Fiera Internazionale del Libro Università di Carabobo: quest’anno parliamo di Biblioteche

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da redazione

filuc-2016-uniespacio

CARACAS.- Siamo alle porte di un importante appuntamento culturale e vale la pena, ricalcarne le orme, per apprezzare i valori.

A metà degli anni ‘80 ebbe luogo a Caracas, una riunione convocata dall’UNESCO nella quale venne analizzato lo stato delle Biblioteche pubbliche in America latina e Caraibi.

Tra le varie proposte emerse dall’incontro, quella di dare rilievo alla partecipazione attiva dei venezuelani nella vita nazionale e l’impegno per stimolare la vigenza di tutte le regole democratiche attraverso la cultura.
A distanza di trentuno anni da quella importante riunione latinoamericana, le biblioteche proseguono mostrando un interesse sempre più notevole in merito.

La “17° Feria Internacional del Libro” dell’Università di Carabobo, si basa inequivocabilmente su tali principi e questa nuova edizione è stata intitolata ”Bibliotecas en la mira”.

Ne sono quindi chiari gli obiettivi: rivalutare i ruoli delle Biblioteche e segnalare le possibili minacce che bisogna affrontare nell’ambito della dinamica sociale odierna.

A tale scopo, si analizzeranno il passato ed il presente, per poter prevedere cosa riserva, in merito, il futuro: le trasformazioni e l’importanza nell’ambito delle comunità in generale e dei lettori.

Tali premesse, ovviamente, devono far capo a un costante esercizio di lettura e scrittura: ineludibile, quindi, la simbiosi tra cultura, politica e cittadinanza.

Le biblioteche devono essere sempre considerate “riserve purissime della nostra memoria e identità”, offrendo al lettore la possibilità di scoprire nuovi orizzonti che rendano più profondemente le decisioni e le immaginazioni.
Rispettando tali prospettive, la lettura si trasforma in strumento contro l’esclusione sociale e la povertà: cause di frustrazioni, intolleranze e assenza di valide opportunità, così come lo descrive Thomas Bartholini in “Libris Legendis”: Senza libri, Dio è muto, la giustizia addormentata, le scienze naturali bloccate, la filosofia zoppa……

Fundavag è presente nella 17° Fiera Internazionale del Libro dell’Università di Carabobo, con un nutrito calendario di incontri tra i quali, spiccano: l’Annuncio del Premio alla Giovane Vocazione Letteraia; la presentazione di “No cesa de llover” di Joaquin Marta Sosa; “Trompajaro” di Eduardo Burger; “Presentazione di Agorà” di Ana Bret; “Chacao:parques y plazas” di Rafael Arraiz Luca”; “La Biblioteca” di Joaquin Marta Sosa.

Per celebrare la designazione della Francia, quale Paese invitato d’onore a “FILUC-2016”, l’Ambasciata di Francia ha ideato numerose iniziative a favore degli scambi culturali tra i due Paesi (Francia e Venezuela) ed è stato inoltre creato il Premio Franco –Venezolano alla Giovane Vocazione Letteraria, iniziativa congiunta dell’Università di Carabobo, Ambasciata di Francia e Fundavag.

Tale Premio, sosterrà ogni anno il lavoro di un giovane scrittore, sottolineando quindi, l’interesse verso i giovani talenti venezuelani.

Numerose saranno le novità che l’Ambasciata francese presenterà in “FILUC 2016” a favore di intensi scambi intellettuali tra le due Nazioni.

Si conterà con la presenza di Josè Napoleon Oropeza, scrittore docente specializzato nella poesia e i racconti venezuelani del XX Secolo, meritevole di molteplici premi internazionali; Rowena Hill poeta d’origine britannica, specializzato in culture orientali; “Ediciones Ekarè”, casa editrice venezuelana che pubblica da oltre trenta anni libri dedicati a bimbi e giovani; Amparo Montanes, bibliotecologa venezuelana; Carlos Sandoval narratore della fantastica “ novella venezuelana”.

Tra gli invitati internazionali, per la Francia: Miguel Bonnetoy, Francois Henri Deserable, Pierre Ducrozet, Melanie Sadler, Mariella Berra, Francois Delprat, Manuel Vilas, Alain Leluc. La Spagna è rappresentata da Juan Tallou.

Giovedì 13 ottobre, è prevista la Conferenza di Manuel Vilas presso “Ciudad Banesco” (Caracas), intitolata “La vida fue antes que la literatura”.

Da venerdì 14 ottobre si avvicendano su questo singolare bellissimo scenario intellettuale brillanti conferenze dettate da note personalità della letteratura.

L’intenso programma “FILUC 2016” riunisce, non c’è dubbio, personalità davvero “di spicco” della cultura.

L’avvenimento atteso e singolare, riesce a farci partecipi di un meraviglioso mondo troppo spesso ”dimenticato” a causa degli attuali problemi politico-sociali che sta attraversando il Venezuela.

