiche e prodotti multimediali. Il forum sarà trasmesso dalle 13 in diretta su Ansa.it e sulla pagina Facebook di Ansa (https://facebook.com/AgenziaANSA). Su Ansa.it sarà anche attivo un live blog sul quale i lettori potranno proporre domande per Errani e Curcio.

Archivio Ultima ora