Corona a gip, mai un euro illecito, volevo pagare tasse

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – MILANO, 13 OTT – “Non ho mai guadagnato un euro in modo illecito in vita mia, quei soldi sono frutto del mio lavoro frenetico di 10 mesi e avevo intenzione di pagare le tasse e mettermi in regola”. Così si è difeso Fabrizio Corona davanti al gip, stando a quanto riferito dal suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa. “Quei soldi trovati nel controsoffitto e anche quelli in Austria – ha spiegato Corona – sono frutto del mio lavoro e di quello della società Atena, dieci mesi di lavoro frenetico che ho portato avanti da quando ho ottenuto l’ affidamento in prova sul territorio e fino all’altro giorno”. “Purtroppo in Italia nelle discoteche e nei locali gira molto ‘nero’ per i pagamenti e quei soldi sequestrati sono il ‘nero’ della società Atena”, ha detto l’avvocato Cristina Morrone, legale di Francesca Persi, la collaboratrice di Corona arrestata anche lei con l’accusa di intestazione fittizia dei beni. “C’è chi nasconde i soldi in cassaforte, mentre chi non ha la cassaforte li nasconde nel controsoffitto”, ha aggiunto.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

13:49Calcio: Allegri, stagione Juve è tutta da giocare

(ANSA) - TORINO, 25 NOV - "In campionato abbiamo lasciato per strada due o tre punti, ma la stagione è tutta da giocare". Massimiliano Allegri vede il bicchiere mezzo pieno alla vigilia della partita casalinga della sua Juventus contro il Crotone. "In Champions abbiamo fatto il percorso che dovevamo fare. A Barcellona ci sta anche di perdere ma siamo a un passo dal passaggio del turno, primo obiettivo della stagione, e quindi aspettiamo Atene: abbiamo molte possibilità di passare il turno".

13:46Egitto: procura, terroristi avevano ‘bandiera Isis’

(ANSA) - IL CAIRO, 25 NOV - Avevano la "la bandiera" dell'Isis i terroristi che hanno ucciso 305 persone nella moschea di al Rawdah: lo riferisce un comunicato della Procura generale egiziana che cita il Dipartimento della sicurezza del Sinai settentrionale. I terroristi erano "in un numero tra 25 e 30" e sono arrivati "a bordo di cinque vetture 4x4", precisa fra l'altro la nota.

13:21India: allarme Ferrovie, 4 incidenti in meno di 12 ore

(ANSA) - NEW DELHI, 25 NOV - Le Ferrovie indiane, fra le più grandi del mondo per numero di utenti, sono in emergenza perché ieri in meno di 12 ore sono avvenuti 4 incidenti, negli Stati di Uttar Pradesh e Orissa,che hanno avuto un bilancio di almeno sette morti ed undici feriti. Lo scrive il quotidiano The Hindu. Citando responsabili dei servizi ferroviari,il giornale precisa che tre degli incidenti sono avvenuti in Uttar Pradesh, ed uno in Orissa (deragliamento di 14 vagoni di un treno merci che trasportava carbone. Ma i due incidenti in cui vi sono state vittime hanno riguardato l'Uttar Pradesh. Qui infatti nel deragliamento di 13 carrozze del Vasco da Gama-Patna Express nel distretto di Chitrakoot tre persone sono morte e nove sono rimaste ferite. In precedenza, inoltre, un treno regionale aveva urtato un pulmino ad un passaggio a livello incustodito ad Amethi, causando il decesso di quattro passeggeri. Allarmato,il ministro delle Ferrovie, Piyush Goyal, ha ordinato una immediata inchiesta.

13:20Egitto: procura, 305 morti in moschea, 27 i bambini

(ANSA) - IL CAIRO, 25 NOV - Un comunicato della Procura generale egiziana indica stamane in 305 morti, di cui 27 bambini, e 128 feriti il bilancio della strage terroristica compiuta ieri alla moschea di Al Rawdah nel Sinai Settentrionale.

13:15Ucraina: Pasechnik nominato leader a interim di Luhansk

(ANSA) - MOSCA, 25 NOV - Il Consiglio del Popolo dell'autoproclamata repubblica di Luhansk (LPR) ha accettato le dimissioni di Igor Plotniski da leader della LPR e ha sostenuto la nomina di Leonid Pasechnik, attuale ministro per la Sicurezza, come leader a interim. Lo riporta Interfax sottolineando che la decisione è stata votata da tutti e 38 i membri del Consiglio. Plotniski, in seguito alla ribellione armata promossa dall'ex ministro dell'Interno Igor Kornet, rimosso dal suo incarico proprio da Plotniski, è fuggito in Russia da dove ha annunciato le dimissioni per motivi di "salute".

13:14Calcio: domani derby umbro senza tifo organizzato Perugia

(ANSA) - PERUGIA, 25 NOV - Sarà un derby dell'Umbria diverso dal solito, quello che si giocherà domani alle 15 al Liberati fra Ternana Unicusano e Perugia Calcio: sugli spalti, come annunciato alcune settimane fa, mancheranno quantomeno i gruppi organizzati del tifo perugino, in polemica con le norme in materia di accesso agli stadi e per una sorta di 'non ricoscimento' dell'avversario storico, causa cambio di nome. A quanto si apprende, questa parte della tifoseria biancorossa finora non ha chiesto autorizzazioni alla trasferta. Dunque Perugia senza spinta del tifo a Terni dopo una settimana di ritiro blindato a Cascia, dove i grifoni avevano preparato la partita (poi vinta) con il Carpi e dove la squadra di Breda è tornata in vista del derby. Partita che è tra quelle indicate ad elevato profilo di rischio dall'osservatorio nazionale, a prescindere dall'assenza dei sostenitori del Perugia. Ci saranno quindi controlli preventivi, provvedimenti per la viabilità e limitazioni della vendita di alcolici in zona stadio. (ANSA).

13:08Calcio: Lotti, ora aspettiamo governance Lega A

(ANSA) - FIRENZE, 25 NOV - "Un mio messaggio in attesa della assemblea di Lega A di lunedì? E' sempre il solito, finalmente è arrivata la delega dello statuto e quindi la Lega deve dotarsi di una sua governance al più presto". Così il ministro dello sport Luca Lotti. "La Lega di B ha nominato il suo presidente, ho fatto gli auguri e mi sono complimentato con Balata - ha continuato Lotti- Ora mi auguro succeda altrettanto per la Lega di A, in modo da ricostruire o rilanciare il calcio italiano. Cosa penso davvero della vicenda Tavecchio-Ventura? Si dovrà aspettare la Leopolda numero 9", ha detto sorridendo Lotti. Infine, sulla vicenda dello stadio di Roma, Lotti ha aggiunto: "C'è una conferenza dei servizi in atto, vediamo lunedì che cosa produrrà anche in termini di sviluppo della viabilità, mi auguro un risultato positivo, non solo per la Roma e i suoi tifosi ma per tutto il calcio italiano. Non si può avere un grande campionato se non si hanno infrastrutture degne, spero quindi si possa arrivare presto al via libera".

Archivio Ultima ora