(Anna Maria Tiziano)

Ultima ora

11:02Calcio: Juve, Rincon ‘con Psg una buona partita’

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - "Abbiamo disputato una buona gara: fisicamente stavamo meglio rispetto alla sfida col Barcellona". Questo il bilancio di Tomas Rincon, centrocampista venezuelano della Juventus, dopo la vittoria a Miami contro il Paris Saint-Germain. "È stato un buon allenamento - prosegue Rincon sul sito della società bianconera -, utile per mettere minuti nelle gambe, nonostante il caldo e l'umidità". Una partita speciale per il portiere Carlo Pinsoglio, entrato in campo per sostituire Buffon a partita in corso e autore di interventi decisivi. "Un onore tornare alla Juve e avere avuto la possibilità di esordire in amichevole - sono le parole del numero uno, cresciuto nelle giovanili bianconere e lo scorso anno in prestito al Latina -. Le parate su Jesé e Lo Celso? La prima è stata più istintiva, diciamo che è andata bene. Lavorando con Buffon e Szczesny non si può che migliorare".

10:50Calcio: Dybala, felice alla Juventus darò il massimo

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - "Sono felice alla Juventus, mi trovo bene e mi allenerò al massimo per disputare una grande stagione". L'entusiasmo di Paulo Dybala al termine dell'amichevole vinta dalla Juventus sul Paris Saint-Germain spazza via le voci di mercato che lo coinvolgono. "È stata una bella partita, utile per allenarci fisicamente e per conoscere i compagni nuovi - spiega la 'Joya' sul sito della società bianconera -. Sono appena arrivati, ma il mister riuscirà a farli integrare nel gruppo".

10:47Capo polizia municipale spara a figlio e si uccide

(ANSA) - GROSSETO, 27 LUG - Il comandante della polizia municipale di Monte Argentario, Loredana Busonero, ha sparato al figlio di 17 anni e poi si è tolta la vita. Anche il ragazzo è morto per le gravi ferite riportate. È accaduto stamani a Porto Santo Stefano. Sul posto i carabinieri della compagnia di Orbetello.

10:45Nuoto: Mondiali, Pellegrini in semifinale

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Dopo il fantastico oro di ieri nei 200 sl, Federica Pellegrini è tornata in vasca stamattina ai Mondiali di nuoto di Budapest per le batterie dei 100 sl. La campionessa veneta ha ottenuto il nono tempo in 53"92 qualificandosi per le semifinali, in programma nel pomeriggio. Eliminata Silvia Di Pietro, 19/a in 54"74. Miglior tempo per la svedese Sarah Sjostrom in 53"01.

10:28Giappone: si dimette Renho, leader partito opposizione

(ANSA) - TOKYO, 27 LUG - La leader del partito democratico giapponese, la 49enne Renho, ha annunciato le proprie dimissioni. Conosciuta col solo nome di battesimo Renho, di padre taiwanese, è stata la prima donna eletta alla carica di presidente della principale forza all'opposizione nel settembre dello scorso anno, e la prima con doppia cittadinanza. Dopo l'abbandono nei giorni scorsi del segretario generale del partito, l'ex premier Yoshihiko Noda, a ridosso del deludente risultato delle elezioni a Tokyo, negli ambienti del partito già circolavano voci su un possibile cambio al vertice. La stessa Renho aveva espresso il desiderio di rinnovare la leadership del partito e creare una nuova generazione di politici all'interno dell'opposizione.

10:27Truffe: incassavano pensioni parenti defunti, 11 indagati

(ANSA) - COSENZA, 27 LUG - I finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Cosenza hanno denunciato 11 persone per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato per aver illecitamente percepito le pensioni di dieci anziani deceduti da tempo. Tra gli indagati vi sono due parenti che, cointestatari del conto corrente con il defunto, morto nel 2012, hanno continuato a ricevere la pensione per un totale di 62 mila euro. L'importo più alto l'ha raggiunto una 55enne che ha incassato 77.075 euro di pensione della congiunta morta nel 2012. L'indagine, denominata Highlanders, coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal pm Angela Continisio, è iniziata da un'anomalia riscontrata su pensionati del Pollino. I finanzieri hanno scoperto che diversi anziani erano morti e i familiari non avevano comunicato il decesso all'Inps. Alcuni indagati usavano l'accredito come un vero e proprio salvadanaio, e avevano accumulato cospicue somme di denaro. Le fiamme gialle hanno recuperato 452.540 euro dal sequestro dei conti.

10:26A 15 anni minaccia fidanzatina di mettere su web foto osé

(ANSA) - IMPERIA, 27 LUG - Un ragazzino imperiese di 15 anni che ha minacciato l'ex fidanzata, sua coetanea, di divulgare una sua foto intima, è stato 'ammonito' a eliminare l' immagine da qualsiasi supporto informatico e non diffonderla dalla polizia che ha applicato la legge 71/2017 sul cyberbullismo, a poco più di un mese dall' entrata in vigore. In caso contrario l' adolescente rischia un procedimento penale per divulgazione di materiale pedopornografico, minacce e violenza privata. Il provvedimento nasce dall'istanza presentata alla Polizia Postale dal padre della quindicenne. Quest'ultima, dopo la fine della relazione con il fidanzatino, aveva ricevuto da lui su whatsApp una foto, scattata tempo addietro in un momento di intimità, con la minaccia di divulgarla ad amici e conoscenti. I timori sulla possibilità che quella foto potesse essere diffusa e la paura di essere derisa o presa in giro dagli amici dell'ex fidanzato, le hanno causato uno stato di agitazione e ansia tale da indurla a confidarsi con i propri genitori.

Archivio Ultima ora