Pugilato: Gran Bretagna, sospesa la licenza di Fury

(ANSA) – ROMA, 13 OTT – Tyson Fury lascia volontariamente i suoi titoli mondiali Wba e Wbo dei pesi massimi per disintossicarsi dalla cocaina. Ma ora è arrivata anche la conferma che la Federboxe della Gran Bretagna gli ha sospeso la licenza di pugile “in attesa di ulteriori indagini antidoping e per problemi medici”. Fury non ha potuto concedere la rivincita all’ucraino Wladimir Klitschko, al quale aveva strappato i titoli, dopo essere stato dichiarato “clinicamente non idoneo” ed essere stato trovato positivo alla cocaina. Successivamente, il britannico ha ammesso la dipendenza, a suo dire assunta per “combattere la depressione”. “L’ho sniffata in tantissime occasioni – ha rivelato – Così come sono uscito a bere e ad ubriacarmi dal lunedì alla domenica: sono un maniaco depressivo”.

Condividi: